Registrati    Login    Forum    Cerca    FAQ

Indice » L'inci, questo sconosciuto » Dritte cosmetiche




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Quali sono gli ingredienti da evitare in uno shampo?
 Messaggio Inviato: 08/12/2006, 13:48 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 18/10/2006, 11:17
Messaggi: 193
Località: Provincia di Caserta
Buongiorno!
Volevo sapere quali sono gli ingredienti in uno shampo che appesantiscono(appiattendoli) i capelli e quali sono quelli troppo aggressivi per la cute.
Mi aiutate a capire?
Ciao,ciao!

_________________
Ragazze,voi e il forum MI MANCATE UN CASINO!!! :'(


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 08/12/2006, 19:58 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 29/09/2006, 22:08
Messaggi: 259
Località: Milano
Non sono un'esperta, però posso rimandarti a quanto Lola aveva scritto riguardo al sodium lauryl sulfate...
Cita:
E' il tensioattivo più sgrassante ed irritante che esista

con l'uso può provocare forti dermatiti
E' contenuto in abbondanza negli shampoo Lush, quindi da evitare

Invece il tensioattivo più utilizzato perchè economico è il Il sodium laureth sulfate. Come scrisse Lola
Cita:
fa schiuma in abbondanza, non è mostruosamente aggressivo, addensa facilmente in presenza di sali (e il sale costa poco).

Ma bisogna stare attenti alla formulazione dello shampoo.
Come scrisse sempre Lola in un vecchio post sul bagnoschiuma (ma la regola vale anche per lo shampoo) Un buon prodotto, facile da trovare anche al supermercato, sarà formulato come segue e in questa sequenza:
Acqua, sodium laureth sulfate, cocamidopropyil betaine, sodium chloride..
-Evitare inoltre sostanze come cocamide DEA MEA o TEA perchè, se non ricordo male, molto sgrassanti.
-Evitare anche i conservanti cessori di frmaldeide:
sodium hydroxymethylglycinate; Imidazolidinyl urea; diazolidinyl urea
e, citando sempre Lola, quelli che possono dare nitrosoammine cancerogene (2-bromo-2-nitropropane-1,3-diol;5-bromo-5-nitro-1,3-dioxane;methyldibromo glutaronitrile)

Ci sono invece tensioattivi più delicati, con i quali il rischio non si corre.
Io non li conosco tutti, ma posso sempre elencarti quelli di cui si è parlato sul Forum.
Vittorio per es. ha scritto:
Cita:
il sodium lauryl sulfate, dal punto di vista bioeco non ha niente da invidiare ad un disodium cocopolyglucode sulfosuccinate; molto meglio però il secondo perchè molto meno aggressivo sulla pelle.


Altro lo faccio scrivere da chi ne sa sicuramente più di me, anzi correggete le castronerie che ho scritto grazie :D: E' che ho voluto provarci
Consiglio: Io mi sono fatta una piccola stampa di quello che ho potuto leggere. Me lo porto sempre appresso in modo da confontare gli ingredienti con quelli contenuti negli inci dei prodotti che desidero comperarmi e poter trarre le mie conclusioni
Ti copio quanto preso dalla dispensina di saicosatispalmi su cosa evitare:
Baci

Cita:
Petrolatum, paraffinum liquidum, vaselina, mineral oil: sono derivati dalla
raffinazione del petrolio, inquinanti, comedogenici e inseriti recentemente
dalla direttiva europea tra i cancerogeni di classe II.
• quasi tutte le cose che finiscono in -one, -thicone oppure -siloxane: sono
siliconi. Assolutamente sintetici, non biodegradabili, nessuno ne ha studiato gli
effetti a lungo termine sulla pelle. Formano una patina che fa sembrare la
pelle liscissima, ma non hanno nessuna funzione attiva (non idratano). A molte
persone danno anzi problemi di disidratazione, in quanto sono ottimi solventi.
Finchè si usano va tutto apparentemente bene, ma appena si sospendono la
pelle si rivela arida e disidratata. Usati nei fondotinta, possono interferire col
sebo cutaneo e far coprire la pelle di squamette e pellicine, effetto.
• tutti i numeri (nell'ottanta per cento dei casi sono sostanze da pallino rosso).
• i PEG e PPG: derivati petroliferi che contengono anche minime tracce di
diossano e ossido di etilene.
• DEA, MEA, TEA (es. triethanolamine), MIPA: sintetiche, pericolo formazione
nitrosoammine.
• l'EDTA (es. tetrasodium EDTA): poco biodegradabile, per cui solubilizza i
metalli pesanti inquinando le acque e avvelenando i pesci.
• il carbomer assieme a radici quali crosspolymer o acrylate(s) o styrene o
copolymer o nylon: sintetici e derivati petroliferi.
• DMDM hydantoin, imidazolidinyl urea, diazolidinyl urea, formaldheyde,
methylchloroisothiazolinone, methylisothiazolinone, sodium
hydroxymethylglycinate, chlorexidine: rilascio di formaldeide.
• i triclosan: molto attivo, allergenico, si accumula nel corpo e si ritrova anche
nel latte materno.
• nonoxynol o poloxamer: sintetici, allergenici, causano sterilità e sono
probabili mutageni.
• mentre invece i C seguiti da un numero dispari sono sintetici, come pure iso-
• -trimonium e i -dimonium sarebbero pure da criticare (tossici per gli
organismi acquatici e poco biodegradabili), come anche i glicol (solvente
petrolifero).

