Registrati    Login    Forum    Cerca    FAQ

Indice » L'inci, questo sconosciuto » Ingredienti dei cosmetici


Regole del forum


in questa sezione NON SI POSTANO INCI



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 60 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 10/01/2013, 15:13 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 14/08/2010, 6:01
Messaggi: 2273
Località: OZ
C'è qualche esperto che conosce il nuovo conservante della fase acquosa "leucidal"? Lo vende AromaZone e sembra interessante, è derivato dal ravanello 100% naturale.
Vi metto qui il link:
http://www.aroma-zone.com/aroma/Fiche_c ... ucidal.asp
Conservante antibatterico e antimicotico ad ampio spettro garantisce la conservazione dei preparati cosmetici contenenti una fase acquosa
INCI: Leuconostoc / radice di ravanello fermentato filtrato
Prodotto dalla fermentazione di ravanello da batteri Leuconostoc Kimchii
100% di origine naturale
Dosaggio consigliato: 2%
efficace per ph inferiore o uguale a 9
Cosa dite vale la pena provarlo? Vorrei ordinarlo. E' senz'altro un po' più caro del cosgard ma sembrerebbe migliore.

_________________
"salagadula magicabula bidibibodibibù fa la magia tutto quel che vuoi tu bidibibodibibù"


Ultima modifica di Magia il 10/01/2013, 21:18, modificato 2 volte in totale.

Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 10/01/2013, 15:40 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Messaggi: 37699
Località: Monfalcone
Sistema il link, chiarisci l'inci, la percentuale d'uso eccetera.

_________________
"One Pot" should be illegal


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 10/01/2013, 15:49 
Non connesso
Spignattatore Esperto
Spignattatore Esperto

Iscritto il: 03/10/2006, 8:54
Messaggi: 4681
È interessante.
Come tutti i nuovi conservanti ha poca 'storia' alle spalle Ma già si vede in qualche prodotto commerciale.

Questa la scheda. Se lo provi starei alla dose 'alta' del 2% prestando sempre un po' più di attenzione rispetto ai collaudati parabeni in fenossietanolo.

http://activemicrotechnology.com/images ... eet-v8.pdf

ps.. La classificazione attuale europea mi pare sia come antiforfora/antimicrobico


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 10/01/2013, 16:20 
Non connesso
Moderatrice Spignattante
Moderatrice Spignattante
Avatar utente

Iscritto il: 13/11/2007, 14:27
Messaggi: 4119
Località: Venezia
Nel pdf sostengono anche che da una sperimentazione è risultato che l'aggiunta di un 1% di Leucidal a formulazioni base ha fornito un 10% in più idratazione. Quindi oltre alla capacità conservante, secondo loro, si può anche sfruttare il potere idratante.

(Magari fa anche il caffé :lol:)

Un altro pdf - se può essere utile: http://www.hcbio.com.tw/pdf/AMS-Leucidal-Liquid-e.pdf

_________________
E senza pace dentro al petto, so che non posso fare tutto.

Guida per novellini

blog


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 10/01/2013, 21:26 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 14/08/2010, 6:01
Messaggi: 2273
Località: OZ
Mi piace! Farò a breve un ordine da aromazone e lo provo! :lol: :lol:

_________________
"salagadula magicabula bidibibodibibù fa la magia tutto quel che vuoi tu bidibibodibibù"


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 11/01/2013, 23:32 
Non connesso
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 03/01/2013, 23:19
Messaggi: 46
Località: Roma
Ciao a tutte, sono nuova di zecca :winkle:
Come ho detto nella presentazione, sto studiando gli argomenti del forum da circa tre settimane e stampando appunti a go-go'.. Nel frattempo ho fatto un ordine con un pò di cose per avere a disposizione del materiale, sia da Aromazone che da Dragonspice. Il pacchetto di Aromazone è arrivato e oggi ho provato a fare il primo semplice prodotto: un tonico viso. Tra gli ingredienti, il conservante che ho scelto di prendere, dopo attento vaglio di tutti quelli che c'erano, è stato proprio il Leucidal, per le sue caratteristiche tutte naturali e per la specificita' di essere adatto alle pelli sensibili. Dai vostri post ho compreso che a volte preferiate raggiungere una sorta di compromesso tra naturale e sintetico, a favore di una migliore resa finale.. La mia personale idea è quella di rimanere sempre e comunque nel naturale, anche se il prodotto non è perfetto come quelli acquistati..
Il Leucidal ha un buon odore, appena appena mentolato.. colore chiaro un po' ambrato, il dosaggio consigliato è al 2% che su 100 ml equivale a 44 gtt. Anche a temperatura ambiente, a questo dosaggio si conserva per mesi.
100% naturale, prodotto dalla fermentazione del ravanello, non irritante, è molto ben tollerato dalla pelle e adatto per la conservazione di prodotti per la pelle sensibile. Efficace in ogni range di pH e molto facile da usare, è ideale per la conservazione di tutti i tipi di prodotti contenenti sostanze acquose, latte, gel, lozioni, shampoo..
Comunque il mio tonico lenitivo al tiglio e malva (100ml) è così composto:
60% idrolato di tiglio
15% estratto di malva bio
23% acqua demineralizzata
2% LEUCIDAL
Versato in flacone a spruzzo


