Registrati    Login    Forum    Cerca    FAQ

Indice » L'inci, questo sconosciuto » Ingredienti dei cosmetici


Regole del forum


in questa sezione NON SI POSTANO INCI



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Octyldodecanol
 Messaggio Inviato: 01/06/2008, 12:29 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 28/09/2007, 12:29
Messaggi: 533
Località: Lodi
Ciao a tutte/i!
Chi mi raccapezza su cosa sia davvero l'Octyldodecanol, sul se sia un buon emolliente, di origine sintetica o vegetale, ecc. ecc?
Il biodizionario lo passa a pallino verde singolo...
Ho cercato anche su internet ma ci ho capito molto poco! :oops:
Per esempio ho trovato questascheda, ma direi che non risponde alle mie domande...

_________________
Al signor K. chiesero cosa stesse facendo. "Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore." (Bertolt Brecht)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 03/06/2008, 15:43 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 05/10/2006, 17:39
Messaggi: 668
Località: sulle dolci colline tra Pesaro e Urbino...
Dovrebbe essere di origine vegetale, chimicamente vedo che è un alcol alifatico, classificato come emolliente. Non cresce sugli alberi e il processo di produzione è lungo e complesso, ma il bollino verde indica che è pochissimo inquinante sia in fase di produzione che in fase di smaltimento.
Al tatto è leggero, quasi secco, molto evanescente, poco untuoso; è una di quelle molecole adatte ad entrare nella composizione di creme per pelli grasse, grazie alla sua diffusibilità e alla sua bassa untuosità.
Di più ninzò, da qui in poi ci vorrebbero Paracelso, Tintin e Tagliar ;)
Fatevi sotto :D:

_________________
"Quando l'ultimo albero sarà abbattuto,
quando l'ultimo fiume sarà avvelenato,
quando l'ultimo pesce sarà catturato,
allora vi accorgerete che i soldi non si possono mangiare"
(monito degli indiani Cree del Quebec)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 03/06/2008, 17:17 
Non connesso
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Avatar utente

Iscritto il: 29/09/2006, 9:57
Messaggi: 16479
Località: Milano
L'octyldodecanolo è un alcool che ha questa formula:

Immagine

Gli alcoli alifatici sono delle molecole costituite da catene più o meno lunghe, più o meno ramificate e più o meno insature (cioè con doppi o tripli legami) di atomi di carbonio ai quali sono legati atomi di idrogeno e che presentano, al posto di uno di questi atomi di idrogeno, un gruppo ossidrile, cioè -OH.

Sembra più complicato da spiegare di quello che in realtà è :)

_________________
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)


Ultima modifica di tagliar il 04/06/2008, 9:22, modificato 1 volta in totale.

Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 03/06/2008, 17:27 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 28/09/2007, 12:29
Messaggi: 533
Località: Lodi
No no, credo di averla capita (reminescenze da liceo aiutano) :D:

Adesso le domande sono:
1) come fai a sapere che questo è quello lattato?? Dal nome non ci sarei mai potuta arrivare...
2)Qualche esimio cosmetologo mi spiega dunque se va bene/va male/che fa di bello in una cremina al posto di, chessò, un bell'olietto qualsiasi? 8)

_________________
Al signor K. chiesero cosa stesse facendo. "Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore." (Bertolt Brecht)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 03/06/2008, 17:33 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 05/10/2006, 17:39
Messaggi: 668
Località: sulle dolci colline tra Pesaro e Urbino...
Ricapitolando:
- octyldodecanol, alcol alifatico - catene di carbonio lineari a singolo legame
- octyldodecanol lactate, estere - octyldodecanol esterificato con acido lattico.

_________________
"Quando l'ultimo albero sarà abbattuto,
quando l'ultimo fiume sarà avvelenato,
quando l'ultimo pesce sarà catturato,
allora vi accorgerete che i soldi non si possono mangiare"
(monito degli indiani Cree del Quebec)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 04/06/2008, 22:14 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 28/09/2007, 12:29
Messaggi: 533
Località: Lodi
Beh, intanto ho capito (più o meno) che cos'è un alcol alifatico...

...manca solo che qualcuno me ne dica qualcosa sulle proprietà cosmetiche/emollienti!! :D: :D: :D:

_________________
Al signor K. chiesero cosa stesse facendo. "Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore." (Bertolt Brecht)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 06/06/2008, 12:25 
Non connesso
esimio cosmetologo
esimio cosmetologo
Avatar utente

Iscritto il: 13/12/2006, 9:58
Messaggi: 689
gaxy ha scritto:
Beh, intanto ho capito (più o meno) che cos'è un alcol alifatico...

