Carbossimetilcellulosa

Gli ingredienti dei cosmetici che comprate!

Moderatori: gigetta, Laura, MissBarbara, tagliar

Regole del forum
in questa sezione NON SI POSTANO INCI
saltaTempo.
Spignattatore
Spignattatore
Messaggi: 1737
Iscritto il: 14/05/2008, 12:18

Messaggio da saltaTempo. »

ma per farne solo gel sempre allo 0,5% lo usi?
No, perchè l'idrossietilcellulosa media densità si usa al 2,2% per ottenere una densità media, senza che faccia troppo strato.
Con la carbossimetilcellulosa mi sono regolato allo stesso modo, usandola al 2% (poi proverò anche al 2,2).
We don't even care whether or not we care.
Avatar utente
melarossa
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 1305
Iscritto il: 24/09/2009, 12:22
Località: Gorizia

Messaggio da melarossa »

Penso che 0.5% sia proprio poco. Io sto facendo prove da giorni e sono arrivata fino al 3% - al 3% il un gel è bello però è terribile da spalmare: una via di mezzo tra miele e tocoferolo - scusate il paragone improprio (con l'acidificazione non era cambiato niente :mah: ).
Ho poi provato il 2,2% (che era consigliato per l'idrossietilcellulosa) e mi pare una giusta misura, un po' liquidino ma ok da dispenser, ma all'uso sempre un po' appicicaticcio per me.
Poi ho fatto 1,1 idrossimetilcellulosa e 0,25 xantana (due gel diversi poi uniti): troppo liquido, i gel tendevano a stratificarsi, li ho scaldati insieme e mescolati bene: il gel è diventato uniforme ma si è liquefatto (perché? Ce l'ho ancora lì comunque, nel pomeriggio provo ad acidificarlo e vediamo che succede)
Adesso mi sarei orientata per un mix 1,1 indrossimetilcellulosa e 0,5 xantana...ma ho finito l'acqua distillata e devo ancora provare... :roll:
melarossa
Avatar utente
Baglioncina
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 2075
Iscritto il: 24/08/2009, 13:23
Località: Cagliari

Messaggio da Baglioncina »

Salta, come ti è venuto usandola al 2%? e hai notato differenze di densità acidificando?
saltaTempo.
Spignattatore
Spignattatore
Messaggi: 1737
Iscritto il: 14/05/2008, 12:18

Messaggio da saltaTempo. »

bene. Non è un gel che si 'spacca' tra le mani (rendo l'idea? come molti gel capelli insomma, o un gel di carbomer), è fluido ma comunque denso. Non ci ho provato seriamente, però ho l'impressione che acidificando si compatti un pò.
We don't even care whether or not we care.
Avatar utente
Baglioncina
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 2075
Iscritto il: 24/08/2009, 13:23
Località: Cagliari

Messaggio da Baglioncina »

Dai, provo io con la mistura al 2.

Edit: provato al due per cento. Finalmente una bella densità. Al gel pronto ho mescolato dell'ammonio lattato, un poco di soluzione di sodio jaluronato e il conservante cosgard che acidifica un bel po'. Ho omesso la glicerina per evitare l'effetto carta moschicida. La preparazione finale è risultata a ph 3.5-4 e con questa acidità in effetti il gel si è leggermente addensato. Ovviamente poi ho tamponato con soda fino a ph 4.5-5.0 E' un gel "fondente", non saprei come descriverlo altrimenti. Si spalma bene. Ora attendo di poterlo mettere a confronto con quello di Carbopol Ultrez 21 e con quello di xantana per vedere le differenze e valutare quando è il caso di usare una sostanza o un'altra.
Intando prendo appunti. :leggo:
Avatar utente
annetta
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 1317
Iscritto il: 20/02/2009, 16:13
Località: brescia

Messaggio da annetta »

