Registrati    Login    Forum    Cerca    FAQ

Indice » I vostri problemi di pelle e capelli » Le basi dello spignatto




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 211 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 18/08/2013, 12:57 
Non connesso
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Avatar utente

Iscritto il: 29/09/2006, 8:57
Messaggi: 16916
Località: Milano
Sono andata a vedermi la composizione del Concentré micellaire hydratant: Aqua (and) Sodium Lactate (and) Sodium PCA (and) Mannitol (and) Lecithin (and) Sodium Cocoyl Glutamate

Perché ti sei preoccupato del solo sodium pca? In questo prodotto ci sono altri due sali di sodio, quindi temo proprio che il carbomer non lo regga (per averne la certezza bisognerebbe però provarlo, visto che non sappiamo la concentrazione di tutti questi sali).

_________________
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 18/08/2013, 13:15 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 18/06/2013, 21:15
Messaggi: 154
Località: Bari
Si effettivamente ho scritto il messaggio senza aver analizzato l'inci di cui avevo un vago ricordo, mi ero fissato con il PCA sodico.. Senza ricordare del Lattato di Sodio e il tensioattivo. Volevo inserire l'inci del prodotto dopo aver scritto il messaggio e non ci sono riuscito :(

Peccato che il carbomer non regga ciò.. :( voglio acquistare l'ultrez 21 da dadalindo per ottenere cremine migliori ma credo che non dovrò abbandonare la xantana. Grazie per l'aiuto :)

_________________
Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri.

G. Orwell


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 23/08/2013, 17:47 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice

Iscritto il: 14/01/2012, 9:42
Messaggi: 1821
ho fatto un gel con carbomer ultrez 21 ho tamponato con soluzione di soda solo che ne ho messa troppa e sono arrivata a ph 9 dopo con acido lattico ho portato a ph 6 poi ho aggiunto attivi che mi hanno abbassato il ph e ho riportato ph a 6 con soluzione di soda ma il gel è venuto liquido..che faccio..lo posso usare? scusate la domanda stupida..


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 23/08/2013, 18:08 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice
Avatar utente

Iscritto il: 11/09/2008, 8:55
Messaggi: 10903
Località: S. Gimignano
Hai fatto male a mettere il resto, una volta smontato il gel di carbomer non si recupera aggiustando il pH purtroppo. Era meglio buttarlo e rifarlo...
Comunque, se ti va bene liquido, e se non hai usato ingredienti che non sopportano sbalzi di pH (magari liberando sostanze nocive) lo puoi usare, non è che in sé sia diventato aggressivo o chissà cosa :)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 01/09/2013, 12:32 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 18/06/2013, 21:15
Messaggi: 154
Località: Bari
L'altro giorno volevo mettere della pellicola prima di mettere il tappo al barattolo in cui ho l'ultrez 21. Il carbomer ha cominciato a salire verso la pellicola (elettrostatica) pochissimo, per fortuna. Non fatelo :)

_________________
Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri.

G. Orwell


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 13/11/2013, 22:15 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 20/09/2013, 13:26
Messaggi: 137
Ciao ragazzi, ho in progetto una crema viso, inizialmente (in mancanza di carbomer) la stavo facendo solo con la xantana ma ho la possibilità di avere del carbomer 140. I miei dubbi sono 2:
- se serve tampono il carbomer alla fine della preparazione oppure all'inizio?
- tra gli attivi metterò del pantenolo, pensate che la combinazione 0,2% xantana e 0,4% carbomer riesca ad evitare lo smollamento?

Grazie a tutti


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 14/11/2013, 7:27 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Messaggi: 38564
Località: Monfalcone
l'importante è che tamponi, che sia prima o che sia dopo basta che venga fatto. Per il pantenolo, il mago Othelma non è tra i nostri iscritti, e io non riesco a prevederlo in mancanza del dato fondamentale di quanto ne metti e non sapendo quanta abilità manuale hai; chi ha più esperienza fa meno danni.

_________________
"One Pot" should be illegal


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 14/11/2013, 10:39 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 20/09/2013, 13:26
Messaggi: 137
Ok pessima idea..facciamo finta di non averlo detto :)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 15/11/2013, 10:05 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Messaggi: 38564
Località: Monfalcone
carbomer 21 non esiste, gentilmente scrivete i nomi corretti.

_________________
"One Pot" should be illegal


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 28/11/2013, 8:30 
Non connesso
Spignattatrice scientifica
Spignattatrice scientifica
Avatar utente

Iscritto il: 29/07/2010, 20:52
Messaggi: 1407
Leggo solo adesso, ma confermo che il Cosgard di Gisella Manske (sulla boccetta c'è scritto Cosgard (Geogard 221)) è un po' più arancione e confermo anche che smolla leggermente il carbomer. Ma smolla solo leggermente, non lo fa liquefare o simile. Ho un cosgard che proviene da altri lidi e non smonta assolutamente niente.