_________________
Gabry


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 09/12/2006, 12:21 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 18/10/2006, 11:17
Messaggi: 193
Località: Provincia di Caserta
Ciao,Klizia!Sei un tesoro...sei stata davvero molto precisa.
Ricordare tutte queste cose per la mia povera testolina sarà difficile,quindi,penso che anch'io mi farò aiutare da una copia stampata e la porterò dietro tipo vademecum!
...

_________________
Ragazze,voi e il forum MI MANCATE UN CASINO!!! :'(


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 09/12/2006, 12:28 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 29/09/2006, 22:08
Messaggi: 259
Località: Milano
Figurati E' stato un piacere, ... spero solo di aver riportato tutto o quasi correttamente
Un bacino :kiss:

_________________
Gabry


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 06/04/2007, 23:14 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 16/03/2007, 18:36
Messaggi: 103
Località: Roma
Ho appena scoperto che nel mio shampo c'è un ingrediente pericoloso, di quelli cancerogeni che hai elencato, che faccio lo butto direttamente perché anche un paio di lavaggi possono dare problemi o lo finisco perché i problemi sorgono nel corso di decenni di uso? Ho capito che fanno male ma c'è una soglia per stabilire da quando la pericolosità si scatena o se sono pericolosi lo sono, punto e basta?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 10/04/2007, 6:02 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Messaggi: 38564
Località: Monfalcone
Nei cosmetici pericoloso non è niente, al limite sconsigliabile; anche una bella camminata nel centro pieno di smog di una grande città è potenzialmente cancerogena, eppure lo si fa lo stesso.

Finiscilo e passa ad altro. :)

_________________
"One Pot" should be illegal


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 28/03/2008, 8:05 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 02/11/2006, 19:40
Messaggi: 286
Località: Torino
Uhm..me l'ero persa questo post :mah: .. Caspita: ho appena comprato uno shampoo perchè avevo visto che invece del solito SLS aveva il pareth sulfate e poi però dopo la betaina trovo il tea lauryl sulfate :mirmo: ..

_________________
Immagine 2/07/08 Lady La mia Minou :)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 03/04/2008, 9:57 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 19/02/2008, 11:10
Messaggi: 232
abejita ha scritto:
Ho appena scoperto che nel mio shampo c'è un ingrediente pericoloso, di quelli cancerogeni che hai elencato, che faccio lo butto direttamente perché anche un paio di lavaggi possono dare problemi o lo finisco perché i problemi sorgono nel corso di decenni di uso? Ho capito che fanno male ma c'è una soglia per stabilire da quando la pericolosità si scatena o se sono pericolosi lo sono, punto e basta?


gli shampo scadenti possono essere brillantemente utilizzati per lavare le maglie di lana (anche in lavatrice, utilizzandone pochissimo).


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 20/01/2009, 16:05 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 21/08/2008, 17:54
Messaggi: 807
Attacco qui la mia domanda, sperando di essere nel giusto:

Perchè c'è della cocamide MEA nella mia maschera per capelli??
Ho fatto delle ricerche sul sito e oltre a essere abitualmente contenuta negli shampoo è anche sconsigliata perchè sgrassante e allergizzante.

Che cappero ci fa all'interno di una maschera ristrutturante per capelli secchi della Boots al Cocco e Mandorle, oltrettutto in terza posizione?
Tra l'altro il barattolo è enorme e saltuariamente la uso per il co-wash dato che come maschera non è particolarmente eccelsa.
Ci ho anche lavato la lana quando avevo finito l'ammorbidente :mirmo:

Ok, ho preso una sola ma qualcuno sa gentilmente spiegarmi perchè? :mirmo:

_________________
NON chiamarmi LITTLE!
Chiamami Perfida :twisted:
chiamami Edie
chiamami come più ti aggrada..
ma NON CHIAMARMI LITTLE! :evil:


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 20/01/2009, 16:10 
Non connesso
spignattatrice lamè
spignattatrice lamè
Avatar utente

Iscritto il: 02/04/2008, 15:35
Messaggi: 9992
Località: tra Padova e Venezia
little
sono utilizzati come agenti schiumogeni e tensioattivi cationici in shampoo e prodotti per il bagno, e come agenti emulsionanti nei prodotti cosmetici.

