Registrati    Login    Forum    Cerca    FAQ

Indice » Inci dei cosmetici » Inci di cosmetici per il viso




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 37 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Dior - Diorskin Forever Teint Haute Perfection
 Messaggio Inviato: 28/10/2007, 16:28 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 26/06/2007, 14:35
Messaggi: 109
Località: Torino
Immagine

Dior - Diorskin Forever Teint Haute Perfection

Entrate nell'era del fondotinta ad alta teconologia, avveniristico, che si fonde perfettamente con la pelle.

La nano tecnologia ha rivoluzionato il mondo della moda ed è stata utilizzata per la creazione di capi di nuova generazione dalla qualità e resistenza unica, i cosiddetti nano-tessuti.

I laboratori Dior hanno integrato la nano tecnologia in un fondotinta di nuova generazione:
Diorskin Forever.
Il primo fondotinta che resiste alle condizioni climatiche più "estreme".
4 promesse estreme: tenuta, levigatezza, confort e protezione.
Perfezione Estrema
Diorskin Forever è disponibile in versione Fluida (SPF25) per chi predilige texture leggere ed una copertura intermedia e in versione Compatta (SPF25- PA++) per un effetto finale più opaco e vellutato .



INCI : Aqua, cyclopentasiloxane, alcohol, isododecane, cetyl peg/ppg-10/1 dimethicone, acrylates/ dimethicone copolymer, acrylates copolymer, silica, sorbitan sesquioleate, phenoxyethanol, stearic acid, sodium myristoyl glutamate, disteardimonium hectorite, alumina, aluminium hydroxide, parfum, tetrasodium edta, propylene carbonate, linalool, dimethicone, limonene, butylphenyl methylpropional, benzyl salicylate, citronellol, methylparaben, alpha isomethyl ionone, bht, butylparaben, ethylparaben, isobutylparaben, propylparaben
( +/- mica, CI 77891 (titanium dioxide), CI 77492- CI 77491- CI 77499 (iron oxides)

Costo: 31 euro per 30 ml

Vorrei sapere se questo fondotinta va bene anche per pelli miste :D e se rispetto a questo è più leggero e meno occlusivo :?
Insomma, cerco qualcosa a lunga tenuta ma che non sia comedogeno :cin:

Grazie!!!


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 29/10/2007, 15:44 
 
nella mia ignoranza posso dirti che un inci che comincia con:
"acqua, cyclopentasiloxane, alcohol"
(acqua, silicone, alcool)
non vale neanche un decimo di quello che costa, puoi trovare di meglio anche fra quelli da supermercato, che avranno dentro le stesse schifezze, ma avranno il vantaggio di farti spendere la metà...

edit: mi fanno proprio incavolare queste maison che si propongono come innovatorici, vendono i loro prodotti a peso d'oro, e poi, e poi ci si trovano dentro sempre le solite schifezze ben note. per esempio i fondotinta son sempre ultrasiliconici: ma davvero non c'e' un'alternativa decente?


Top 
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 29/10/2007, 18:13 
Non connesso
maestrina moderatrice
maestrina moderatrice

Iscritto il: 07/10/2006, 16:39
Messaggi: 10501
L'inci di questo fondotinta mi suscita più di un dubbio, perchè a leggerlo è la solita noiosa mistura di siliconi colorati sicuramente ben assemblati per dare la texture più bella che c'è, ma il preambolo descrittivo che mi parla addirittura di nano-tecnologia mi lascia un po' così :oo: se non così ... .
La nano-tecnologia è una branca della scienza applicata, detto grossolanamente consente di miniaturizzare la materia facendole mantenere se non potenziare peculiarità e proprietà; per esempio in cosmetica abbiamo i nanosomi che sono un mezzo efficace per veicolare i principi attivi all'interno dello strato corneo: siamo tutte più contente se le vitamine invece di rimanersene in superficie ad ossidarsi vanno a fare un po' di lavoro in semi-profondità ;) .
A questo punto mi chiedo: in questo fondotinta a che serve la nano-tecnologia? :mah:
E' un prodotto vuoto in qualsiasi attivo funzionale da far penetrare, deve dare uniformità di aspetto e colorito e quindi restare molto in superficie, è utile che i suoi componenti siano in formato nano? :mah:
Devo pensare che il formulatore abbia affidato l'eventuale strabiliante performance del fondotinta al fatto che possa incollarsi in profondità alla pelle?
E se i suoi componenti (quali?) fossero davvero miniaturizzati è utile che la mia pelle possa recepire in profondità, giorno dopo giorno, siliconi, peg, alluminio, conservanti, pigmenti colorati, nonchè allergeni del profumo? :mah: :?
Me lo chiedo sul serio e spero che qualche formulatore con esperienza possa rispondere.
Intanto posso dire che se l'SPF 25 si riferisce a questo prodotto non ci credo per niente: non c'è un filtro solare vero che sia uno.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 29/10/2007, 20:48 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 16/05/2007, 12:40
Messaggi: 504
Località: Mesagne (Br)
Forse sarà tutta la mappazza di siliconi a dare il filtro 25... :D:

