Registrati    Login    Forum    Cerca    FAQ

Indice » Inci dei cosmetici » Inci di cosmetici per il viso




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Annemarie Börlind - Tonico pelli miste
 Messaggio Inviato: 16/06/2015, 20:40 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 29/07/2008, 12:45
Messaggi: 59
Località: Ticino-Svizzera
Immagine

Annemarie Börlind - Tonico pelli miste

Dal loro sito:

Prodotto:
Contiene estratto di alga marina che usato regolarmente normalizza la produzione di sebo e contrasta la formazione di impurità. Inoltre un complesso di attivi botanici trattiene il grasso della pelle in eccesso e le dona un aspetto opaco.

Modalità d'uso: Versare una qualche goccia di tonico su un batuffolo di cotone umidificato o una spugnetta e applicarlo delicatamente sul viso. Non asciugare, in modo che le sostanze naturali possano agire completamente.

Prezzo consigliato: 22.50 €
Misure: 150 ml

Inci: Aqua, alcohol, sorbitol, cyclodextrin, panthenol, camellia sinensis leaf extract, ascophyllum nodosum extract, arginine, aroma [fragrance], linalool, geraniol, potassium sorbate, citric acid, citral, citronellol, eugenol, limonene, isoeugenol

Nota personale
Ho la pelle parecchio mista. In inverno è ancora gestibile ma in estate il mio viso diventa oleoso in meno di 30 minuti sulla fronte, sul naso e sulle guance/zigomi. Ho provato diverse creme opacizzanti, peggiorando sempre di più la situazione. Praticamente qualsiasi crema mettevo, me la rigettava fuori in pochi minuti. Ora sono arrivata al punto che con il periodo caldo metto come base solamente questo tonico sulle zone che si lucidano, mentre nelle zone secche (come attorno ai solchi naso-labiali), dove la pelle tira parecchio, metto un idratante da giorno. Riconosco che probabilmente non è il prodotto più delicato del mondo (vedi l'alcohol), ma almeno mi tiene a bada un fastidio che è diventato quasi un complesso. L'alternativa sino ad ora era sempre stata il non mettere assolutamente nulla. Cosa che mi faceva reggere la lucidità almeno per una qualche ora.
Sarà una suggestione ma a me sembra che pure i punti neri sul naso siano diminuiti. Possibile? È per via di un qualche ingrediente super schifoso...già me lo sento. Faccio male ad usare solo questo tonico e nient'altro sulle zone oleose? Mi sento in colpa verso la mia pelle. Cos'è che in questo tonico opacizza? È veramente il potere dell'alga o del tè? :roll:
Ora ho ordinato il gel per la pulizia della stessa linea. Magari più in là avrò modo di recensirlo.
Anche questo tonico voglio vedere se supera tutto il periodo estivo...ho paura che piano piano la mia pelle ci si abitui e torni quella di prima.

Effetto e reazione sulla pelle:
- Si assorbe rapidamente, la pelle diventa in un attimo morbida, liscia e opaca. Come una pesca. Non so come faccia. Altri prodotti simili, bio o non, non creano subito un effetto opacizzante sia ottico che al tatto.
- Se applicato sulle zone secche, fa tirare la pelle.
- Sbianca il viso, cosa che odio, ma devo ammettere che la pelle è diventata più luminosa (non oleosa).
- Non mi ha ancora creato rossori, anzi la mia pelle sembra meno irritata. Forse perché mettendo questo tonico non devo continuare a riempirmi di cipria, lavarmi il viso e compiere tutta una serie di gesti che peggiorano la situazione della pelle oleosa.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Annemarie Börlind - Tonico pelli miste
 Messaggio Inviato: 04/08/2015, 18:13 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35680
Località: Monfalcone
Potrebbe essere aggressivo questo tonico, con una forse alta presenza di alcool, ma non è dato di sapere in quanto sarebbe comunque al secondo posto dell'inci sia che fosse al 5 che al 40%.
Ricordati che l'alcool è un denaturante delle proteine, cioè fa in modo meno marcato quello che fa l'acetone sulla pelle e sulle unghie. La proteina è come un lungo filo tutto aggrovigliato in cui ci sono dei legami ben precisi tra alcune porzioni della matassa, dei legami fissi che danno una certa struttura alla proteina stessa e le danno una certa caratteristica. Se la denaturi rompi quei legami, la trasformi in una matassa disordinata e sfilacciata, praticamente un gomitolo aperto, e sulla pelle si vede lo sbiancamento e i corneociti di superficie, composti quasi del tutto da cheratina, diventano con queste proteine denaturate più morbidi e spugnosi. La pelle non è più una barriera efficace, si secca.

Quindi abbiamo forse tanto alcool in cui naviga un estratto lenitivo (l'ascophyllum), un estratto antiossidante (tè verde) e il pantenolo che va sempre bene (antinfiammatorio, lenitivo...). Tenendo conto del fatto che io non so quanto alcool ci sia in questo prodotto, potrebbe andare bene in caso di pelle molto grassa, sarebbe impegnato a sciogliere il sebo ceroso in superficie e non gli avanzerebbe forza per denaturare le proteine della pelle, tenendo conto del fatto che comunque subito evapora e la sua azione finisce in quel momento. Diciamo che la tua pelle riesce a giudicare meglio di quanto possa fare io vedendo l'inci e non avendo provato il prodotto.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Annemarie Börlind - Tonico pelli miste
 Messaggio Inviato: 09/08/2015, 16:29 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 29/07/2008, 12:45
Messaggi: 59
Località: Ticino-Svizzera
Allora continuerò ad usarlo solo sulle zone che diventano olio d'oliva in 3 nanosecondi. Grazie mille!


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Indice » Inci dei cosmetici » Inci di cosmetici per il viso


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Hosted by MondoWeb