Methylchloroisothiazolinone, Methylisothiazolinone

Gli ingredienti dei cosmetici che comprate!

Moderatori: gigetta, Laura, MissBarbara, tagliar

Regole del forum
in questa sezione NON SI POSTANO INCI
libellulablu
utente
utente
Messaggi: 32
Iscritto il: 05/01/2008, 10:32

Methylchloroisothiazolinone, Methylisothiazolinone

Messaggio da libellulablu »

perdonatemi se apro un topic per questi 2 ingredienti,ma non sono riuscita a trovare niente(forse non ho cercato sufficientemente bene)ma vorrei sapere se sono conservanti come dicono o se fanno parte dei silliconi visto che terminano con -ONE.grazie
ridam
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 372
Iscritto il: 04/10/2006, 10:01
Località: provincia di Bari

Messaggio da ridam »

Sono conservanti :)
L'unico modo di prevedere il futuro è cercare di unire gli sforzi e costringerlo ad essere come noi lo vogliamo. Z. Bauman
libellulablu
utente
utente
Messaggi: 32
Iscritto il: 05/01/2008, 10:32

Messaggio da libellulablu »

nocivi per noi esseri umani o per le povere bestioline?
sono piuttosto noiosa lo so,cerco conferme sul grado di nocività,ma ho visto che questi 2 ingredienti sono contenuti nella crema phyto 7 e 9 che lola ha giudicato come buonissime,quindi posso fidarmi e passare all'acquisto senza avere complessi e paranoie?

pardon,questi 2 ingredienti sono contenuti nello shampoo jojoba della phyto e nel balsamo splend'or
Wish
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 462
Iscritto il: 11/10/2007, 12:22
Località: a Bari con il corpo, altrove con la testa...
Contatta:

Messaggio da Wish »

dovrebbero essere molto allergizzanti per l'uomo, ma credo che in dosi bassissime non siano molto pericolosi. dipende da che posto occupano nell'inci. quanto al loro potere inquinante, non so!
Avatar utente
anto
Spignattatore Esperto
Spignattatore Esperto
Messaggi: 5173
Iscritto il: 03/10/2006, 9:54

Messaggio da anto »

Se ne era parlato anni fa nel periodo della "caccia al parabene killer".

Anche qui era uscito qualche studio che ne evidenziava la tossicità.

Non mi ricordo bene tutta la storia ma alla fine personalmente avevo dedotto che il rischio più 'concreto' fosse quello da allergia.

Per carità se non ci sono è meglio ma le dosi di utilizzo sono davvero molto basse.

Ho visto che il biodiz gli da un pallino rosso singolo il che per un conservante non è male.
Landre
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 1753
Iscritto il: 29/09/2006, 11:58
Località: in Rhaude aeree
Contatta:

Messaggio da Landre »

Io ho letto che gli Isotiazolinoni ( methyl / chloromethyl.. ) si usano allo 0,0015 % :oo: , si destabilizzano a ph superiore a 8 e possono essere sensibilizzanti ( ma viste le dosi .. )
Come dice Anto , se non ci sono è meglio !
Landr-eco-bio...con qualche piccolo compromesso

ARCADIA-IL FORUM DELLE ERBE OFFICINALI
Avatar utente
paracelso
esimio cosmetologo
esimio cosmetologo
Messaggi: 689
Iscritto il: 13/12/2006, 8:58

Messaggio da paracelso »

la miscela in rapporto 1 a 3 di methylcloro... e methyliso... è uno dei conservanti più efficaci e testati.
Ne servono quantità minime. un vero e proprio ammazzatutto, come li chiamava Vittorio.
Effettivamente è stato usato tantissimo in passato , un po' dappertutto, poi sono emersi problemi di sensibilizzazione notevole, specialmente legati alla molecola methylcloro.....
Un'altro problema è la stabilità infatti l'INCI dovrebbe mostrare anche alcuni sali di magnesio Nitrato e cloruro ( ma funzionerebbero anche con i Solfati ) senza i quali il conservante si considera pericolosamente instabile. Se nell'inci non trovate questi sali non stupitevi; quella di fornire gli INCI giusti pare che sia una problematica molto diffusa tra i fornitori di materie prime cosmetiche.
Paracelso -
stufo di bufale cosmetiche - http://www.nononsensecosmethic.org
Aiko
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 335
Iscritto il: 08/10/2006, 19:47

Messaggio da Aiko »

Alla fine non sono risultati tossici (per uomo o per l'ambiente) ma "solo" allergizzanti? E io che li avevo rifiutati come la peste considerandoli il peggior sistema conservante del mondo!
Avatar utente
Lola
Grande Capa
Grande Capa
Messaggi: 42063
Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Località: Monfalcone

Messaggio da Lola »

a me non fanno schifissimo. Non li uso, ma non mi sconvolgo se ci sono.
...perchè io VI VEDO

