Chelanti

Gli ingredienti dei cosmetici che comprate!

Moderatori: gigetta, Laura, MissBarbara, tagliar

Regole del forum
in questa sezione NON SI POSTANO INCI
Avatar utente
anto
Spignattatore Esperto
Spignattatore Esperto
Messaggi: 5118
Iscritto il: 03/10/2006, 8:54

Re: Chelanti

Messaggio da anto »

In assenza di scheda di solto con lo 0,1% sei a posto
Ultima modifica di anto il 13/03/2013, 10:50, modificato 1 volta in totale.
ReineMargot
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 833
Iscritto il: 15/11/2011, 22:23

Re: Chelanti

Messaggio da ReineMargot »

mi spiegate l'utilità cosmetica di chelare la sap dopo che ha perso il sodio??
Avatar utente
pannina
Spignattatrice
Spignattatrice
Messaggi: 2924
Iscritto il: 13/10/2011, 21:54
Località: Genova

Re: Chelanti

Messaggio da pannina »

Io di chimica capisco "0"... Reine, secondo te non è utile? Perchè?
ReineMargot
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 833
Iscritto il: 15/11/2011, 22:23

Re: Chelanti

Messaggio da ReineMargot »

il chelante serve a catturare ioni+, quindi non capisco l'utilità con sap: chela il sodio? non credo, chela la vitC? non credo e se mai lo facesse l'attività come ingrediente funzionale di vitC sequestrata dovrebbe essere nulla. lo chiedo perchè non lo so neanche io. chela i metalli pesanti presenti come impurità? si, quindi evita che la vitC 'sequestri' questi metalli pesanti, ma, vista l'esigua quantità di metalli pesanti, la quantità di vitC che viene salvata mi sembra trascurabile se metti 1-2-3-4 grammi di sap.
in conclusione meglio mettere il chelante ma non mi sembra fondamentale. chiedo a voi se tutto ciò vi sembri corretto.
Avatar utente
tagliar
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Messaggi: 17772
Iscritto il: 29/09/2006, 8:57
Località: Milano

Re: Chelanti

Messaggio da tagliar »

Il chelante non può chelare il sodio, essendo quest'ultimo uno ione monovalente, però non potrebbe essere utile per sottrarre metalli più pesanti che potrebbero catalizzare reazioni di ossidazione (e in quanto catalizzatori, anche presenti in minime quantità potrebbero dar origine al fenomeno)?
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)
ReineMargot
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 833
Iscritto il: 15/11/2011, 22:23

Re: Chelanti

Messaggio da ReineMargot »

ci dovrebbe essere del materiale sensibile alla perossidazione, quindi se metti lipidi non saturi, ma anche così negli spignatti casalinghi non vedo la necessità di mettere il chelante come conditio sine qua non all'uso di sap. cioè, se fai la stessa crema senza sap e non ci metti il chelante non vedo perchè mettendo il sap ci devi mettere il chelante: non è che il sap è un acceleratore/donatore di lipoperossidazione. a mio avviso.
Avatar utente
tagliar
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Messaggi: 17772
Iscritto il: 29/09/2006, 8:57
Località: Milano

Re: Chelanti

Messaggio da tagliar »

Io intendevo l'ossidazione della sap: so che la vit. C sottoforma di acido ascorbico è molto sensibile all'ossidazione e che la sap lo è molto meno, però pensavo ad un meccanismo che preservasse la sap nella sua forma ridotta... altrimenti nemmeno io riesco a capire perchè aggiungere un chelante. Emoticons by Follettarosa
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)
Avatar utente
e.a.poe
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 743
Iscritto il: 18/09/2008, 19:05
Località: tra il regno dei papi e quello dei borboni..

Re: Chelanti

Messaggio da e.a.poe »

Il chelante va utilizzato per preservare il complesso generale della nostra formulazione... Tantissime materie prime hanno percentuali trascurabili di ioni metallici trivalenti. Però l'utilizzo di decine di materie prime all'interno della stessa formulazione non rendono più così secondaria la funzione del chelante che in questo modo limita le reazioni redox che inevitabilmente si attivano.
E quante notti in bianco,
davanti a un cielo stanco,
il grido del silenzio,
che annaffia fogli di malinconia,
per diventare mare, diventare amore,
ed inventarmi accanto a te

(A.Errico - Il grido del silenzio)
Avatar utente
angy
novellino
novellino
Messaggi: 19
Iscritto il: 21/10/2010, 2:28
Località: Partanna (TP)

Re: Chelanti

Messaggio da angy »

Ho letto nel topic sulla vitamina C che l'acido citrico è un chelante ( spero di aver capito bene ). Come faccio ad utilizzarlo come chelante ? Acidificando la crema con l'acido citrico al posto dell'acido lattico? Se ho l'acido citrico posso fare a meno dell'acido fitico?
Avatar utente
Van3ssa
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 730
Iscritto il: 31/07/2014, 12:57

Re: Chelanti

Messaggio da Van3ssa »

Ma quindi il chelante andrebbe messo in ogni formulazione? :nonso:
Avatar utente
Lola
Grande Capa
Grande Capa
Messaggi: 41625
Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Località: Monfalcone

Re: Chelanti

Messaggio da Lola »

Volendo. Se devi essere sicura che il tuo spignatto debba durare almeno dieci anni sei obbligata a metterlo.
...perchè io VI VEDO
Avatar utente
Van3ssa
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 730
Iscritto il: 31/07/2014, 12:57

Re: Chelanti

Messaggio da Van3ssa »

Scusate se rompo ancora, non picchiatemi, ma me lo sono chiesta 'sta notte :D:

Ma i chelanti, quando sono davvero necessari? :oops:
Avatar utente
Lola
Grande Capa
Grande Capa
Messaggi: 41625
Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Località: Monfalcone

Re: Chelanti

Messaggio da Lola »

quando vuoi essere sicura che uno spignatto duri veramente a lungo.
nella mia esperienza pratica non è mai successo che nella normale vita di un mio spignatto (uno massimo due anni) ci sia stato irrancidimento, e il chelante non lo uso.