...manca solo che qualcuno me ne dica qualcosa sulle proprietà cosmetiche/emollienti!! :D: :D: :D:


facile :? basta prima definire il concetto di emollienza :)

senza annoiare, tra i vari modelli scientifici e numerici per definire l'emollienza quello che mi piace di più è:
E ( emollienza )= k*spandibilità + h*lubrificazione
oppure
E = k* spandibilità + f/coefficente di frizione
oppure
E= k*spandibilità/viscosità + h*lubrificazione/ tensione di interfaccia con l'acqua

ok adottiamo quest'ultimo modello e vediamo dove si piazza l'octydodecanolo Emoticons by Follettarosa

a parte gli scherzi il concetto di emollienza è relativo... l'octyldodecanolo ne è uno splendido esempio
infatti ha una buona spandibilita , dell'ordine dei 500-700 mm2/10'
ma sugli altri parametri che influenzano l'aspetto sensoriale dell'emollienza non è ottimo.
Visto che permetterebbe di fare emulsioni "oil free" perchè non lo si trova dappertutto ? la mia opinione è che in realtà non lo si usa massicciamente perchè il tocco che avrebbe una crema con molto octydodecanol non è bellissimo.

lo si può trovare allora nelle emulsioni oil free per pelli grasse ( ma ci sono emollienti "oil free" decisamente migliori ), nei prodotti restitutivi per capelli o negli oli da bagno... come "olio" secco e leggero è molto bello, e per gli esperti ha l'indice di rifrazione giusto per fare certi giochetti di sorprendente trasparenza .... inoltre è un discreto co-solvente per cui in certi prodotti con troppa "roba" dentro aiuta molto ( ma visto come va il mercato della cosmesi, bello il topic sui diamanti negli shampoo, mi domando che senso ha fare cosmetici con tanta "roba" dentro, sic! ).

_________________
Paracelso -
stufo di bufale cosmetiche - http://www.nononsensecosmethic.org


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 07/06/2008, 14:52 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 28/09/2007, 12:29
Messaggi: 533
Località: Lodi
Quindi lo scopo di usarlo in massiccia quantità è ottenere qualcosa di "oil free" ma emolliente... ma non ha un gran tocco sulla pelle.

Ho una crema con il nostro in seconda posizione dopo l'acqua, quando la provo sull'effetto ottenuto ragguaglio... :D:

_________________
Al signor K. chiesero cosa stesse facendo. "Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore." (Bertolt Brecht)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 11/11/2008, 19:16 
Non connesso
utente
utente

Iscritto il: 07/11/2008, 18:19
Messaggi: 24
io l ho trovato in un burro cacao della labello come secondo ingrediente dopo l acqua!! dovrebbe essere tranquillo giusto?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 25/11/2009, 13:45 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35691
Località: Monfalcone
pinaa2 ha scritto:
io l ho trovato in un burro cacao della labello come secondo ingrediente dopo l acqua!! dovrebbe essere tranquillo giusto?


E' tranquillo, ma assolutamente troppo solvente e poco emolliente. Il rischio (anzi la certezza) che un burro cacao con ottil dodecanolo come emolliente principale sia decisamente disseccante per le labbra, dopo l'inizale sensazione di emollienzale labbra tirano e si è costretti a riapplicare il prodotto.
Ricordatevi che non è colpa delle vostre labbra che si spaccano e sono secche, ècolpa di quello che ci spalmate sopra. Io spero che formule del genere siano fatte per ignoranza e non con dolo; certo che un burro cacao che spinge il consumatore a riapplicarlo molte volt durante la giornata fa finire prima lo stick e se ne vendono di più.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 31/03/2010, 8:38 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 14/10/2009, 11:56
Messaggi: 213
Località: Bologna
Tiro su questo post.

Quindi se una cremina ha questo ingrediente al terzo posto dopo Aqua e Aloe, può andare per una pelle mista che con il caldo si lucida tanto?

Se ho capito bene quello che avete scritto sopora dovrebbe alleggerire gli altri oli presenti; giusto?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 31/03/2010, 9:42 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35691
Località: Monfalcone
sì.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Octyldodecanol
 Messaggio Inviato: 01/02/2013, 12:02 
Non connesso
utente
utente

Iscritto il: 24/01/2013, 23:11
Messaggi: 22
Località: Roma
e invece un burrocacao che abbia l'octyldodecanol come secondo ingrediente dell'Inci dopo il ricino può fare quell'effetto disseccante che dice Lola, oppure il fatto che ci sia il ricino come emolliente principale fa sì che venga semplicemente un burrocacao meno "unto"?

