Carbomer - consigli pratici

Forum in cui si trova la teoria dello spignatto in casa

Moderatori: gigetta, Laura, MissBarbara, tagliar, Bimba80, Paty

Avatar utente
Lola
Grande Capa
Grande Capa
Messaggi: 41111
Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Località: Monfalcone

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da Lola »

Il gluconattone è un sale che tiene il pH fermo. È una tua formula?
Immagine Stemperato, non "mescolato"!
Mari992
utente
utente
Messaggi: 26
Iscritto il: 20/08/2018, 18:51

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da Mari992 »

Quello ok ma non capisco perche una volta arrivato al suo ideale pH di gelificazione il carbopol è rimasto liquido.ci vuole un po per alzare il pH ma con tanta pazienza si fa...si è una mia formula ma di solito uso la gomma xantana per evitarr problemi con il gluconolattone.
Avatar utente
Sharon1991
Spignattatrice
Spignattatrice
Messaggi: 2534
Iscritto il: 04/01/2014, 22:04
Località: Bergamo

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da Sharon1991 »

Il sale e pH estremi 'rovinano' il carbomer impedendogli di gelificarsi (o del tutto od alcune volte una leggera gelificazione), indipendentemente dal fatto che tu dopo lo porti al pH corretto.
Magari, visto che mi sembra una formula un pochino particolare, puoi guardare in cosmetici promossi e prendere spunto da lì per i primi spignatti :D:
- Dopo un pò impari la differenza tra tenere una mano e incatenare un'anima -
(\ /)
( . .) ♥

c(")(")


crea ricette ed etichette per i tuoi spignatti
Mari992
utente
utente
Messaggi: 26
Iscritto il: 20/08/2018, 18:51

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da Mari992 »

Di solito lo formulo con gluconolattone, acqua,olio di jojoba,tocoferolo,glicerolo,xantana,oli essenziali e cosgard.con questa formula( che ho preso spunto da un cleanser ecobio) viene benissimo,deterge e lascia la pelle bella e morbida. Per curiosità volevo provare con il carbopol ma ho capito che è meglio lasciar stare..grazie a tutti delle info!
Avatar utente
Sharon1991
Spignattatrice
Spignattatrice
Messaggi: 2534
Iscritto il: 04/01/2014, 22:04
Località: Bergamo

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da Sharon1991 »

Scusa se insisto :D: ma: cleanser nel senso di detergente?
Perché se sì rivedrei un attimino la formula, il gluconolattone non va usato costantemente, gli oli essenziali li eviterei in un detergente viso, in particolare per la zona oculare.
La pelle può sembrarti liscia ma servono tensioattivi, anche a bassa % se lo vuoi delicato, ma senza quelli la pelle non si pulisce.
- Dopo un pò impari la differenza tra tenere una mano e incatenare un'anima -
(\ /)
( . .) ♥

c(")(")


crea ricette ed etichette per i tuoi spignatti
Mari992
utente
utente
Messaggi: 26
Iscritto il: 20/08/2018, 18:51

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da Mari992 »

Non detergente ma cleanser da usare dopo aver lavato bene il viso.
Avatar utente
Lola
Grande Capa
Grande Capa
Messaggi: 41111
Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Località: Monfalcone

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da Lola »

cleanser non é una cosa che lava?
Immagine Stemperato, non "mescolato"!
Mari992
utente
utente
Messaggi: 26
Iscritto il: 20/08/2018, 18:51

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da Mari992 »

Si usa dopo essersi struccati...io ho formulato la ricetta prendendo spunto da un cleanser che mi ha dato un amico che vende prodotti cosmetici da ormai 7 anni. Glielo ho fatto provare e mi ha detto che è molto simile a quello originale , mancano estratti che comprerò appena possibile.
Avatar utente
Lola
Grande Capa
Grande Capa
Messaggi: 41111
Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Località: Monfalcone

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da Lola »

cioè ci si lava due volte?
Immagine Stemperato, non "mescolato"!
Mari992
utente
utente
Messaggi: 26
Iscritto il: 20/08/2018, 18:51

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da Mari992 »

Si perché i tensioattivi a lungo andare creano danni alla pelle per via delle code idrofobe che si attaccano al grasso della pelle ( e la pelle essendo grassa viene costantemente attaccata da questi agenti che poi penetrano nell'epidermide e sciolgono la parte lipidica della barriera).con il cleanser si può ovviare in quanto rimuove le code e la pelle respira di nuovo....per il gluconolattone si può usare benissimo che non crea danni..è un mito da sfatare il fatto che non si possa usare
Avatar utente
Lola
Grande Capa
Grande Capa
Messaggi: 41111
Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Località: Monfalcone

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da Lola »

ok. A parte il fatto che non sempre si usano tensioattivi per struccarsi, a parte il fatto che il risciacquo aggancia tuuuttele code idrofile dei tensioattivi e se le porta via (e per questo semplice motivo non dobbiamo rilavarci dopo la doccia o lo shampoo) mi metti un nome di un un cleanser commerciale che vado a vedere qual è il claim del prodotto?
Immagine Stemperato, non "mescolato"!
Nenny
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 100
Iscritto il: 23/09/2019, 10:40

