Crema opacizzante estiva per pelle grassa

I vostri problemi di pelle e trattamenti fai da te

Moderatori: gigetta, Laura, tagliar, Bimba80, Paty

Regole del forum
Gli iscritti possono postare progetti o ricette solo se hanno almeno 30 giorni e 30 messaggi all'attivo; entrambe le condizioni devono essere soddisfatte.
Rispondi
Avatar utente
Marian.math
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 1117
Iscritto il: 09/04/2013, 13:14
Località: Milazzo (ME)

Crema opacizzante estiva per pelle grassa

Messaggio da Marian.math »

Vorrei un prodotto fresco, che sia piacevole da spalmare anche col caldo e che non mi faccia ungere come una frittella. Ho una pelle grassa che si unge molto facilmente, un brufolo sporadico una-due volte al mese (da quando spignatto 8) ). Prendendo spunto dalle formule presenti nel forum, ho pensato questa ricetta, che ho già provato a riprodurre, ma di cui non sono pienamente soddisfatta.

Fase A1
Acqua a 100
idrolato di amamelide 10,00
allantoina 0,30
glicerina 1,50
gomma xantana 0,10
Mg Al Silicate 1,00
pantenolo (al 75% in acqua) 1,00
zinco PCA 2,00
Fase A2
acqua 30
carbopol ultrez 21 0,30
SAP 0,50 in acqua 2,50
Ho unito i due gel e poi:
sodio ialuronato sol.1,5% (medio e bassissimo pm) 1,50
trimetilglicina 1,00

Fase B
titanio biossido 0,07
microsfere di silice 0,50
microsfere di silicone 0,25
ronaflair LDP white 0,20
emulsol OW (Polyglyceryl 4-Oleyl Ether Olivate) 3,00
bisabololo 0,50
tocoferolo 0,60
olio di argan 0,50
trietil citrate 1,30
coco caprylate 0,90
cetiol sensoft 0,80
salvacosm 340 0,50

Fase C
niacinamide 4,00

Il carbomer si è liquefatto, anche se ho cercato di tamponarlo con il SAP, come prevedibile..quindi lo eliminerei e mi sono procurata le carragenine 209 (lambda) per migliorare il sistema gelificante. Ho puntato molto sulle polveri sia per opacizzare che per dare un tocco setoso, in modo da mitigare la brutta spalmabilità del mg al si. E da questo punto di vista, penso di essere vicina all'obiettivo, il siero è setoso, leggero e fresco, il mg al silicate si sente ma non frena...solo che il siero impiega troppo tempo ad asciugarsi, come fosse acqua, forse perché è venuto liquidissimo con il carbomer smontato?
Nel frattempo mi sono procurata anche il gc redu-pore (INCI: Water, butylene glycol, Fomes officinalis (mushrooms) extract) e il filler ronaflair boroneige sf-15, che dovrebbe essere più adatto allo scopo rispetto al ronaflair LDP white...per il resto non sono sicura di quali modifiche fare. Il siero mi fa lucidare la fronte dopo poche ore, ma non come se non mettessi niente, e le polveri sembrano solo "nascondere" un po' la lucidità. Avrei pensato di calare un pochino la fase grassa e cambiare qualche olio. Ho anche un dubbio sulle polveri, l'emulsionante ce la farà a reggerle? Non se ne parla proprio di aumentarle vero? :D:


RICETTA DEFINITIVA
Crema opacizzante estiva per pelle grassa


Fase A1
Acqua 32,52
idrolato di amamelide 10,00
glicerina 1,00
Mg Al Silicate 0,90
carragenina 209 0,08
Fase A2
acqua 35,00
carbopol ultrez 21 0,08
carbopol ultrez 30 0,22
Ho unito i due gel e aggiunto:
allantoina 0,30

Fase B (5% grassi)
microsfere di silice 0,50
ronaflair boroneige 0,70
microsfere di silicone 0,30
emulsol OW 1,20
tocoferolo 0,85
aperoxid 0,10
olio di cacao 0,25
trietil citrato 1,40
ethylhexyl stearate 0,90
cetiol sensoft 1,00
pge-3 metilglucosio distearato 1,00
glyceryl stearate citrate 0,60