_________________
Nie jest łatwo pojąć nawet to
to że co rano słońce świeci
że świat będzie jakim stworzą go
niepoczęte jeszcze dzieci.


(Piotr Rubik, Strażnik raju)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 28/11/2013, 9:42 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 14/08/2010, 6:01
Messaggi: 2273
Località: OZ
:roll: Ma smonta solo il carbomer o anche altre cose?

_________________
"salagadula magicabula bidibibodibibù fa la magia tutto quel che vuoi tu bidibibodibibù"


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 28/11/2013, 13:36 
Non connesso
Spignattatrice scientifica
Spignattatrice scientifica
Avatar utente

Iscritto il: 29/07/2010, 20:52
Messaggi: 1407
Solo il carbomer/carbopol etc. Nelle emulsioni dove li ho usato entrambi non avevo notato questo smollamento, ma facendo un gel di solo carbomer poco tempo fa ho visto la differenza.

_________________
Nie jest łatwo pojąć nawet to
to że co rano słońce świeci
że świat będzie jakim stworzą go
niepoczęte jeszcze dzieci.


(Piotr Rubik, Strażnik raju)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 03/12/2013, 14:08 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 11/07/2013, 23:23
Messaggi: 160
Località: Firenze
è uscito un nuovo carbomer, ultrez 30, Vernile ce l'ha disponibile da oggi, allego la dicitura

E' il gelificante principe. Tempi di gelificazione
rapidissimi, stabilità della gelificazione in un
enorme range di ph (da 4 a 12 per avere sempre
una gelificazione intatta). Questo prodotto è in
grado di mantenere inalterate le sue caratteristiche
anche in presenza di elettroliti o attivi acidi, è perfetto
per l'utilizzo di estratti botanici, alfaidrossiacidi, conservanti.
Mantiene una trasparenza bellissima e con questo prodotto
cambia anche il concetto di texture conosciuta fino ad oggi
con altri gelificanti in quanto la sensazione al tatto è davvero
affascinante.
Perfetto per preparare fluidi, sieri, lozioni, creme, detergenti,
prodotti solari e prodotti "difficili" da gelificare.


dalla descrizione mi viene quasi da pensare che non serva tamponarlo per fare il gel, o "stabilità della gelificazione "indica solo che non si smonta facilmente?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 03/12/2013, 15:22 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Messaggi: 38564
Località: Monfalcone
Ninni P. ha scritto:

...mi è appena arrivato.


COME TI E' APPENA ARRIVATO?

TRADITORE! FEDIFRAGO!

BASTA, GLI UOMINI SONO TUTTI UGUALI.... :cry:

mi aveva promesso mari, monti e carbopol ultrez 30, in anteprima sul mondo spignattatorio tutto, e poi scopro che sono stata ignominiosamente scavalcata.... :cry:

_________________
"One Pot" should be illegal


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 03/12/2013, 15:50 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 18/04/2013, 9:36
Messaggi: 160
Località: Repubblica Democratica delle Banane
@Lola: e per di più da una che lo userà male, non lo sfutterà mai pienamente e non capisce una cippa di cosmetologia. 8)

Ti do ragione. :)

Infatti, in velocità:
finora Carbopol 1 - sodio lattato 0, direi.
Fatta prova velocissima con 0,2, poi portato a 0,3 visto che non succedeva niente, di carbopol ultrez 30: sciolto velocissimamente in acqua tiepida, ma ho dovuto tamponare e mescolare perché addensasse.
Gel bellissimo, anche in fase di idratazione della polvere sembra molto più fine del fratellino 21, sulla pelle si assorbe in fretta, ma alla seconda goccia di sodio lattato è imploso.

Bisogna che riprovi, facendo prove un po' più serie aumentando la percentuale d'uso.

Se avete curiosità particolari scrivete che appena posso provo e vi dico.

_________________
Per vivere ci vuole molto coraggio o molta ironia.
Chi difetta di entrambe vive lo stesso, ma male. (E. Arlotti)
* * *
Uno sguardo più puro sul mondo che la civiltà è ora, pagando
Decidi: cosa, come, quando.
Comodo ma, come dire, poca soddisfazione, Signore (Csi)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 04/12/2013, 10:38 
Non connesso
Spignattatore Esperto
Spignattatore Esperto

Iscritto il: 03/10/2006, 8:54
Messaggi: 4727
Leggi qui a pagina 4 la mia prova con l'altro carbomer

viewtopic.php?f=42&t=43450&start=60

Io credo ( o almeno così faccio ) che gli "smontanti" sia meglio inserirli prima di tamponare.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 04/12/2013, 10:56 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 11/07/2013, 23:23
Messaggi: 160
Località: Firenze
Ninni P. ha scritto:
Se avete curiosità particolari scrivete che appena posso provo e vi dico.