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 12/01/2013, 9:35 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice
Avatar utente

Iscritto il: 22/09/2010, 8:51
Messaggi: 4415
Località: Roma
Sono andata ora a leggere la scheda tecnica di questo conservante, a me sembrano tante 44 gocce che corrispondono al 2% su 100 gr di prodotto. Paragonandolo al cosgard che la percentaule d'uso sulla scheda dice 0,2/1 e noi ne mettiamo di solito lo 0,5 (16gtt circa), secondo me se ne può mettere molto meno visto che sulla scheda c'è scritto 0,2/3%!

_________________
Il mio canale Youtube: Shakarì

Non accontentarsi mai della propria conoscenza!!


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 12/01/2013, 9:57 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice

Iscritto il: 08/09/2012, 15:59
Messaggi: 1801
però 0.2 - 3 mi sembra un range un po' troppo vario! Tra l'altro ho letto un po' frettolosamente la scheda ma dice pure che per garantire una conservazione più lunga, accoppiarlo al duo potassio sorbato, sodio benzoato.
Mi lascia un po' perplessa.

@ Crissie io ho imparato che a volte non è detto che tutto ciò che è 100% natural (anche se associare la parola naturale al conservante suona un pochino male) sia migliore: certi conservanti definiti più naturali possono causare allergie ed episodi di sensibilizzazione. ti parlo per esperienza personale, altri conservanti come l'alcol usato da diverse case bio tedesche ( e l'alcol è ottenuto dalla fermentazione delle piante coltivate biologicamente con la luna, l'amore e bla bla bla) ame hanno dato un sacco di problemi, nonostante la mia pelle da elefante.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 12/01/2013, 11:16 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 14/08/2010, 6:01
Messaggi: 2273
Località: OZ
YIN ha scritto:
Tra l'altro ho letto un po' frettolosamente la scheda ma dice pure che per garantire una conservazione più lunga, accoppiarlo al duo potassio sorbato, sodio benzoato.
Mi lascia un po' perplessa.

:roll: Ma usato da solo per quanto tempo conserva? Questo non è specificato mi sembra.
Shakarì ha scritto:
secondo me se ne può mettere molto meno visto che sulla scheda c'è scritto 0,2/3%!

:) Forse hai ragione, però bisognerà prima fare delle prove come quelle fatte con il cosgard.
Io appena mi arriva mi propongo come "cavia"!
Crissie ha scritto:
La mia personale idea è quella di rimanere sempre e comunque nel naturale, anche se il prodotto non è perfetto come quelli acquistati..

:ok: Si, anch'io sono della tua stessa idea, è per questo che sarei felicissima di poter sostituire il cosgard, però senza rischiare di mettermi addosso una crema non conservata bene.

_________________
"salagadula magicabula bidibibodibibù fa la magia tutto quel che vuoi tu bidibibodibibù"


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 12/01/2013, 11:38 
Non connesso
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 03/01/2013, 23:19
Messaggi: 46
Località: Roma
Si anche a me sono sembrate tante 44 gtt, anche così per logica.. ma sulla scheda tecnica è consigliato ed evidenziato di usare questo 2%, nonostante il range ampio.. probabilmente perchè essendo tutto naturale ce n'è bisogno di una quantità sostanziosa per conservare.
Sempre sulla scheda si parla di conservazione per "mesi", senza specificarne quanti e che se si ha bisogno di sicurezza per periodi piu' lunghi, aggiungere potassio sorbato e sodio benzoato. Presumo che "per mesi" si intenda un periodo max di 3/4, comunque io lo sto già provando su di me, riferirò quel che succede.. :roll:
Yin, cosa mi consiglieresti di usare quindi tra tutti i conservanti, il cosgard?
e dei semi di pompelmo che ne pensate?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 12/01/2013, 11:47 
Non connesso
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 03/01/2013, 23:19
Messaggi: 46
Località: Roma
@ Magia

Sicuramente va testato per un po, pero' credo che preparando prodotti per se stessi in fondo ci si possa permettere di fare quantità che durino al max un mese o due, quindi se il leucidal conservasse bene anche solo per un paio di mesi a me andrebbe benissimo, un buon compromesso tra il 100% naturale/durata conservazione


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 12/01/2013, 11:57 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice

Iscritto il: 08/09/2012, 15:59
Messaggi: 1801
Crissie ha scritto:
Yin, cosa mi consiglieresti di usare quindi tra tutti i conservanti, il cosgard?
e dei semi di pompelmo che ne pensate?