Fase C
SAP 0,50 in acqua 2,50
bisabololo 0,50
pantenolo (al 75% in acqua) 0,50
zinco PCA 1,00
sodio ialuronato sol.1,5% (medio e bassissimo pm) 0,60
gc redu-pore 3,00
niacinamide 3,00
salvacosm 340 0,50


Procedimento: Ho pesato acqua, idrolato e glicerina, poi ho scaldato a bagnomaria a 80° e versato le polveri, frullando per 5 minuti. Ho preparato la fase A2 lasciando idratare il carbopol u21, dopo ho versato il carbopol u30 e mescolato subito. In attesa che si raffreddasse la fase A1, ho preparato la fase B inserendo gli ingredienti nell'ordine. Quando la fase A1 si è raffreddata, ho reintegrato l'acqua evaporata, ho scaldato A1 e A2 e le ho frullate prima separatamente e poi mescolate, ho aggiunto l'allantoina e ho emulsionato alla solita maniera. Ho mescolato la crema mentre raffreddava, quando ha raggiunto la temperatura ambiente ho aggiunto goccia a goccia il sap sciolto in acqua, sempre mescolando. Dopo di che ho misurato il pH e continuato a tamponare con la soda. Ho aggiunto il resto della fase c un ingrediente alla volta, facendo attenzione con il pantenolo e lo zinco PCA che smollano il carbomer.

Recensione d'uso: La crema non si spalma come avrei voluto purtroppo, ma in compenso si assorbe presto ed è molto leggera e fresca. Devo dire che se fosse stata una crema comprata mi sarei accontentata più facilmente, mentre da quando spignatto sono diventata più esigente :D: La pelle è opacizzata, diciamo che nelle giornate molto calde e afose la mia pelle si unge lo stesso un pochino, ma le polveri nascondono bene e anche il MgAlSi fa il suo lavoro. Ho deciso di calarne la % rispetto alle precedenti prove perché ho visto che opacizza ma miracoli non ne fa, e oltre una certa % non mi piace sentirlo sulla pelle e non mi piace la spalmabilità..sentivo la crema più "calda" e pesante. Ho tolto il burro di kokum al fine di rendere la crema più fresca e leggera, quasi un siero se non fosse per quelle poche cere. Ho deciso anche di calare la % di niacinamide, perché ho notato che al 4% dopo mesi di utilizzo comincia a darmi fastidio, come se la pelle si ribella e si unge di più :oo: almeno credo che la responsabile fosse lei..anzi ultimamente sto usando una versione della crema con niacinamide al 2% perché sono abbronzata e non vorrei schiarire..
Insomma sono soddisfatta della resa sulla pelle, la uso come crema giorno, ma anche come base sotto il solare prima di andare al mare, come base per il make-up e come doposole. Mentre la notte uso un gel con zinco PCA all'8%, pantenolo e liposomi di vitamina A+E..visto che lo zinco serve a ridurre la produzione di sebo ma è anche idratante, ho pensato di usarlo a % elevate come trattamento notte.

Immagine
Ultima modifica di Marian.math il 29/08/2016, 17:13, modificato 3 volte in totale.
Marianna

"Action matters. Our thoughts, as far as good they can be, are false pearls until they turns out into actions. Be the change you want to see in the world." Gandhi
Avatar utente
Lupotto
Spignattatore
Spignattatore
Messaggi: 655
Iscritto il: 17/01/2011, 17:52
Località: provincia di Milano

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da Lupotto »

Come gellanti tieni sempre conto che le gomme naturali tendono a lucidare, chi più chi meno. Quindi potresti aumentare il MgAlSi che opacizza di sicuro e levare anche del tutto (qui lo dico e lo nego xD) la xanthana.
Come attivi mi paiono tutti ottimi, tieni conto però che anche loro (forse niacinamide a parte) possono comunque lucidare nel brevissimo periodo la pelle. Magari potresti provare a tenere quelli strettamente necessari per opacizzare e limitare al minimo il resto.
Io ultimamente sto testando lo Zn PCA, però in % più elevate (8% della soluzione di GC), e per ora l'effetto mi piace, ma sono quasi certo che anche lui dopo un po' lucidi.
Sui vari filler non posso esprimermi per nulla perchè il massimo che ho provato come polverina è il diossido di titanio :D: .
Marco