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da Nenny »

Una domanda stupidissima: leggo spesso carbopol tamponato. Perché si tampona? Quando faccio le creme non lo faccio all'inizio ma alla fine quando aggiusto il ph. Quando bisogna tamponarlo prima?
Avatar utente
LadyOlenna
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 233
Iscritto il: 28/02/2018, 6:31

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da LadyOlenna »

Ciao Nenny, il Carbopol si tampona per consentirne la gelificazione. Di solito, per una questione di comodità, non lo tamponiamo subito ma dopo l'emulsione, però prima di aggingere la fase C (soprattutto se la fase C contiene smontanti).
Nenny
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 100
Iscritto il: 23/09/2019, 10:40

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da Nenny »

Diciamo che devo tamponato prima della fase c soprattutto se so che aggiungerò gli attivi indicati nella parte iniziale di questo topic? Io ho sempre aggiustato il ph alla fine perché a volte ho aggiunto degli estratti aromatici che mi alteravano il ph
Avatar utente
lulù58
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 4192
Iscritto il: 08/01/2013, 15:06
Località: Manfredonia

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da lulù58 »

Di solito lo tamponiamo prima della fase C e poi anche alla fine, specialmente se andremo ad inserire sostanze che sappiamo potrebbero alterare il pH.
"... sei un essere speciale ed io avrò cura di te..."
Franco Battiato :heart: La cura
Nenny
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 100
Iscritto il: 23/09/2019, 10:40

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da Nenny »

grazie!
Avatar utente
Mellix
utente
utente
Messaggi: 36
Iscritto il: 20/04/2011, 18:39
Località: Firenze

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da Mellix »

ho sempre fatto creme snobbando il carbomer perchè ero nel mio periodo integralista “bio” :D: poi stufa di quelle creme liquide e inguardabili :duro: mi son chiesta: vuoi continuare a spignattare ed essere insoddisfatta? :roll:
sono arrivata a dei compromessi e dopo un anno sono entusiasta: creme dalla resa professionale e funzionnali 8)
ho ripreso da vernile il carboner ultrez 21 e 30 da quanto lo uso nelle creme! :D:

grazie per questo topic utilissimo ;)
lamandragola
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 94
Iscritto il: 20/04/2014, 19:24
Località: CREMA CR

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da lamandragola »

Buonasera a tutte!
Ho già fatto diverse creme e ho sempre usato l'accoppiata xanthan-carbomer e ho sempre provato il ph per tamponare dopo l'emulsione A/B, ma ora che volevo rispolverare la teoria dopo un lungo periodo di stop e leggo questo in pagina 1 :

“Un consiglio, dopo aver sciolto completamente la polvere in acqua, neutralizza con ¼ della soda, mescola lentamente fino ad ottenere un gel omogeneo, in questo modo eviterai la formazione di grumi, dopo aggiungi la rimanenza della soda (sempre mescolando) per arrivare al ph desiderato e alla consistenza finale.
se utilizzi lo 0,5% di ultrez 21 puoi ottenere un gel denso tipo quello per capelli ..viscosita 40.000 -50.000 cps R5/10rpm” (PAOC)

e allora la domanda sorge spontanea,qual'è il metodo migliore? tamponare il gel di carbomer, poi aggiungere il gel di acqua glicerina e xanthan. Oppure unisco di i due gel, emulsiono con B e poi tampono??
Ultima cosa, ma è possibile che spesso io non debba nemmeno toccare la soda perché il ph è ok?
Esempio con la crema mani di Lola?
Grazie in anticipo
--Non serve a niente rifugiarsi nei sogni e dimenticarsi di vivere.---
Avatar utente
Sharon1991
Spignattatrice
Spignattatrice
Messaggi: 2534
Iscritto il: 04/01/2014, 22:04
Località: Bergamo

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da Sharon1991 »

Il gel di carbomer non usa solo nelle emulsioni ma anche come gel, ecco il significato di quel pezzo che hai riportato. Comunque non c'è un metodo migliore, sono entrambi corretti, di solito io mi regolo in base alle necessità ed alla formula. Nelle emulsioni tampono dopo aver emulsionato così almeno mentre emulsiono la crema è più fluida.
Certo può capitare, vista l'assenza di ingredienti basici o acidi, che il pH sia ok.
- Dopo un pò impari la differenza tra tenere una mano e incatenare un'anima -
(\ /)
( . .) ♥

c(")(")


crea ricette ed etichette per i tuoi spignatti
lamandragola
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 94
Iscritto il: 20/04/2014, 19:24
Località: CREMA CR

Re: Carbomer - consigli pratici

Messaggio da lamandragola »

Sharon,grazie,grazie mille! eh si effettivamente non pensavo ad un gel ma sempre in relazione ad un'emulsione :?
grazie
--Non serve a niente rifugiarsi nei sogni e dimenticarsi di vivere.---
Rispondi