"non si fanno cosmetici con il gel di sodio ialuronato e gli attivi dentro, sembra di essere ai tempi di Nonna Papera"
Avatar utente
paracelso
esimio cosmetologo
esimio cosmetologo
Messaggi: 689
Iscritto il: 13/12/2006, 8:58

Messaggio da paracelso »

Direi che ora potendo usare il solo methylisothizolinone, non in coppia col methylcloroxxx ci sono ottime potenzialità.
La molecola da sola è certificata praticamente in tutto il mondo e non da ( per ora ) nessuno dei segnali di reazioni, allergie ecc.. che dava il vecchio katon.
La concentrazione efficace è 95 ppm cioè 0,0095% per cui alla fine sulla pelle ce ne va veramente poco.
Da sola la molecola non ce la fa a conservare tutto,
per cui in sinergia con phenoxyethanol o altri conservanti magari piu' spostati sulle muffe-funghi, crei un ottimo sistema conservante a bassi o bassissimi dosaggi.
Paracelso -
stufo di bufale cosmetiche - http://www.nononsensecosmethic.org
Avatar utente
pixellina
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 134
Iscritto il: 20/03/2009, 18:08

Messaggio da pixellina »

OSP scusatemi avevo aperto un nuovo topic perchè non avevo visto bene con il cerca :oops: pardon ...
vi incollo qui quello che avevo scritto:

volevo qualche delucidazione in più su questo conservante...
praticamente ho letto in rete che il methylisothiazolinone e il methylchloroisothiazolinone sono sinonimi del Kathon CG al quale sono allergica.
Però il mio dermatolo mi ha dato una lista dei sinonimi del Kathon tra cui questi 2 non ci sono. la lista è questa:
Isotiazolina, Acticide™, Algucid CH 50™, Amerstat 250™, Euxil K100™, GR856 Izolin™, Grotan TK2™, Metatin GT™, Mitco CC™, MI/MCI, Mn 323™, Parmetol™.

Chi avrà ragione???
Avatar utente
paracelso
esimio cosmetologo
esimio cosmetologo
Messaggi: 689
Iscritto il: 13/12/2006, 8:58

Messaggio da paracelso »

mi sembra che si faccia confusione tra INCI e nomi commerciali...comunque non ha senso chiamarli sinonimi.....

La legge impone di usare gli Inci proprio perchè riconoscibili e "univoci" solo cosi' il consumatore puo' tutelarsi dalla babele dei nomi commerciali.. per intenderci un esempio
se sei allergica al caffè, poco importa che sia lavazza, kimbo illy o pinco pallino... devi saper che all'interno del prodotto c'è il caffe'. punto.
lo stesso vale per la miscela conservante methylcloroisothiazolinone e methylisothiazolinone... questa puo' avere vari nome commerciali attribuiti dal produttore, a tu in etichetta non li trovi...
non c'è scritto Katon o Euxyl in etichetta... sarebbe come scrivere Illy o Lavazza, anzichè CAFFE.
I diversi nomi commerciali che hai ripotato si riferiscono a miscele conservanti che contengono methylcloroisothiazolinone e methylisothiazolinone... ma non solo.
ad esempio l'Euxyl k100 contiene anche Benzyl Alcohol ( un'altro allergene sic! ).

se sei allergica, non preoccuparti di che nome commerciale hanno, stai alla larga da cosmetici che contengono methylcloroisothiazolinone e methylisothiazolinone...

NB...credo che a livello allergologico si stia scoperendo che le diffuse reazioni alla miscela in passato...potevano essere collegate alle "impurezze" del methylcloroisothiazolinone per questo oggi si riconosce come necessaria la stabilizzazione della miscela con i sali di magnesio ( se non sono segnati in INCI per me è un brutto segno ) e sta diffondendosi molto il methylisothiazolinone da solo ( che apparentemente non ha i livelli di rischio della miscela )...
quindi , segui le indicazioni dell'allergologo ed evita i cosmetici che contengono questi conservanti, ma non stupirti se nuovi patch test in futuro non ti daranno esito positivo su prodotti "freschi" e ben conservati o su prodotti che contengono il solo methylisothiazolinone.
Paracelso -
stufo di bufale cosmetiche - http://www.nononsensecosmethic.org
Avatar utente
Lola
Grande Capa
Grande Capa
Messaggi: 42063
Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Località: Monfalcone

Messaggio da Lola »

Interessantissimo! Che tipo di sali di magnesio, mi fai qualche nome così in sede di recensione li so riconoscere per la loro funzione?

La storia che hai spiegato benissimo sulla differenza tra nome inci e nome commerciale a quanto pare è chiara e cristallina solo per noi... se nemmeno i medici che si occupano di allergologia non hanno compreso cos'è l'inci siamo messi malissimo; il paziente allergico si ritrova spaventatissimo dall'enorme quantità di nomi da evitare che gli vengono forniti e che in realtà non troverà mai, basta che mandi a memoria due nomi per saperli riconoscere.