Spignatta, leggi, studia se senti lo stimolo, cerca di arricchirti per te stesso e vedrai che un giorno avrai davvero qualcosa di interessante da trasmettere. Laura docet
Avatar utente
Marian.math
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 1117
Iscritto il: 09/04/2013, 13:14
Località: Milazzo (ME)

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da Marian.math »

Ciao Lupotto :) ho un po' di timore ad alzare il MgAlSi e togliere la xantana perché non mi piace affatto il tocco del MgAlSi, tempo fa avevo fatto una crema con lui all'1,5 ed era quasi una tortura usarla, si spalmava malissimo..però la formula era completamente diversa, e un tentativo lo potrei fare. Mentre per le carragenine che % mi consigli?
Gli attivi non indispensabili per una pelle grassa credo siano pantenolo, trimetilglicina e sodio ialuronato. Il pantenolo ce lo metto sempre nelle creme e mi piace quindi spero proprio di non doverlo togliere, la trimetilglicina è la prima volta che la uso sul viso e l'ho messa perché lascia la pelle liscia e morbida, e siccome il siero è meno emolliente di una crema (sento la pelle meno morbida e vellutata, penso per la ridotta % di grassi) ho pensato che poteva essere adatta..il sodio ialuronato potrei calarlo a 1 o anche allo 0,5. E poi potrei pensare di calare un po' anche la glicerina, ma anche qui perdo setosità.
Lo zinco PCA lo avevo sempre usato all'1%, ma avevo letto la tua domanda nel topic apposito e la risposta di Lola :D: e così ho pensato di aumentarlo. Ho anch'io la soluzione di GC, tu all'8% lo trovi appiccicoso? Dicendo che dopo un po' lucida, intendi al di sopra di una certa % oppure che non tiene a freno la lucidità nel tempo?
Marianna

"Action matters. Our thoughts, as far as good they can be, are false pearls until they turns out into actions. Be the change you want to see in the world." Gandhi
Luca2807
novellino
novellino
Messaggi: 5
Iscritto il: 20/05/2016, 0:53

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da Luca2807 »

A mio parere non ti conviene sostituire il carbopol con la carragenina,il carbopol,a differenza delle gomme naturali ,a contatto con la pelle del viso (salina) sparisce.
Le gomme o le carragenine non si sfasciano perché non sono sensibili ai sali e rimangono ad idratare ed ingrassare la pelle.
Per quanto riguarda gli attivi che ti sei procurata,conosco ed ho usato il redu-pore,non che faccia miracoli,ma se hai i pori dilatati,un 2-3% potresti metterlo.
Avatar utente
Marian.math
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 1117
Iscritto il: 09/04/2013, 13:14
Località: Milazzo (ME)

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da Marian.math »

So che il carbopol sparisce a contatto con la pelle, ma se lo voglio usare devo rinunciare al SAP, come minimo, e ci sono anche zinco PCA e pantenolo che lo smontano :? Mi sono fatta l'idea, ma mi potrei sbagliare, che in una crema emulsionata a freddo, non essendoci cere, il carbomer si smonta più facilmente..
Per il redu-pore pensavo ad un 3%, e tenendo conto del butylene glycol contenuto, forse dovrei calare un pochino la glicerina.
Marianna

"Action matters. Our thoughts, as far as good they can be, are false pearls until they turns out into actions. Be the change you want to see in the world." Gandhi
Avatar utente
Alita
Spignattatrice Esperta
Spignattatrice Esperta
Messaggi: 758
Iscritto il: 10/06/2013, 18:27
Località: Torino

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da Alita »

