Registrati    Login    Forum    Cerca    FAQ

Indice » I vostri problemi di pelle e capelli » Trattamenti per i capelli


Regole del forum


Gli iscritti possono postare progetti o ricette solo se hanno almeno 30 giorni e 30 messaggi all'attivo; entrambe le condizioni devono essere soddisfatte.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 158 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 4, 5, 6, 7, 8
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 03/04/2012, 17:56 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 27/02/2011, 15:38
Messaggi: 171
Forse lo shampoo è troppo delicato per te. Ma hai fatto impacchi di olio recentemente?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 03/04/2012, 18:17 
Non connesso
novellino
novellino

Iscritto il: 07/03/2012, 11:08
Messaggi: 14
no no assolutamente!! li evito apposta :cry:
..ci mancano solo gli impacchi di olio e poi mi posso buttare nell'indifferenziata :toilet:
ho pensato addirittura potesse dipendere dall'estratto di lino.. ma sta al 7°posto nell'inci quindi non credo :mah:


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 03/04/2012, 20:04 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 14/07/2011, 15:03
Messaggi: 73
Località: Prov. di Lecco
Io proverei con un altro prodotto... Poi magari questo lo riprovi più avanti.

Io ultimamente mi sto trovando bene con il semplice detergente intimo... per esempio il nutromed sensitive è verde.

_________________
Monia


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 03/04/2012, 20:17 
Non connesso
novellino
novellino

Iscritto il: 07/03/2012, 11:08
Messaggi: 14
grazie mille!!! magari provo ad alternarlo con un altro shampoo.. in questo periodo non ho grandi pretese perchè sono presa da 1000 altre cose perciò mi accontenterei semplicemente di lavarli.. in attesa di tempi migliori!! :D

ps: ma mi domando... il ph di un detergente intimo (nel caso credo 4,5) fa bene usato sui capelli??


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 03/04/2012, 21:24 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 14/07/2011, 15:03
Messaggi: 73
Località: Prov. di Lecco
Bhe, diluendolo il ph si alza... e comunque spesso si consiglia di fare un ultimo risciacquo acido (tipo con acqua e aceto) per rendere i capelli più lucidi.
Io ho i capelli fini e tendenti a ingrassare, con questo metodo mi sto trovando bene. Lo alterno alle polveri (ghassoul, shikakai, etc) e solo ogni tanto uso lo shampoo vero e proprio, tipo se devo "sfrattare" qualche impacco particolarmente tenace... :roll:

_________________
Monia


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 05/04/2012, 15:37 
Non connesso
utente
utente

Iscritto il: 18/02/2012, 10:45
Messaggi: 22
Ma usi balsamo? Mica fai impacchi??


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 06/04/2012, 13:13 
Non connesso
novellino
novellino

Iscritto il: 07/03/2012, 11:08
Messaggi: 14
non sto facendo nè impacchi nè altro, il balsamo si -per forza per pettinare i ricci!- ma davvero poco..
kmq ho preso uno shampoo della Lavera e sono riuscita a lavarli stavolta!! stavo vivendo un incubo! quindi proverò ad alternarli per cercare di capire da cosa dipende.. se è lo shampoo forsan che non è adatto.. vedremo :)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 17/09/2012, 21:34 
Non connesso
novellino
novellino

Iscritto il: 20/07/2012, 12:22
Messaggi: 18
ho cercato un pò ma non ho trovato nulla al riguardo... non uso ancora shampi ecobio e vorrei chiarirmi un pò le idee. C'è in generale una routine da seguire con il passaggio all'ecobio? mi spiego meglio: con i prodotti tradizionali io lavo i capelli con lo shampoo e poi passo il balsamo per districarli. Raramente faccio una maschera. Leggo qui che però col passaggio all'ecobio sembra che ci siano impacchi pre shampoo, post shampoo, maschere, olii ecc. Ma sono necessari quasi obbligatoriamente (perchè il capello ne ha bisogno dato che non ci sono siliconi che danno l'impressione che i capelli siano belli), oppure, come con i prodotti tradizionali, c'è chi ne ha bisogno e chi no? in pratica vorrei sapere se la routine "capillifera" con i prodotti ecobio è diversa rispetto a quella tradizionale


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 17/09/2012, 22:16 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35811
Località: Monfalcone
Antares cerca di non complicarti la vita mettendoti a copiare routines di cui fino ad oggi non hai sentito il bisogno.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 18/09/2012, 9:25 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 27/07/2012, 14:44
Messaggi: 2332
Grazie a entrambe, volevo fare proprio questa domanda ma Antares mi ha "fregata" sul tempo