l'hai sempre tamponato nelle prove fatte fin'ora? dalla scheda si direbbe quasi non necessario, in attesa che arrivi il mio per provare hai voglia di fare una prova senza tamponarlo?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 04/12/2013, 13:01 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 18/04/2013, 9:36
Messaggi: 160
Località: Repubblica Democratica delle Banane
@doctormakeup: sì, sempre.
confermo la mia impressione: la polvere sembra molto più fine rispetto al carbopol ultrez 21, si dissolve con maggiore rapidità, scompare a contatto con l'acqua e non forma i flocculi. Da ph 4.
Uso acqua del rubinetto fatta bollire, non la demineralizzata.
Nelle (poche ed elementari, scusate!) prove fatte finora ho tamponato, ma il gel si forma già a ph 4,5. E' morbido, ma denso. Cremoso, come lo descrivono nelle schede tecniche.
Partendo da lì ho cercato di portare il ph a 6 facendo un po' fatica: non avevo notato questa difficoltà con il "21".
@Anto: Stamane ho provato a fare due gel con lo 0,5 e lo 0,7 % di carbomer. Conosco la tua ricetta del gel di aloe con lo 0,8 di carbomer. Io lo faccio con lo 0,7 e l'effetto mi piace, per questo ne ho messo meno. Ho aggiunto ad entrambi i gel lo 0,4% di sodio lattato, che per me è lo smontante per eccellenza, e solo poi ho tamponato. Il gel non si è formato, evidentemente ho esagerato...ma 0,4 gr non è una quantità assurda...
Ho rifatto il gel allo 0,5% e ha retto 0,1 gr di sodio lattato. Una goccia in più e ha cominciato a smontarsi.
Non torna acqua, mantiene parte della sua viscosità, ma il gel va a farsi benedire. Ha decisamente bisogno di una stampella seria...

Per la cronaca, volevo provare la blanda forza emulsionante del nuovo carbomer. Il vecchio mi emulsiona il 2% di oli senza problemi, ma ho fatto casino (figlio tra i piedi/demenza precoce, fate voi). Ho usato come base il gel smontato allo 0,7% (+0,4 di sodio lattato) e ho aggiunto il 4% di olio di riso che è troppo. (ma va?) :). Le bollicine di olio in superficie (veramente pochissime) mi dicono che avrebbe retto i 2gr senza problemi. Probabilmente anche qualcosina in più. Monitoro e vi dico, giusto per dare un senso all' "esperimento".
Vi aggiorno appena riesco a riprovare.

_________________
Per vivere ci vuole molto coraggio o molta ironia.
Chi difetta di entrambe vive lo stesso, ma male. (E. Arlotti)
* * *
Uno sguardo più puro sul mondo che la civiltà è ora, pagando
Decidi: cosa, come, quando.
Comodo ma, come dire, poca soddisfazione, Signore (Csi)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 04/12/2013, 13:11 
Non connesso
Spignattatore Esperto
Spignattatore Esperto

Iscritto il: 03/10/2006, 8:54
Messaggi: 4727
Com'è possibile che il vecchio carbomer ne reggesse 3grammi ( altro che 0, ... Il 3% ! ) e questo nuovo neanche uno sputo ? :lol:

Io non c'è l'ho ma non vorrei che il mistero fosse proprio nel ph da tenere un po' acido ... Conviene rileggersi bene la scheda tecnica


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Carbomer - consigli pratici
 Messaggio Inviato: 04/12/2013, 13:39 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 18/04/2013, 9:36
Messaggi: 160
Località: Repubblica Democratica delle Banane
Sì Galatea, per questo ho specificato. Ma lo faccio sempre, anche col vecchio "21".
Per il resto, che dire... Dal punto di vista ph è un miglioramento, ma se non regge neanche mezzo grammo di sodio lattato...io lo uso tantissimo! Mi chiedo cosa succederebbe con pantenolo, aloe o sodio ialuronato, che non mli hanno mai dato problemi...
Bisogna che provino anche altri, non credo di poter valutare per bene le potenzialità di questa "meraviglia".
E bisogna che lo provi con la xantana in una crema seria.

ps: @anto: a ph 4 è liquido. a 4,5 si addensa e non si schioda di lì facilmente. Il ph è sempre rimasto piuttosto acido. Anzi, vi dirò di più, per la prima volta ho avuto difficoltà a leggere le cartine perché, appena bagnate, veniva via il colore!!!

_________________
Per vivere ci vuole molto coraggio o molta ironia.
Chi difetta di entrambe vive lo stesso, ma male. (E. Arlotti)
* * *
Uno sguardo più puro sul mondo che la civiltà è ora, pagando
Decidi: cosa, come, quando.
Comodo ma, come dire, poca soddisfazione, Signore (Csi)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 211 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 11  Prossimo

Indice » I vostri problemi di pelle e capelli » Le basi dello spignatto


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Hosted by MondoWeb