Io non ti consiglio di usare uno o l'altro. Ho solo espresso la mia opinione. Qualche tempo fa ero una talebana del 100% bio, poi ho smussato molti angoli perchè ho preso in considerazione diversi aspetti grazie alle opinioni e consigli che ho trovato qui dentro.
Poi ovviamente, ognuno ragiona con la propria testa. Però prima secondo me, è bene informarsi e valutare altri aspetti, non solo se è ecocompatiblie o meno.


PS. Io i mie semi di pompelmo li ho buttati in patumiera :D:


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 12/01/2013, 12:05 
Non connesso
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 03/01/2013, 23:19
Messaggi: 46
Località: Roma
acc.. e io che mi ero entusiasmata con i semi di pompelmo... sono proprio una novellina :D:
beh farò ovviamente tesoro di tutti i consigli che mi arriveranno dalle piu' avvezze alla pratica spignattatoria.. grazie :)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 12/01/2013, 12:30 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice

Iscritto il: 08/09/2012, 15:59
Messaggi: 1801
io però non sono assolutamente un'avvezza alla pratica spignattatoria. Qualcosa ho imparato. Anzi direi molto.
Sui conservanti preferisco usare quelli che usano gli altri qui dentro, perchè se li usano da anni ci sarà un motivo!
Poi magari questo è un prodotto buono, come dice Anto sopra è contenuto anche già da alcuni prodotti commerciali ( a proposito io non riesco ad aprire il link..) però io non sperimento sulle cose che faccio questo conservante....lo lascio agli altri, poi quando e se sarà "approvato" allora lo potrei anche mettere nel carrello! :D:


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 12/01/2013, 13:17 
Non connesso
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Avatar utente

Iscritto il: 29/09/2006, 8:57
Messaggi: 16773
Località: Milano
C'è un topic sui semi di pompelmo in questa sezione: viewtopic.php?f=17&t=438

_________________
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 12/01/2013, 15:31 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Messaggi: 37699
Località: Monfalcone
Ho una sensazione su questo conservante... Che il ravanello serva solo a fare inci e che poi abbia dentro roba più seria, per lo meno frazioni di oe se non tracce di pesticidi. Non mi piace non mi piace ed è solo una sensazione, non ha alcuna base, ma il mio sesto senso mi dice così.

_________________
"One Pot" should be illegal


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 12/01/2013, 19:29 
Non connesso
maestrina moderatrice
maestrina moderatrice

Iscritto il: 07/10/2006, 15:39
Messaggi: 10578
Nel link postato da anto c'è una spiegazione sul tipo di attività esplicata, non mi sembra un artefatto.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 06/02/2013, 23:19 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 30/01/2013, 16:34
Messaggi: 539
Località: Paperopoli
Paty ha scritto:
(Magari fa anche il caffé :lol:)


Facesse almeno il conservante sarebbe meglio! :evil:

Riporto la mia esperienza con il gel aloe bio acquistato da Aroma Zone (questo) un anno e mezzo fa: pur avendolo conservato in luogo fresco e asciutto e prelevato sempre tramite la sua pompetta originale un giorno mi è uscito un materiale biancastro dalla pompetta. Apro e guardo dentro: muffa a perdita d'occhio! Era passato pochissimo tempo dall'acquisto e dall'apertura (sì e no un paio di mesi) ed era ben entro la data di scadenza riportata sulla confezione. Il gel l'ho poi buttato e ho fatto molto male a non protestare, diciamo però che poi AZ si è impegnata di più a farmi incavolare e finalmente non molto tempo dopo ci è riuscita :evil:

Ora, se bisogna lasciare un certo beneficio del dubbio perché non sappiamo cosa sia successo a questo gel in fase di lavorazione (hanno sbagliato il dosaggio del conservante in un lotto? una contaminazione?) resta il fatto che anch'io ho molti dubbi in merito all' affidabilità di questo Leucidal, e forse per mio eccesso di malizia sento odor di estratto di semi di pompelmo, se capite quello che intendo..