Secondo me le carragenine 209 sono una buona scelta per un siero che si propone di essere opacizzante, perchè usate in piccola percentuale non si sentono e soprattutto asciugano lasciando la pelle opaca, un po' effetto effetto idrossietilcellulosa ma senza l'appiccicosità e il film fastidioso che lascia quest'ultima e poi ha ragione, migliorano notevolemente la spalmabilità e con il mg alluminio silicato e le polveri in formula è sempre una buona cosa . Usate al massimo allo 0,2/0,3%.. Accoppiarle alla xantana in percentuali basse non è idea malvagia, ma secondo me dovresti optare per la SF che non filma e non fa lucidare. Insieme funzionano molto bene. Invece cambierei l'emulsionante o comunque lo abbinerei ad altro. Dopo varie prove per ottenere un prodotto che lasci la pelle asciutta a lungo mi sono convinta che gli emulsionanti liquidi da soli non sono la strada giusta. Ci vuole una piccola percentuale di emulsionante ceroso, e il distearato è perfetto per questo, perchè asciutto e secco, tagliato con un emulsionante liquido. Il prodotto rimane leggero ma asciuga. Veniamo alle polveri: il boroneige è un ottima scelta, lo userei anche allo 0,8/1% in accoppiata a 0,2/0,3% microsfere di silica . Pur opacizzando è molto scorrevole e rende la crema setosa, quindi volendo puoi puntare tutto su di lui e togliere le microsfere di silicone e volendo anche il biossido, che il boroneige già di suo ha una leggera coprenza e uniforma.
Scrivi che il siero fa fatica ad asciugarsi, secondo me hai troppi umettanti: toglierei la betaina anidra, o non la userei a più dello 0,2%, filma e lucida. Abbasserei il pantenolo a 0,5 e abbasserei la glicerina a 0,5, inserendo invece anche un 5% di redupore. Per la spalmabilità sostituirei il coco caprylate con l'ethylexyl stearate, e toglierei anche l'argan che hai già il triethyl citrate che puoi considerare medio e il tocoferolo pesante, puntando di più sui leggerissimi, ma sono minuzie
Avatar utente
Lupotto
Spignattatore
Spignattatore
Messaggi: 655
Iscritto il: 17/01/2011, 17:52
Località: provincia di Milano

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da Lupotto »

Se il MgAlSi non ti convince così alto metti pure poca xanthana o carragenina :ok: , però quest'ultima non l'ho mai usata, so solo che dicono sia meglio della prima :D: .
Per gli attivi conta che quel poco pantenolo alla fine funziona come umettante, la trimetilglicina anche, ialuronato idem, quindi alla fine il rischio che la pelle si lucidi un po' c'è, contando che anche lo zinco pca è idratante (quindi nel brevissimo periodo anche lui aiuta a lucidare) e pure le gomme naturali.
Lo zinco (dopo circa 3 settimane che lo uso, ma alla percentuale che ti dicevo prima) posso dirti che da qualche giorno sto notando che il sebo sulla fronte è diminuito applicandolo sia la mattina che la sera, infatti questo dovrebbe a quanto ricordo rompere le balle ad un enzima che è coinvolto in qualche processo di produzione del sebo e quindi ridurne la produzione dopo qualche tempo di applicazione, non agisce opacizzando nell'immediato come le polveri che assorbono l'unto o riflettendo diversamente la luce, è più "curativo", così come la niacinamide.
Un prodotto che contiene entrambe queste categorie sarebbe utile ad opacizzare nell'immediato e ridurre il sebo con l'uso continuato e tu prendi due piccioni con una fava :lol:
Il trietilcitrato non so se aiuta per la lucidità, agisce più che altro sui batteri che attaccano il sebo e magari portano ad impurità, e lui abbassa il pH, per questo lo usano nei deo.
Marco

Spignatta, leggi, studia se senti lo stimolo, cerca di arricchirti per te stesso e vedrai che un giorno avrai davvero qualcosa di interessante da trasmettere. Laura docet
Avatar utente
Marian.math
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 1117
Iscritto il: 09/04/2013, 13:14
Località: Milazzo (ME)

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da Marian.math »