Fatto...
Ho provato sia a freddo come aveva fatto Lola, che a caldo...
ho dovuto usare le maniere forti (frullare) con entrambi i metodi.
L'ho usata al 2 e aggiunto qulacosina (quello che avevo: 5 di glicerina, 2 proteine della seta, 0.5 bisabolol, 0.5 phenonip, 1 di Sodio ascorbil fosfato)
Mi sono risultate a ph molto basico tipo 8.5... ho acidificato con acido lattico... troppo fino a 4.5... ho tamponato con soluzione di soda e portato a ph 5.5
Il gel è liscio e senza grumi, ma lattiginoso non trasparente (per via delle aggiunte immagino... perchè prima di queste era trasparente)
:mah: :leggo:
ma dimmi che differenza passa
tra ciò che nutre e ciò che ingrassa
Avatar utente
Lola
Grande Capa
Grande Capa
Messaggi: 41384
Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Località: Monfalcone

Messaggio da Lola »

Io non ho frullato, così niente bolle. Ma ci vuole un pochino di pazienza.
...perchè io VI VEDO
Avatar utente
annetta
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 1317
Iscritto il: 20/02/2009, 16:13
Località: brescia

Messaggio da annetta »

Lola ha scritto:Io non ho frullato, così niente bolle. Ma ci vuole un pochino di pazienza.
ma il blob si scioglie solo mischiando?
(le bolle dopo la nottata non le ho più viste)
ma dimmi che differenza passa
tra ciò che nutre e ciò che ingrassa
Avatar utente
Baglioncina
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 2075
Iscritto il: 24/08/2009, 13:23
Località: Cagliari

Messaggio da Baglioncina »

Sì, Annetta. Si scioglie stemperando. Premi il blob col dorso del cucchiaino contro le pareti del becher. Lo lavori qualche minuto e poi lasci lì. Viene perfetto.

Ah: l'ho provata anche io all'1% per fare un deo con il 15% di alluminio cloridrato (deo strong per persona con sudorazione difficile).

Come ho versato la soluzione di alluminio il gel si è ammassato ed è diventato quasi "fibroso". :oo: Ho provato anche a filtrare ma niente. Evidentemente in questi casi di carbossimetilcellulosa bisogna usarne davvero poca. Ho dovuto buttare tutto. Così era inusabile.
Kri-Kri
Spignattatrice scientifica
Spignattatrice scientifica
Messaggi: 813
Iscritto il: 24/05/2010, 19:01
Località: Pendolare tra Milano e Mosca

Re: Carbossimetilcellulosa

Messaggio da Kri-Kri »

Dalla scheda tecnica di carbossimetilcellulosa:
- È incompatibile con sali di- e tri- valenti e tensioattivi cationici.
- Compatibile con sostanze anioniche e non ioniche.
- Si impiega in un range di pH compreso tra 5 e 10.
- Tollera concentrazioni di alcol fino al 60%.

…per quanto riguarda gli agenti cationici, ho scoperto sulla mia pelle. Ho fatto uno splendido gel-doccia con i flocculi. :duro:
heim
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 100
Iscritto il: 14/05/2012, 20:09

Re: Carbossimetilcellulosa

Messaggio da heim »

wiki:
La carbossimetilcellulosa sodica è un additivo alimentare ottenuto trattando la cellulosa prima
con alcali e poi con monocloroacetato di sodio; ha l'aspetto di polvere fibrosa o granulare,
di colore dal bianco crema al bianco; solubile in acqua sia fredda che calda.

È stabile in un intervallo di pH da 5 a 10 ed ha una buona compatibilità nei confronti dell'alcool:
nelle dispersioni a bassa concentrazione se ne può aggiungere sino al 40 per cento.

Ha proprietà stabilizzanti e di colloide protettore, ritarda la crescita di cristalli di zucchero. Concentrazione d’uso: 0,2-2%.

È incompatibile con sali di- e tri- valenti e tensioattivi cationici ed ha scarso potere sospendente.

Vernile vende tale prodotto ma sul sito non è riportata una scheda tecnica.
La carbossimet... viene prodotta per uso alimentare con due range di viscosità:
Addensatori degli additivi alimentari 1600-2500,
carbossimetilcellulosa sodica di viscosità 3000-5000 CMC
Viscosità: 1600-2500, 3000-5000
CAS: 9004-32-4
pH : 6 / 8.5
Appearance&Smell: Polvere bianca
Qualità: HACCP
Pacchetto: 25kgbag
Durata a magazzino: 2 anni
Immagazzinaggio: in posto asciutto e freddo schermato dalla luce.