_________________
Il ricordo è un modo di incontrarsi - K. Gibran


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 29/10/2007, 20:53 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 16/05/2007, 12:40
Messaggi: 504
Località: Mesagne (Br)
[no linguaggio sms] almeno qui non c'è paraffinum liquidum che invece è presentissima in due altri fondotinta di Dior, per fortuna non ho comprato il full size perchè siete arrivati prima voi in salvo del mio portafogli e della mia pelle! ;) e aseguire il MMU.

_________________
Il ricordo è un modo di incontrarsi - K. Gibran


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 30/10/2007, 0:14 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 26/06/2007, 14:35
Messaggi: 109
Località: Torino
grazie laura :D
quindi, alla fine della fiera, proprio il fatto che i componenti *sarebbero*miniaturizzati, potrebbe provocare anche dei danni :oo:

ecco, io non voglio che i siliconi facciano danni alla mia pelle brufolosetta già di suo :mirmo:


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 01/11/2007, 12:47 
 
la mia profumiera mi ha dato 1 campione in tubetto, l'ho usato 3-4 volte e sono 1 bubbone...approfitto di questo ponte x non mettere nulla e sperare di sfiammarmi! Non so se sia stato lui (prima usavo MMU) ma è meglio se te ne fai dare un campione prima, non si sa mai... Bacibaci!


Top 
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 01/11/2007, 14:21 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 26/06/2007, 14:35
Messaggi: 109
Località: Torino
Ho già il campione, ormai non compro più fondotinta senza provarli prima :D: ...e in più così ho anche l'INCI a disposizione ;)
L'ho provato oggi per la prima volta e non mi entusiasma molto :?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 14/11/2007, 11:34 
Non connesso
Spignattatore Esperto
Spignattatore Esperto

Iscritto il: 03/10/2006, 9:54
Messaggi: 4663
Non sono andato a spulciare il sito della Dior ma qui le nano tecnologie sono sicuramente applicate ai pigmenti ( +/- mica, CI 77891 (titanium dioxide), CI 77492- CI 77491- CI 77499 (iron oxides) ) .

Hanno cioè utilizzato polveri con una granulometria minore rispetto a quelle normalmente usate e da qui, in teoria, l'effetto citato "che si fonde perfettamente con la pelle" .

E' la stessa differenza tra spalmarsi con un solare dove zinco e titanio sono "normali" e uno dove le polveri sono micronizzate...

Non si capisce, perchè non lo dicono, se solo il TiO2 è nano o anche gli iron oxides.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 14/11/2007, 13:04 
Non connesso
maestrina moderatrice
maestrina moderatrice

Iscritto il: 07/10/2006, 16:39
Messaggi: 10501
anto ha scritto:
E' la stessa differenza tra spalmarsi con un solare dove zinco e titanio sono "normali" e uno dove le polveri sono micronizzate...


Micronizzato=unità di misura è il micron = ad un milionesimo di metro.
Nanoparticella= unità di misura è il nanometro = ad un milionesimo di millimetro.
Sono grandezze differenti, non mi sembra ci siano casi in cui siano sovrapponibili :mah: .
Un nanosoma ad esempio varia in grandezza dai 100 ai 600 nanometri.

Anto, i filtri fisici sono micronizzati o nanoparcellizzati?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 14/11/2007, 13:27 
Non connesso
Spignattatore Esperto
Spignattatore Esperto

Iscritto il: 03/10/2006, 9:54
Messaggi: 4663
Si scusa Laura hai ragione.. sono stato impreciso.