Intanto grazie per i consigli :)
Alita, per inserire il distearato dovrei aumentare la % di grassi, intorno al 6? E soprattutto, quanto distearato e quanto emulsol OW mi suggerisci? Ho anche il gliceril stearato citrato, che ancora non ho provato, ma ho letto recensioni positive, secondo cui è ancora più leggero del distearato.
La xantana sf non ce l'ho e ho fatto un ordine da poco :cry: però ho letto che, oltre a fare meno strato, addensa meno, quindi magari potrei dimezzare la xantana normale?
Come mai punteresti più sul boroneige che sulla silice? Per questioni di spalmabilità o perché pensi opacizzi meglio?
Allora calerò gli umettanti, inoltre avevo già intenzione di inserire l'ethylhexyl stearate al posto del cetiol sensoft, e l'olio di cacao al posto dell'argan, per la sua setosità..non vorrei eliminare quel poco di olio vegetale perché, anche se il trietil citrato è un rappresentante della categoria oli densi, si spalma male. Da qualche parte nel forum mi sembra che si dicesse che gli oli leggerissimi tendono a far lucidare, e che una cascata per pelle grassa deve essere ben bilanciata e non puntare su quelli, tu hai riscontrato invece che è meglio puntare sui leggerissimi?

Lupotto, grazie per il chiarimento, ora ho capito il discorso sullo zinco PCA..ora si che non so se aumentarlo :maria:
Anche tu, come Alita, sei dell'idea che vanno abbassati gli umettanti. Il trietil citrato l'ho inserito per le impurità, non credo nemmeno io che aiuti in qualche modo contro la lucidità.
Marianna

"Action matters. Our thoughts, as far as good they can be, are false pearls until they turns out into actions. Be the change you want to see in the world." Gandhi
Avatar utente
Alita
Spignattatrice Esperta
Spignattatrice Esperta
Messaggi: 758
Iscritto il: 10/06/2013, 18:27
Località: Torino

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da Alita »

io farei disterarato 1,2 e emulsol 1,5, oppure distearato 1, glyceryl stearate citrate 0,6 emulsol 1. Io trovo più leggero il distearato e trovo che il glyceryl steatate citrate in percentuale maggiore dell'1% freni molto. Ma assieme funzionano molto bene. Ti tieni un po' più alta del normale per via delle polveri, I grassi volendo poi aumentarli, ma non è necessario, puoi benissimo lasciarli bassi anche emulsionando a caldo. La xantana normale la lascerei a 0,1 con 0,25 di carragenine 209 che però praticamente non addensano, viscosizzano un pochino l'acqua.
Userei sia boroneige che microsfere di silica, come ti scrivevo su. Le microsfere asciugano di più, ma frenano, mentre il boroneige opacizza senza asciugare ma è scorrevole e leggermente coprente e uniformante, quindi per non tenere troppo alte le polveri toglierei quelle silicone e il biossido, demandano la scorrevolezza e l'azione uniformante al boroneige.
Per la questione cascata dei grassi, i leggerissimi fanno lucidare se usati da soli, ma tu in formula hai il triethyl citrate, che considerando sia il valore densità sia lo s.v. può essere considerato medio e il tocoferolo. Quindi con l'argan rischi di sbilanciarla verso i medi-pesanti e invece io sposterei comunque la cascata sui leggerissimi, ma mantendola equilibrata. Però uno 0,25 di olio di cacao ci sta bene, che almeno aumenta la scorrevolezza e la setosità.
Avatar utente
Marian.math
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 1117
Iscritto il: 09/04/2013, 13:14
Località: Milazzo (ME)

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da Marian.math »

Tutto chiaro :ok: Solo un'ultima domanda sull'esecuzione..metto tutta la fase grassa in un becher, emulsionanti cerosi e liquido, ed emulsiono a caldo? Oppure devo emulsionare una parte dei grassi a caldo e la restante a freddo? Nel secondo caso inserendo le polveri a freddo e bagnandole con l'emulsionante liquido immagino
Marianna

"Action matters. Our thoughts, as far as good they can be, are false pearls until they turns out into actions. Be the change you want to see in the world." Gandhi
Avatar utente
Alita
Spignattatrice Esperta
Spignattatrice Esperta
Messaggi: 758
Iscritto il: 10/06/2013, 18:27
Località: Torino