Invece quando si fanno saponi, che volendo possono irrancidire già in pochi mesi, sono indispensabili.
...perchè io VI VEDO
Avatar utente
anto
Spignattatore Esperto
Spignattatore Esperto
Messaggi: 5118
Iscritto il: 03/10/2006, 8:54

Re: Chelanti

Messaggio da anto »

I sistemi conservanti sono un po' più complessi di come la facciamo noi.

Guarda queste due brochure una riguarda un chelante e l'altra il propanediolo

http://microsites.schuelke.com/wet-wipe ... atives.pdf

http://duponttateandlyle.com/pdf/zemea_ ... ficacy.pdf

Sui chelanti e il loro effetto conservante c'era una discussione su Promiseland ... da qualche parte ...
Avatar utente
Ricky
Spignattatore
Spignattatore
Messaggi: 556
Iscritto il: 13/08/2014, 18:07

Re: Chelanti

Messaggio da Ricky »

Buonasera a tutti!
Vorrei riesumare il topic per chiedere:

se volessi fare un gel/crema purificante (dove metterei ad esempio gc-olygo complex, quindi ioni rame e zinco) la presenza di un chelante aiuta nel tenere a bada le reazioni di ossidazione (essendo chelante, è il suo lavoro :D: )... ma il metallo chelato, esplica comunque la sua azione sulla pelle oppure anche quella viene inibita dal chelante?

In sostanza, il chelante, in casi come questi serve, è inutile o addirittura controproducente?
Design your universe
Indoctrinated minds so very often Contain sick thoughts And commit most of the evil they preach against
-Epica

Nothing lasts forevermore
-Xandria

L'ossigeno ci vuole morti
cit. mio prof
Avatar utente
tagliar
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Messaggi: 17772
Iscritto il: 29/09/2006, 8:57
Località: Milano

Re: Chelanti

Messaggio da tagliar »

Il chelante sottrae il metallo dalla soluzione, quindi quest'ultimo è come se non fosse presente perché il chelante lo lega e non lo rilascia (di solito il complesso chelato-chelante è molto stabile e non si dissocia).

Scusa Ricky, ma tu non studi chimica?
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)
Avatar utente
Ricky
Spignattatore
Spignattatore
Messaggi: 556
Iscritto il: 13/08/2014, 18:07

Re: Chelanti

Messaggio da Ricky »

Sisi, ma non conosco le reazioni biochimiche con la pelle che portano agli effetti desiderati :D:

Quindi alla fine è controproducente l'uso di un chelante, nel caso descritto...
Ma meglio comunque finire in fretta un cosmetico così (con parecchi ioni metallici in giro)... giusto?
Design your universe
Indoctrinated minds so very often Contain sick thoughts And commit most of the evil they preach against
-Epica

Nothing lasts forevermore
-Xandria

L'ossigeno ci vuole morti
cit. mio prof
Avatar utente
tagliar
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Messaggi: 17772
Iscritto il: 29/09/2006, 8:57
Località: Milano

Re: Chelanti

Messaggio da tagliar »

Direi di sì.

Comunque ti chiedevo se studi chimica perché allora saprai che ci sono complessi chelato-chelante dove il chelato letteralmente "scompare" all'interno del complesso e non c'è più verso di slegarlo se non in condizioni estreme, mentre altri complessi sono più labili (es. dove il chelante è il citrato) perché la capacità chelante dipende ad es. dal pH.... ma se io aggiungo ioni rame e zinco ad un cosmetico è perché voglio che tali ioni abbiano un'azione sulla pelle, quindi se li lego ad un chelante li sottraggo e l'unica cosa che posso sperare é che sulla pelle il complesso chelato-chelante si scinda (speranza vana se necessito di condizioni estreme, ma anche di variazione di pH, visto che la crema normalmente ha circa lo stesso pH della pelle).

Morale del discorso: se voglio mettere un antiossidante in una crema simile, non metterò un chelante ma qualcosa di diverso come vit.E, C, glutatione ridotto o BHT/BHA.
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)
Avatar utente
Ricky
Spignattatore
Spignattatore
Messaggi: 556
Iscritto il: 13/08/2014, 18:07

Re: Chelanti

Messaggio da Ricky »

Quello che ipotizzavo/speravo avvenisse infatti è quello che hai descritto, ma appunto, non conoscendo cosa succede al complesso a contatto con la pelle chiedevo delucidazioni :D:

Grazie mille :)
Design your universe
Indoctrinated minds so very often Contain sick thoughts And commit most of the evil they preach against
-Epica

Nothing lasts forevermore
-Xandria

L'ossigeno ci vuole morti
cit. mio prof
Avatar utente
e.a.poe
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 743
Iscritto il: 18/09/2008, 19:05
Località: tra il regno dei papi e quello dei borboni..

Re: Chelanti

Messaggio da e.a.poe »

ioni di zinco, rame, magnesio etc.... un chelante è abbastanza specifico, non chela tutti gli ioni. Se uno ione è trivalente ed hai il chelante bivalente non chelerà nulla. Stesso discorso per un chelante bivalente non affine però al ferro o al magnesio. Il formulatore in questo caso sceglierà il chelante giusto in funzione degli ioni che vuole neutralizzare.
E quante notti in bianco,
davanti a un cielo stanco,
il grido del silenzio,
che annaffia fogli di malinconia,
per diventare mare, diventare amore,
ed inventarmi accanto a te

(A.Errico - Il grido del silenzio)
Rispondi