Prenderò la cosa con più calma

_________________
Emoticons by Follettarosa


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 27/12/2013, 23:09 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 25/06/2013, 15:21
Messaggi: 596
Località: Torino / Roma
Se può essere utile a qualcuno:
come molte anch'io, quando ho abbandonato gli shampoo siliconosi e iperlavanti, mi sono trovata con i capelli sporchi dopo pochissimo tempo, se ne addirittura subito dopo il lavaggio. Ho risolto così (ed è il metodo che continuo a usare dopo anni):
1. non diluisco lo shampoo: già gli shampoo eco bio lavano poco, se ancora li diluisco non mi lavano niente!!
2. per ovviare alla difficoltà di spargimento che di solito hanno gli shampoo eco bio mi lavo in questo modo: do una prima passata sommaria in cui tolgo 'il grosso'; poi raccolgo i capelli in una mano come per fare una mezza coda (senza dividerli fino alle punte in realtà, per non annodarli. Li sollevo solamente alla radice, quanto basta per farci passare una mano) e applico un po' di shampoo, sempre puro, sulle cute tra la 'finta' mezza coda e gli altri capelli che restano sciolti. Così arrivo a mettere lo shampoo nei punti che altrimenti non si laverebbero. Poi 'sciolgo' la mezza coda e faccio un'altra passata generica, finché non sento i capelli sufficientemente lavati.
In questo modo non ho problemi, uso la quantità di shampoo strettamente indispensabile, perché la applico già dove voglio lavare, senza bisogno di farla 'scorrere' sui capelli.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 28/01/2014, 1:11 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice
Avatar utente

Iscritto il: 04/01/2014, 23:04
Messaggi: 1941
Località: Bergamo
Anche io sono passata all'eco-bio da qualche mese e volevo raccontarvi la mia esperienza.
Usavo sempre shampoo siliconati, avevo sempre prurito alla nuca e forfora, li lavavo un giorno si e uno no. All'inizio non ero molto convinta perché vedendo i vari commenti su internet ero rimasta un po' traumatizzata da questo passaggio, tuttavia ho deciso di provare.
Come primo acquisto ho comprato lo shampoo omia e balsamo del dr shultz (so che ha qualche pallino rosso alla fine, ma in quel momento al negozio c'era solo quello). Lo shampoo lo diluisco per metà con l'acqua lo passo prima bene su tutta la cute e poi sulla lunghezza. Infine passo poco balsamo dalla metà dei capelli in poi senno mi si formano un sacco di nodi. (a dir la verità non ho mai provato a non diluirlo lo shampoo perché così mi trovo bene, non sono mai unti dopo, e di prodotto non ne uso neanche molto, uno shampoo mi dura 2/3 mesi calcolando che i capelli mi arrivano sotto al seno)
E ora passiamo ai fatti!
Primo shampoo eco bio: capelli puliti appena asciutti ma il giorno dopo erano da rilavare perché unti, e non ho trovato difficoltà nel districarli.
Dopo il primo shampoo li lavavo un giorno si e uno no, mentre ora mi durano per due giorni belli puliti e il terzo purtroppo sono da lavare.
E dopo un po' la differenza si vede, capelli più luminosi, morbidi, lucenti. Sopratutto la forfora è drasticamente diminuita al primo shampoo e ora scomparsa, il prurito si è attenuato piano piano fino a scomparire anche quello.
Non ho subito questo passaggio traumatico che hanno in tante, però non scoraggiatevi perché poi i benefici si vedono!

_________________
- Dopo un pò impari la differenza tra tenere una mano e incatenare un'anima -
(\ /)
( . .) ♥

c(")(")


crea ricette ed etichette per i tuoi spignatti


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 07/02/2014, 19:49 
Non connesso
novellino
novellino

Iscritto il: 07/02/2014, 16:03
Messaggi: 3
Ciao Sharon1991 anche io sono passata all'eco-bio da qualche mese usando proprio uno shampoo omia, quello all'olio di argan. I capelli mi restavano unti e appiccicati dietro la nuca e dopo due giorni li dovevo lavare. Ho usato il prodotto non diluito però. Tu consigli di diluirlo? con quanta acqua circa? Sto cercando di liberarmi dai siliconi, ma ancora non sto vedendo i risultati sperati!


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 07/02/2014, 21:23 
Non connesso
utente
utente

Iscritto il: 18/01/2014, 19:53
Messaggi: 42
Il mio primo passo verso l'eco-bio è stata l'eliminazione dei siliconi, quindi ho eliminato pantene e ho scelto uno shampoo e un balsamo commerciale senza siliconi, questo mi ha permesso di disintossicare i capelli gradualmente, dopo sono passata a lavare con le erbette indiane, ma mi sono resa conto che uno shampino era comunque necessario per chi come me lava ogni 7/8 giorni, abbondando con gli oli sulle lunghezze, quindi ho comprato lo shampoo biofficina toscana uso frequente e non ho avuto nessun trauma da passaggio, ancora oggi lo alterno con uno shampoo commerciale con inci decente che voglio finire (dopo chiudo con gli shampoo commerciali).
Ah... mi dimenticavo che in questo passaggio ho smesso di usare il balsamo :maria: ancora non mi sembra vero!!!