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da Alita »

Io metto tutto insieme in un becher, prima le polveri, poi gli oli più pesanti e l'emulsionante liquido che è bello viscoso, formo la cremina e poi aggiungo oli più leggeri ed esteri mescolando bene ad ogni aggiunta. E poi i cerosi. Do ancora qualche mescolata alla fase grassa prima di emulsionare. Per la dispersione delle polveri, da quando uso la bacchetta di vetro è tutta un'altra storia :sun: , ricordo ancora i miei primi fondotinta in cui stavo quindici minuti di orologio per cercare di mescolare con il cucchiaino e far bagnare bene tutte le polveri :duro:
Avatar utente
Marian.math
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 1117
Iscritto il: 09/04/2013, 13:14
Località: Milazzo (ME)

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da Marian.math »

Cos'è la bacchetta di vetro? :drunk:
Io quando ho fatto questa prova ho bagnato le polveri con l'emulsionante e dopo ho inserito gli oli dal più pesante al più leggero, non ho avuto difficoltà a stemperare, anche perché le polveri non sono tante quante in un fondotinta :)

Ma visto che stiamo inserendo delle cere e che le carragenine non addensano, conviene usare il carbomer, o mi tengo la crema liquidina?
Marianna

"Action matters. Our thoughts, as far as good they can be, are false pearls until they turns out into actions. Be the change you want to see in the world." Gandhi
mariangela.m
Spignattatrice
Spignattatrice
Messaggi: 1863
Iscritto il: 14/01/2012, 9:42

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da mariangela.m »

Marianna molto interessante :) Quando posti la ricetta definitiva lo proverò. Penso sia meglio dividere la fase B con due beker. In una polveri, oli pesanti ed emulsionante ceroso(si disperdono meglio) e nell'altro oli leggeri ed emulsionante liquido e poi le unisci ed emulsioni.
Lo scrisse Lola in un post.
Avatar utente
Alita
Spignattatrice Esperta
Spignattatrice Esperta
Messaggi: 758
Iscritto il: 10/06/2013, 18:27
Località: Torino

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da Alita »

Io la terrei liquidina, ma perché in estate amo i fluidi e i sieri. Però dipende dalle tue preferenze. Se usi il carbopol puoi alzarlo un pochino in modo che il sap non lo smonti troppo.

La bacchetta di vetro: https://www.google.it/search?q=bacchett ... viKDndM%3A

Sì, con così poche polveri non si hanno grossi problemi, ma per i fondotinta la bacchetta per me è stata la svolta :lol:

Edit: io dividere la fase in B in due becher personalmente non lo trovo tanto utile. Non noto differenze, anzi noto che gli emulsionanti liquidi contribuiscono a bagnare le polveri, anche l'abilcare.
Avatar utente
Marian.math
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 1117
Iscritto il: 09/04/2013, 13:14
Località: Milazzo (ME)

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da Marian.math »

Mi procurerò questa bacchetta di vetro per il makeup, grazie :cuori:

E grazie per la fiducia mariangela :)
Per quanto riguarda dividere le due fasi, qui ci sono pochi grassi e non vorrei complicarmi la vita per nulla.

Più tardi metto insieme le idee e scrivo la ricetta con le nuove modifiche. Questa aggiunta degli emulsionanti cerosi più ci penso e più mi piace, avevo proprio l'impressione di sentire la mancanza di una cera quando mi spalmavo il siero, ma pensavo fosse un'idea strampalata con così pochi grassi. Non vedo l'ora di fare questa crema :blob9:
Marianna

"Action matters. Our thoughts, as far as good they can be, are false pearls until they turns out into actions. Be the change you want to see in the world." Gandhi
Avatar utente
Marian.math
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 1117
Iscritto il: 09/04/2013, 13:14
Località: Milazzo (ME)

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da Marian.math »

Allora, con le modifiche di cui abbiamo parlato, la ricetta diventa:

Fase A1
Acqua a 100
allantoina 0,3
glicerina 1,00
gomma xantana normale 0,10
Mg Al Silicate 1,00
Fase A2
acqua 10,00
idrolato di amamelide 10,00
carragenine 209 0,25