I filtri nuovi sono definiti 'da nanotecnologia', quelli un po' più vecchi 'micronizzati' .

Il 'quanto' non è dato saperlo leggendo gli inci quindi anche una micronizzazione può essere più o meno spinta.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 06/12/2007, 8:07 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 36600
Località: Monfalcone
A vedere l'inci sembra un fondotinta leggero (silicone volatile, alcool) e dall'inci non è desumibile a cosa esattamente abbiano applicato le nanotecnologie, ovvero quali polveri siano state rese di granulometria molto minore al solito; far intendere che il fatto che mi abbiano usato titanio biossido più sottile "ha integrato la nanotecnologia in un fondotinta di nuova generazione" è un bel claim pubblicitario che sfrutta l'equivoco e fa sembrare il prodotto il non plus ultra dell'innovazione, roba che scende dai dischi volanti. :oo:
E' un fondotinta che si spalma bene? Quello dev'essere il suo compito, senza farlo sembrare arrivato dal futuro.

P.s: parere personale: tutti i fondotinta dior che ho provato mi erano troppo pastosi e facevano strato, un effetto completamente innaturale; questo sembra di no a vedere l'inci, ma aspetto che qualcuno me lo recensisca da questo punto di vista.

_________________
"One Pot" should be illegal


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 06/12/2007, 14:21 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 26/06/2007, 14:35
Messaggi: 109
Località: Torino
grazie :D
certo che ormai se le inventano tutte :-O
che poi, non so alle altre donne, ma a me non puo' fregare una cippalippa di tutte queste tecnologie e delle decrizioni pseudo futuristiche che scrivono sulle confezioni :roll: :D:
a me personalmente interessa che abbia un bell'effetto, che duri e che non faccia danni alla pelle ;)

anche a me non piacciono i fondotinta di dior ma questo è obiettivamente superiore ai precedenti! si stende bene e dura di più, anche se non è di certo il migliore fondotinta in circolazione :roll:


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 06/12/2007, 15:09 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 01/03/2007, 17:56
Messaggi: 50
Località: Milano
Allora: questo fondotinta sarà siliconoso, costerà un botto, verrà anche descritto dalla casa produttrice come un miracolo delle nanotecnologie MA è di gran lunga il fondo migliore che abbia mai usato.

Premesso che: 1) ho la pelle secca 2) il fondotinta lo metto raramente - giusto di questi tempi un po' di più per non inorridire quando mi guardo allo specchio 3) quello di shiseido che usavo prima non mi va più bene perchè dura niente e mi evidenzia rughettine e quant'altro 4) nell'eco-bio non ho trovato niente che possa anche solo lontanamente essere di un colore vicino a quello della mia pelle (non ho ancora provato il make up minerale),

ho trovato questo fondotinta che è una meraviglia. E' leggero sulla pelle, si stende benissimo, non fa effetto mascherone, NON evidenzia rughe e linee di espressione, non si ha la sensazione di essersi spalmate della plastica sulla faccia, dura da mattino a sera, non si sfalda in mille pellicine, è disponibile anche in un colore CHIARO (lo 010). E zero impurità o brufoli.

Sarà agli antipodi dell'eco-bio ma come risultato è da 10 e lode.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 27/08/2008, 9:59 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 03/01/2007, 18:09
Messaggi: 77
qualcuno ha provato la versione compatta??


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 30/09/2008, 15:44 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 29/09/2008, 20:10
Messaggi: 149
Ce l'ho, secondo me è molto buono.
Copre bene, si spalma bene e dura parecchio.
Ho la pelle mista e mi trovo bene.
Non fa l'effetto mascherone per fortuna.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: x me è valido
 Messaggio Inviato: 07/12/2009, 16:25 
Non connesso
novellino
novellino

Iscritto il: 28/07/2008, 17:03
Messaggi: 11
Negli anni ho provato campioncini di creme coloranti e fondotinta di tutti i tipi (farmacia erboristeria mass market) cercando il prodotto che potesse andare d'accordo con la mia pelle chiara sensibile che tende al misto.
Risultato: ho smesso quasi totalmente di truccarmi, tranne in momenti particolari o situazioni di lavoro.
Ma un bel giorno, non avendo nient'altro, all'estero per lavoro, ho trovato questo campione in un giornale e, correndo i rischi del caso, me lo sono messo!
Devo dire che questo fondotinta ha superato di gran lunga gli altri, anche quelli di marche simili ( Lancome, Clarins...) perchè ha un effetto veramente naturale, è facilissimo da utilizzare anche per chi si trucca poco come me ed è discreto e leggero sulla pelle. Lo sto usando da qualche mese e posso dire che mi ha fatto tornare la voglia di truccarmi!