_________________
IO SONO TUTTA UN PLURALE


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 20/01/2009, 20:24 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 21/08/2008, 17:54
Messaggi: 807
Grazie Civi-Super-Civ, ma continuo a non capire una cosa, che ci fa in terza posizione? :mah:
Cioè, l'addensante non dovrebbe essere qualcosa che addensa (stamattina mi sono svegliata intelligente, sìsì :mirmo: )?
Ha logica che l'addensante sia in proporzioni superiori a tutto il resto?
I primi due ingredienti sono acqua e cetyl alcohol, comincio a pensare di aver comprato un intruglione inutile :tris:

(Se sto dicendo corbellerie non rispondetemi o cancellatemi pure)

_________________
NON chiamarmi LITTLE!
Chiamami Perfida :twisted:
chiamami Edie
chiamami come più ti aggrada..
ma NON CHIAMARMI LITTLE! :evil:


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 17/08/2009, 18:49 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 09/02/2009, 19:55
Messaggi: 75
ciao ragazze!
alzo questo post perchè avrei una domanda...
in uno shampoo che ho preso dopo il sodium laureth sulfate c'è la betaina (e fin qui tutto bene) ma dopo [no linguaggio sms] c'è il sale (che si trova invece molto molto più im là) ma la cocamide mea :evil:
il sale è all'11 posto...

è molto aggressivo o no?mi sembra una formula strana...

mi illuminate voi esperte?

grazie... :)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 26/10/2009, 19:16 
Non connesso
utente
utente

Iscritto il: 22/04/2009, 17:25
Messaggi: 33
Località: genova
Klizia ha scritto:
Cita:

-Evitare anche i conservanti cessori di frmaldeide:
sodium hydroxymethylglycinate; Imidazolidinyl urea; diazolidinyl urea
e, citando sempre Lola, quelli che possono dare nitrosoammine cancerogene (2-bromo-2-nitropropane-1,3-diol;5-bromo-5-nitro-1,3-dioxane;methyldibromo glutaronitrile)


Ti copio quanto preso dalla dispensina di saicosatispalmi su cosa evitare:
Baci

Cita:
• DMDM hydantoin, imidazolidinyl urea, diazolidinyl urea, formaldheyde,
methylchloroisothiazolinone, methylisothiazolinone, sodium
hydroxymethylglycinate, chlorexidine: rilascio di formaldeide.


sono in totale confusione.

nello splend'or ci sono questi due conservanti: methylchloroisothiazolinone, methylisothiazolinone.

tempo fa avevo chiesto e mi avevate risposto che non sono cessori di formaldeide, mentre in questo post li ritrovo sotto questa voce.

tra l'altro mi sembra che siano anche nel detersivo per i piatti (poi controllo).

ho appena comprato due flaconi del suddetto balsamo :car:

qualcuno mi svela il mistero?

sono o non sono cessori di formaldeide??

grazie mille


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 26/10/2009, 21:08 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 29/12/2006, 22:54
Messaggi: 2406
Non sono cessori di formaldeide ma ciò non toglie che possano risultare irritanti specie su pelli sensibili! Io ci sono allergica è un altro paio di maniche io lo splend'or non posso proprio comparlo :(
Se non hai particolari problemi, la scelta sta a te, dipende da quanti ingredienti inquinanti sei disposta a tollerare in un prodotto che usi ;)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 26/10/2009, 22:19 
Non connesso
utente
utente

Iscritto il: 22/04/2009, 17:25
Messaggi: 33
Località: genova
grazie!

fortunatamente non ho particolari problemi di allergie o intolleranze.

quando posso utilizzo prodotti eco bio, ma spesso, siccome il negozio in cui mi servo è fuori mano e gli ordini in internet li faccio ogni tanto, mi ritrovo a dover comprare quello che manca al supermercato e quindi cerco di "limitare i danni" acquistando i prodotti migliori pur non eco bio. ;)

oltre tutto questo balsamo non è male....
:firu:

grazie mille e buona serata!


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ] 

Indice » L'inci, questo sconosciuto » Dritte cosmetiche


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 2 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
cron
Hosted by MondoWeb