Non avendo info sul tipo che si acquista si può ipotizzare che comportamenti
diversi siano dovuti a diverse viscosità del prodotto.
"Temo il giorno in cui la tecnologia andrà oltre la nostra umanità:il mondo sarà popolato allora da una generazione di idioti". A: Einstein
Avatar utente
Neny_na
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 70
Iscritto il: 26/05/2012, 23:21
Località: Napoli

Re: Carbossimetilcellulosa

Messaggio da Neny_na »

credo sia incompatibile con il carbomer..
ho preparato i 2 gel separati ..entrambi belli fermi... ma appena uniti, il composto si è liquefatto
Dicono che noi donne vogliamo aver sempre ragione.Invece non sanno che,il + delle volte,durante le nostre intuizioni,vorremmo che qualcuno ci dicesse "stai sbagliando".Soprattutto nelle faccende d’amore.Non possono nemmeno immaginare che delirio sia avere sempre le intuizioni esatte..
Avatar utente
Lola
Grande Capa
Grande Capa
Messaggi: 41384
Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Località: Monfalcone

Re: Carbossimetilcellulosa

Messaggio da Lola »

Scrivilo anche nel topic delel incompatibilità. Certo che il carbomer è delicatino...
...perchè io VI VEDO
Ponga89
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 311
Iscritto il: 02/02/2013, 11:48
Località: Prato

Re: Carbossimetilcellulosa

Messaggio da Ponga89 »

E' possibile che io mi sia imbattuta in questo addensante al supermercato? Tra gli ingredienti c'è scritto: addensante carbossimetilcellulosa E466

E' tra gli addensanti alimentari, credo per fare quelle gelatine tipiche delle crostate comprate.
Avatar utente
Lola
Grande Capa
Grande Capa
Messaggi: 41384
Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Località: Monfalcone

Re: Carbossimetilcellulosa

Messaggio da Lola »

beh, sì :oo:
...perchè io VI VEDO
Ponga89
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 311
Iscritto il: 02/02/2013, 11:48
Località: Prato

Re: Carbossimetilcellulosa

Messaggio da Ponga89 »

Allora se può interessare il supermercato in questione è un' esselunga :)
Avatar utente
Galatea
Spignattatrice
Spignattatrice
Messaggi: 11131
Iscritto il: 11/09/2008, 8:55
Località: S. Gimignano

Re: Carbossimetilcellulosa

Messaggio da Galatea »

Però se dici "tra gli ingredienti" significa che non è puro :D:
Ponga89
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 311
Iscritto il: 02/02/2013, 11:48
Località: Prato

Re: Carbossimetilcellulosa

Messaggio da Ponga89 »

scusa, intendevo dire che sotto la dicitura "ingredienti" stava scritto così. Comunque si, è il solo e unico ingrediente. ;)
Avatar utente
Isottina
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 1768
Iscritto il: 06/12/2009, 23:45
Località: Bosco di Diana

Re: Carbossimetilcellulosa

Messaggio da Isottina »

La compro in un negozio che vende ingredienti per torte, la chiamano con la forma abbreviata, CMC.
Avatar utente
Cometina
novellino
novellino
Messaggi: 18
Iscritto il: 02/12/2013, 15:39

Re: Carbossimetilcellulosa

Messaggio da Cometina »

Sì in effetti ce la mangiamo spesso: credo sia un ingrediente del gelato!
So che ce ne sono tantissimi tipi, a seconda della viscosità, del grado di sostituzione (cioè quanti OH vengono sostituiti dal gruppo carbossimetile) e viene venduta in differenti gradi (grado alimentare, farmaceutico, etc.). Molto probabilmente per questa ragione possono variare le concentrazioni della CMC in acqua.
Ho trovato inoltre in un documento in rete un grafico che mostra l’effetto di diversi cationi sulla viscosità della CMC, da cui si evince che con sali di sodio o calcio il gel si smonti mentre con sali di alluminio al contrario dovrebbe compattarsi.


http://imageshack.com/a/img440/1706/0n10.jpg
Stefy
Rispondi