Fase B
microsfere di silice 0,30
ronaflair boroneige 0,80
burro di kokum 0,30
tocoferolo 0,85
aperoxid 0,10
olio di cacao 0,40
trietil citrato 1,30
ethylhexyl stearate 1,00
cetiol sensoft 0,90
emulsol OW 1,00
pge-3 metilglucosio distearato 1,00
glyceryl stearate citrate 0,60

Fase C
SAP 0,50 in acqua 2,50
bisabololo 0,50
pantenolo (al 75% in acqua) 0,50
zinco PCA 2,00
gc redu-pore 3,00
niacinamide 4,00
salvacosm 340 0,50

Quelle in blu sono le modifiche apportate, ho tolto la trimetilglicina e calato glicerina e sodio ialuronato. Ho modificato la cascata dei grassi e aumentato un pochino la %, da 4,10% a 4,85% (senza contare il bisabololo). Ho inserito il burro di kokum per bilanciare la cascata, ma se ho sbagliato lo tolgo. Così ho:
burro 0,30 - oli pesanti 0,95 (con il bisabololo 1,45) - oli medi 1,70 - esteri leggeri 1,90
In questo modo è più spostata sugli olietti leggeri, va bene? Ho aumentato un po' la fase grassa perché per la spalmabilità avevo letto in giro per il forum che le cere devono essere circa il 30% dei grassi, ma se è sbagliato in questo particolare caso ritorno sui miei passi.
Ultima modifica di Marian.math il 25/05/2016, 12:16, modificato 2 volte in totale.
Marianna

"Action matters. Our thoughts, as far as good they can be, are false pearls until they turns out into actions. Be the change you want to see in the world." Gandhi
Avatar utente
lulù58
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 4309
Iscritto il: 08/01/2013, 15:06
Località: Manfredonia

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da lulù58 »

Alita ha scritto:Per la dispersione delle polveri, da quando uso la bacchetta di vetro è tutta un'altra storia :sun: , ricordo ancora i miei primi fondotinta in cui stavo quindici minuti di orologio per cercare di mescolare con il cucchiaino e far bagnare bene tutte le polveri :duro:
... puoi spiegarci perchè la bacchetta di vetro funziona meglio del cucchiaino, per disperdere le polveri?... non che non ti creda, ma vorrei capire in cosa consiste la differenza :popcorn:
"... sei un essere speciale ed io avrò cura di te..."
Franco Battiato :heart: La cura
Avatar utente
Lola
Grande Capa
Grande Capa
Messaggi: 42064
Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Località: Monfalcone

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da Lola »

Io se uso la bacchetta di vetro ottengo all'istante di sbriciolarla dentro al becher e dover buttare via tutto. Ma forse ho più muscoli di Alita :twisted:
...perchè io VI VEDO

"non si fanno cosmetici con il gel di sodio ialuronato e gli attivi dentro, sembra di essere ai tempi di Nonna Papera"
Avatar utente
Marian.math
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 1117
Iscritto il: 09/04/2013, 13:14
Località: Milazzo (ME)

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da Marian.math »

Lola, non hai consigli per me? :maria:
Marianna

"Action matters. Our thoughts, as far as good they can be, are false pearls until they turns out into actions. Be the change you want to see in the world." Gandhi
Avatar utente
Alita
Spignattatrice Esperta
Spignattatrice Esperta
Messaggi: 758
Iscritto il: 10/06/2013, 18:27
Località: Torino

Re: Progetto siero opacizzante estivo per pelle grassa

Messaggio da Alita »

@lulù immagino sia per via della forma, il diametro ridotto e la punta piatta, che facilita l'operazione, si schiaccia e si mescola e le polveri si bagnano velocemente, anzi vale per ogni tipo di soluzione, non solo per la dispersione delle polveri. C'è una differenza notevole rispetto al cucchiaino, in termini di fatica e di tempo. Mai rotta una bacchetta mentre disperdevo le polveri comunque, non sono così delicate, almeno le mie. Quelle rotte si sono tutte schiantate per terra :roll:
Rispondi