_________________
*Lovy*


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 11/12/2009, 15:35 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 21/11/2009, 17:43
Messaggi: 1081
Località: Veneto
Anch'io mi trovo bene con questo fondotinta..si stende bene e dura tutto il giorno..ma posso metterlo solo d'inverno quando sono più pallida perchè la commessa mi consigliato un colore troppo chiaro.. :evil:
[no linguaggio sms] non penso proprio che lo ricomprerò perchè costa uno sproposito! [smilie=icon_sad.gif]
quando lo finirò proverò il famoso mineral make up!..sperando che mi trovi bene.....


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Scusate non so se sia la sezione giusta..
 Messaggio Inviato: 11/12/2009, 17:23 
Non connesso
utente
utente

Iscritto il: 06/12/2009, 18:43
Messaggi: 21
se il messaggio è improprio, cancellatelo pure!

Intanto, voglio esprimere la mia ammirazione per la grande professionalità degli esperti, sulla questione della nanotecnologia e della micronizzazione, siete veramente bravissimi.

Ho visto che qui si cita il fondotinta tipo "minerale" che sto usando anch'io (della BV). Ma il mio problema non è cosmetico. Mi sono accorta qualche giorno fa soltanto, distribuendo la polvere asciutta, che si formava ad ogni movimento una piccola "nuvola" di polvere finissima, proprio come una nebbiolina colorata, non lo avevo mai notato. è stato per un caso, la luce, non so. Fatto sta da quel giorno non ho più avuto il coraggio di usarlo, perché mi è venuta la paranoia della respirazione della nebbiolina colorata... può essere dannosa? E' una polvere sottile, entra nei bronchi? Forse sono domande stupide, io non sono esperta, e chiedo ..agli esperti!

Grazie, spero di non aver intasato per nulla il forum, semmai scusate!
Iliazd

_________________
Iliazd


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Scusate non so se sia la sezione giusta..
 Messaggio Inviato: 11/12/2009, 17:40 
Non connesso
maestrina moderatrice
maestrina moderatrice

Iscritto il: 07/10/2006, 16:39
Messaggi: 10501
iliazd ha scritto:
.... Mi sono accorta qualche giorno fa soltanto, distribuendo la polvere asciutta, che si formava ad ogni movimento una piccola "nuvola" di polvere finissima, proprio come una nebbiolina colorata, ....mi è venuta la paranoia della respirazione della nebbiolina colorata... può essere dannosa? E' una polvere sottile, entra nei bronchi?

Senza voler fare terrorismo ti dico che tocchi un nervo scoperto; proprio ultimamente ho letto un articolo scientifico che pone la questione salubrità delle nanoparticelle usate in cosmesi, sia quando spalmate sulla pelle che quando respirate per esempio con il make up in polvere: a livello istituzionale il potenziale di insalubrità (o l'incertezza sulla stessa) è tenuto in considerazione, si sta cercando di approfondire la questione con studi e ricerche, di certo il nuovo Regolamento Cosmetici completamente in vigore dal 2013 affronta e tenta di regolamentare l'utilizzo di nanoparticelle al fine di garantirne la sicurezza, di sicuro richiede che sui cosmetici che contengono nanoparticelle queste siano palesemente dichiarate in etichetta perchè il consumatore lo sappia.
Credo per il trucco minerale la grandezza sia nell'ordine dei micron quindi non di nanoparticelle, senza eccessive paranoie aspettiamo che ci sia più chiarezza e magari nell'attesa tratteniamo il respiro mentre usiamo il trucco minerale :D:


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 37 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Indice » Inci dei cosmetici » Inci di cosmetici per il viso


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 11 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Hosted by MondoWeb