EDIT: l'avevo già scritto sul topic informazioni e commenti, ma vedo che qui mi son dimenticata:
ovviamente il gel aloe AZ incriminato è conservato con Leucidal
(Riedit, scusate, per una svista ehm.. sintattica :D: )

_________________
Lights will guide you home


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 07/02/2013, 11:18 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice
Avatar utente

Iscritto il: 16/03/2012, 13:19
Messaggi: 3833
Cita:
pur avendolo conservato in luogo fresco e asciutto e prelevato sempre tramite la sua pompetta originale un giorno mi è uscito un materiale biancastro dalla pompetta. Apro e guardo dentro: muffa a perdita d'occhio! Era passato pochissimo tempo dall'acquisto e dall'apertura (sì e no un paio di mesi) ed era ben entro la data di scadenza riportata sulla confezione.


E' successa la stessissima identicissima cosa anche a me!!! E anche io non ho protestato! SCEME NOI!

Quoto la sensazione di Lola perchè odio i ravanelli (sono buonissimi ma mi hanno mandato in shock anafilattico 4 mesi fa! :evil: ) e poi chissà da dove vengono, non di certo dal mio orticello sinergico :maria: ... e poi perchè è una sensazione!

_________________
Tra i fiori, il ciliegio. Tra gli uomini, il guerriero.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: leucidal conservante
 Messaggio Inviato: 10/02/2013, 11:00 
Non connesso
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 03/01/2013, 23:19
Messaggi: 46
Località: Roma
Questo è ciò che ho trovato finora sul Leucidal facendo ricerche su internet, in particolare mi sono soffermata su un blog in inglese "Point of interest" dove lo stavano sperimentando. Viste le sensazioni negative che emergono dal topic e visto che ormai l'ho acquistato, vorrei capire come poterlo usare al meglio..

Leucidal è un liquido conservante probiotico derivato da un peptide secreto da Lactobacillus, durante la fermentazione della radice di ravanello. E' risultato avere benefici antimicrobici ad ampio spettro. Leucidal è inodore, non irritante e compatibile con la maggior parte degli ingredienti. Non contiene salicilati. Si basa sui meccanismi di difesa naturali utilizzati dai microrganismi per proteggersi. Il test ha dimostrato che il 2% di Leucidal in una crema base è in grado di inibire la crescita microbica con successo. I campioni sono stati inoculati con S. aureus, E. coli, P. aeruginosa, C. albicans, A. niger, K. pneumoniae, B. cepacia. Dopo 28 giorni di incubazione, i campioni sono stati poi ri-inoculato per altri 28 giorni. Concentrazioni minime inibenti (MIC) sono state determinate utilizzando un metodo standard di diluizione. I risultati indicano che Leucidal liquido è in grado di fornire una protezione efficace per alcuni sistemi cosmetici.
Si prega di notare che ogni formulazione per la cura della persona richiede un sistema di conservazione in grado di soddisfare le sue esigenze specifiche.

Uso consigliato: 2,0% - 4,0%

Nome INCI: Leuconostoc / Ravanello Root Ferment filtrato

Solubilità: solubile in acqua

Forma fisica: giallo chiaro alla luce ambra liquido inodore

pH: 4,0-6,0

Prodotto:
Solubile in acqua
-Inodore
-Ampio spettro di attività antibatterica
-Nessun potenziale di irritazione, molto mite
-Si consiglia di aggiungere a basse temperature, meno di 70 ° C
-Ampio intervallo di pH (3-8) - più efficace ad un pH di 6,0 o meno
-Facile da usare, quasi inodore, trasparente e di colore chiaro
-Compatibile con una vasta gamma di ingredienti cosmetici.
-Aggiungi alle emulsioni durante la fase di raffreddamento per evitare eventuali problemi di destabilizzazione.

Sembra che il Leucidal non sia compatibile con alcuni ingredienti cationici, ma non è confermato da sufficienti esperimenti, nel caso fare attenzione con prodotti per la cura dei capelli (condizionatori, leave-in condizionatori, shampoo con polimeri cationici), prodotti per la cura del corpo in cui si potrebbero utilizzare polimeri cationici, o lozioni in cui si potrebbe utilizzare BTMS.

La società che lo distribuisce sostiene che l'1% di liquido Leucidal può aumentare l'idratazione della pelle del 10% grazie al peptide isolato.

Secondo esperimenti fatti dal blog Point of Interest, è meglio aggiungerlo in fase raffreddamento al max a 45°

a questo link la scheda dove si afferma questa capacità aumentativa dell'idratazione:
http://activemicrotechnology.com/images/M15008-Leucidal_Liquid-Technical_Data_Sheet-v8.pdf

questa una presentazione Powerpoint con alcune formule di esempio:
http://www.hcbio.com.tw/pdf/AMS-Leucidal-Liquid-e.pdf


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 60 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Indice » L'inci, questo sconosciuto » Ingredienti dei cosmetici


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 23 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Hosted by MondoWeb