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 09/02/2014, 13:26 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice
Avatar utente

Iscritto il: 04/01/2014, 23:04
Messaggi: 1941
Località: Bergamo
mnemosine ha scritto:
Ciao Sharon1991 anche io sono passata all'eco-bio da qualche mese usando proprio uno shampoo omia, quello all'olio di argan. I capelli mi restavano unti e appiccicati dietro la nuca e dopo due giorni li dovevo lavare. Ho usato il prodotto non diluito però. Tu consigli di diluirlo? con quanta acqua circa? Sto cercando di liberarmi dai siliconi, ma ancora non sto vedendo i risultati sperati!


Ciao!! :)
Sisi ti consiglio di diluirlo… Sia il mio moroso che la mia amica l'hanno provato non diluito e avevano i capelli unti il giorno dopo. Diluirlo con l'acqua serve diciamo a distribuirlo meglio, ci impiego 5 minuti io a farmi lo shampoo perché prendo piccole quantità e le spalmo sulla cute (magari insisti meglio sulla nuca) e poi alla fine faccio una passata generale su tutta la testa e sulle lunghezze, saranno completamente puliti quando avrai la schiuma su tutta la testa quasi come negli shampoo non bio. Ti consiglio di prendere un boccettino (io ho quelli da 100 ml che uso per i viaggi) e di mettere li dentro il 50% di shampoo e l'altro 50% di acqua.
Comunque le prime volte anche a me rimanevano unti, è normale all'inizio del passaggio, tranquilla te rilavali uno/due giorni dopo se sono unti e poi vedrai dopo un po di tempo che inizieranno a durarti di più. Per il fatto che rimangono appiccicaticci anche a me capita appena sciacquo lo shampoo, ma risolvo mettendo una piccola dose di balsamo (quello della Dr Shultz) da metà lunghezza in giù e proprio poco verso le radici.
Dopo uno/due mesi vedrai che differenze, devi armarti di pazienza! :lol: :lol:

_________________
- Dopo un pò impari la differenza tra tenere una mano e incatenare un'anima -
(\ /)
( . .) ♥

c(")(")


crea ricette ed etichette per i tuoi spignatti


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 02/03/2014, 1:07 
Non connesso
novellino
novellino

Iscritto il: 22/02/2014, 2:17
Messaggi: 16
Stavo pensando di affiancare ad uno shampoo ecobio per capelli colorati, la maschera della omia laboratories all'olio di semi di lino, qualcuna di voi lo ha provati?
Oltre ad essere colorati i miei capelli sono grassi e quando li asciugo crespi, al mio acqua e sapone ci sono molte ditte ecobio ma sinceramente per capelli colorati in fatto di balsami o maschere c'è ben poco, sto facendo un passaggio graduale, se avete qualche marca da consigliarmi reperibile all'acqua e sapone magari potrei cercarla dalle mie parti.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 26/03/2015, 19:57 
Non connesso
novellino
novellino

Iscritto il: 05/03/2015, 17:37
Messaggi: 18
Località: Sicilia
Ragazze anche io vorrei passare all’ eco bio. A quanto pare non è così semplice la disintossicazione dal silicone e tutte le altre schifezze che ci sono negli shampoo. I miei capelli sono molto fini e la cute è secca,già subito dopo lo shampoo mi viene una specie di forfora come se la cute mi si screpolasse, secondo voi il problema si potrebbe attutire con l’eco bio?? Che so, per rendere il passaggio graduale senza troppi “traumi da capello pesante”, potrei usare delle vie di mezzo, ovvero dei prodotti non eco-bio ma con INCI buono oppure alternando magari lo shampoo con il cowash. Che mi suggerite?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Passaggio all'eco-bio
 Messaggio Inviato: 01/07/2015, 22:00 
Non connesso
utente
utente

Iscritto il: 17/04/2015, 14:16
Messaggi: 49
Località: Loano
Anch'io sono passata diciamo all'eco bio a gennaio dell'anno scorso. Ho iniziato a lavare i capelli con la farina di ceci; qualche volta usavo ancora uno shampoo normale (non eco bio) con il quale mi trovavo bene.
Iniziavano a darmi fastidio i profumi dei prodotti industriali per cui ho iniziato a fare qualche shampoo con ile materie prime di AZ. I miei capelli iniziavano a migliorare non erano più secchissimi. A luglio ho smesso di fare la tinta ed ho iniziato ad usare l'henne da quel momento posso dire che i miei capelli sono diventati belli. in questi giorni ho fatto al mare qualche volta il cowash e mi piace molto.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 158 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 4, 5, 6, 7, 8

Indice » I vostri problemi di pelle e capelli » Trattamenti per i capelli


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Hosted by MondoWeb