Registrati    Login    Forum    Cerca    FAQ

Indice » L'inci, questo sconosciuto » Dritte cosmetiche




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 46 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: astringenti
 Messaggio Inviato: 08/11/2011, 12:46 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 12/07/2009, 11:17
Messaggi: 432
Località: milano
Sai che non ho capito bene cosa mi stai chiedendo?
Stiamo parlando del cipresso?
In quel caso, l'o.e. è rubefacente, non astringente, non vasotonico e non vasocostrittore.
Inoltre "astringente" non riguarda solo i pori perché si definisce tale una sostanza che causa una contrazione delle cellule e dei tessuti (Infoerbe), tant’è che l’amamelide, per esempio, viene utilizzata internamente in casi di diarrea (astringe :D: ). Anche in quel caso sono i tannini che agiscono.
Sempre a titolo di esempio, riguardo alle attività di cipresso e amamelide (sono gli unici compenti del mio campione, per ora), in letteratura si trova indifferentemente flebotonico, vasocostrittore, vasotonico...
Infine, scrivevo "direi, opposto": è evidente che non è il termine più adatto, ma è solo una polarizzazione che opera la mi mente semplice per memorizzare i dati.
Non sono sicura di averti risposto. Spero.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: astringenti
 Messaggio Inviato: 08/11/2011, 12:51 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 08/10/2006, 19:47
Messaggi: 337
La mia era una considerazione semantica, ma dopo aver letto questo
carondimonio ha scritto:
in letteratura si trova indifferentemente flebotonico, vasocostrittore, vasotonico...
mi ritiro in un angolino per la cavolata che ho detto. :lol:


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: astringenti
 Messaggio Inviato: 09/01/2015, 14:08 
Non connesso
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 23/10/2014, 9:17
Messaggi: 42
Località: Milano
Ragazze/i ho bisogno di una spiegazione. Ho capito cosa serve l'astringente ma chiedo: è così necessario? Nel senso che dai pori esce il sebo. A livello meccanico non potrebbe essere controproducente cercare di strozzare troppo il poro?
Tempo fa mi avevano consigliato un astringente, ma erano aumentati i bubboni sotto pelle. Ho il sebo molto denso. Da che non lo utilizzo più, il sebo fluisce normalmente non creando problemi.
Dicono che anche l'acqua fredda chiude i pori. E' vero?
Forse a livello estetico l'astringente definisce meglio la grana della pelle ma a questo punto non è meglio usare delle polveri per uniformarla piuttosto che stringere, stringere? :nonso:
Grazie mille


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: astringenti
 Messaggio Inviato: 09/01/2015, 14:16 
Non connesso
maestrina moderatrice
maestrina moderatrice
Avatar utente

Iscritto il: 07/10/2006, 16:39
Messaggi: 10466
La reazione è soggettiva, c'è chi usa astringenti avendone necessità e senza riscontrare problemi.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: astringenti
 Messaggio Inviato: 09/01/2015, 14:30 
Non connesso
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 23/10/2014, 9:17
Messaggi: 42
Località: Milano
Ok...quindi escludendo la reazione, la necessità è legata alla grana della pelle?
Quindi l'acqua fredda?
Grazie


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: astringenti
 Messaggio Inviato: 09/01/2015, 14:43 
Non connesso
maestrina moderatrice
maestrina moderatrice
Avatar utente

Iscritto il: 07/10/2006, 16:39
Messaggi: 10466
L'acqua fredda astringe solo se il caldo ha dilatato.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 46 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Indice » L'inci, questo sconosciuto » Dritte cosmetiche


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Hosted by MondoWeb