_________________
anni fa dicevo di me di essere "una ragazza semplice, molto lunatica e un po' paranoica"... in realtà sono una persona sempre più complicata, ancora lunatica e con un presunto disturbo schizotipico della personalità che cresce di giorno in giorno.

...ma faccio meno paura di così! ;)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Octyldodecanol
 Messaggio Inviato: 01/02/2013, 12:05 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35691
Località: Monfalcone
Non si può sapere, perchè non si possono sapere le percentuali, Io comunque quando vedo olii leggeri in inci, a qualsiasi posto siano, considero subito il formulatore imbecille (o uomo, che loro non sanno neanche a cosa serve quello che formulano) e non compro.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Octyldodecanol
 Messaggio Inviato: 30/05/2013, 13:13 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice
Avatar utente

Iscritto il: 11/09/2008, 9:55
Messaggi: 10659
Località: S. Gimignano
Da Mypersonaltrainer


INCI: Octyldodecanol

Ottildodecanolo: caratteristiche

Octyldodecanol è un alcol grasso a catena ramificata con 20 atomi di carbonio. Si presenta come un liquido incolore poco viscoso, con bassa polarità e discreta viscosità. E’ caratterizzato da una media stendibilità (600 mm2/10min)e, in virtù della presenza del legame etereo, è stabile anche a valori di pH estremi. Viene utilizzato per conferire emollienza ad emulsioni a basso contenuto di fase grassa, favorisce la formazione delle emulsioni e ne previene la separazione delle fasi. Grazie a buone proprietà solventi, è particolarmente indicato per solubilizzare sfingolipidi (fitosfingosina e ceramidi) e fragranze.
Ottildodecanolo: Commento

Octyldodecanol può essere utilizzato in tutte le tipologie di formulazioni cosmetiche ove è richiesto un buon potere emolliente e una discreta stendibilità. Grazie alla stabilità del legame etereo è particolarmente indicato per la formulazione di creme depilatorie con pH fortemente basico o per prodotti esfolianti con pH acido.

La mia domanda riguarda la parte in neretto. Perché e come favorirebbe la stabilità delle emulsioni e che si intende per potere "solvente" di una sostanza grassa?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Octyldodecanol
 Messaggio Inviato: 30/05/2013, 13:58 
Non connesso
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Avatar utente

Iscritto il: 29/09/2006, 9:57
Messaggi: 16479
Località: Milano
Rispondo alla seconda parte della domanda: si intende la stessa cosa che si intende per l'acqua, ovvero la capità di fungere da solvente per le sostanze che in essa si sciolgono (anche le sostanze grasse liquide hanno un potere solvente perchè sono in grado di sciogliere sostanze liposolubili)

_________________
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Octyldodecanol
 Messaggio Inviato: 30/05/2013, 14:47 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice
Avatar utente

Iscritto il: 11/09/2008, 9:55
Messaggi: 10659
Località: S. Gimignano
E l'altra volta mi sembra che abbiamo ipotizzato, parlando di oleoliti, che probabilmente gli esteri estraggono più e meglio dei vegetali :) Grazie Tagliar :)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Octyldodecanol
 Messaggio Inviato: 30/05/2013, 15:02 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 23/08/2010, 17:04
Messaggi: 401
Località: Alta Brianza
Poichè di chimica ricordo ben poco spero di non fare una domanda retorica...
Essendo l'ottildodecanolo un alcool, può sostituire l'alcool etilico per sciogliere il mentolo?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Octyldodecanol
 Messaggio Inviato: 30/05/2013, 15:26 
Non connesso
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Avatar utente

Iscritto il: 29/09/2006, 9:57
Messaggi: 16479
Località: Milano
Magari il mentolo si scioglie anche nell'ottildodecanolo (del resto si scioglie anche negli oli), ma queste due sostanze sono molto diverse, pur essendo alcoli, perchè la parte apolare è ben più lunga in quest'ultimo che nell'etanolo, tanto è vero che il primo è liposolubile mentre il secondo è idrosolubile.

_________________
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Octyldodecanol
 Messaggio Inviato: 30/05/2013, 15:40 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35691
Località: Monfalcone
Vi ricordo di non prendere proprio come oro colato quello che è scritto, in materia cosmetica, su mypersonal trainer. Di norma è roba giusta, ma non fidatevi ciecamente.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Indice » L'inci, questo sconosciuto » Ingredienti dei cosmetici


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], Sharon1991 e 5 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Hosted by MondoWeb