Mi ricorda la bufala dello sles cancerogeno, che secondo chi scrive questi articoli è nascosto sotto centinaia di nomi diversi per non farlo riconoscere (segue lista infinita dei nomi commerciali) e la gente si spaventa.
...perchè io VI VEDO

"non si fanno cosmetici con il gel di sodio ialuronato e gli attivi dentro, sembra di essere ai tempi di Nonna Papera"
Avatar utente
pixellina
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 134
Iscritto il: 20/03/2009, 18:08

Messaggio da pixellina »

Grazie mille, gentilissima!!! :thanks:
Infatti non avevo mai trovato nessun nome di quella lunga lista dentro un inci...e mi sembrava strano...ma allora perchè il dermatolo non me lo ha detto?? :evil: possibile che nemmeno lui lo sa....? :roll:
valealfa
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 121
Iscritto il: 28/01/2009, 19:34

re:

Messaggio da valealfa »

Io ho qualche cosmetico che li contiene, ma effettivame volevo sapere se:
a) sono da preferire ai cessori di formaldeide;
b) sono tossici come dicono ed addirittura anche durante la gravidanza sono da evitare.

LEGGI QUI
Ultima modifica di valealfa il 28/09/2009, 21:22, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Lola
Grande Capa
Grande Capa
Messaggi: 42063
Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Località: Monfalcone

Messaggio da Lola »

Normalmente, per potenziarli (tocca usarli a percentuale bassa perchè possono dare allergia) si trovano sempre abbinati ad un cessore di formaldeide, l'imidazolidinyl urea.

A stima non mi pare che tanti vi siano allergici, sono peggio potassio sorbato e sodio benzoato.
...perchè io VI VEDO

"non si fanno cosmetici con il gel di sodio ialuronato e gli attivi dentro, sembra di essere ai tempi di Nonna Papera"
valealfa
utente avanzato
utente avanzato
Messaggi: 121
Iscritto il: 28/01/2009, 19:34

re

Messaggio da valealfa »

Grazie Lola... devo dire che mi sono spaventata non appena ho letto info su quest'ingredienti...
Avatar utente
paracelso
esimio cosmetologo
esimio cosmetologo
Messaggi: 689
Iscritto il: 13/12/2006, 8:58

Messaggio da paracelso »

domande difficili...

meglio un cessore di formaldeide o ...

dipende da tante cose....

adesso che con Magnesiun Chloride e Nitrate si è individuato il sistema di stabilizzazione del vecchio Katon CG...( la mia opinione è che la presenza dei sali di magnesio debba essere scritta in etichetta, se non lo fanno è un brutto segno. o usano katon-analogo non stabilizzato o non sono rigorosi nella redazione degli INCI ) prende sempre più piede l'ipotesi che le reazioni allergiche al Katon CG erano collegate ai suoi "prodotti" di instabilità.
In effetti dal lancio del Neolone , la sola molecola metylisothiazolinone , non ci sono riscontri di "incidenti" a parte alcuni casi di sovraesposizione occupazionale.
Quindi la strada degli isothiazolinoni che sembrava interrotta negli anni 90 si è riaperta.
Al punto che si sta cercando di registrare anche il benzilisothiazolinone ( che potrebbe non richiedere l'antimuffa, indispensabile invece con il methylisothiazolinone).

La ricerca che la stessa rivista nature e l'articolo della farmacovigilanza considerano controversa non ha avuto validazione in quanto il test di neurotossicità su una coltura cellulare di neuroni, da quel che so, non è uno standard nelle analisi tossicologiche ... e l'SCCP non l'ha considerata.
D'altra parte se si facessero test simili con altri conservanti, che comunque sono e restano dei biocidi, non saprei proprio che verrebbe fuori.

Ad esempio l'alcohol !!!

Ho letto la ricerca, non solo l'articolo di Nature o la segnalazione della cosmetovigilanza, e ci sono dati non chiari...
quella cosa delle concentrazioni testate 100 o 200 volte inferiori a quelle rilevabili nei cosmetici , non torna.
1 grammo su 8 litri sono 1250 ppm.....mentre la miscela MCI e MI si usa a concentrazioni 100 volte inferiori nel cosmetico.

quindi giusto alzare il livello di vigilanza, ma al momento sembra che il livello di rischio con il methyilisothiazolinone sia più che accettabile...

una news....
su queste problematiche tossico-legali la direttiva cosmetica è stata riscritta , con un nuovo REGOLAMENTO, già approvato a marzo in forma non definitiva, dove finalmente viene chiarito il problema della " pericolosità" delle materie prime cosmetiche.
Il nuovo regolamento mette finalmente l'accento sul Rischio e non sulla genErica pericolosità.
In sostanza l'arsenico è pericoloso, ma l'arsenico chiuso in una boccetta sigillata, chiusa dentro ad una cassaforte di cui non hai la combinazione , non produce alcun rischio.

Con questo nuovo approccio normativo si risolverà ad esempio il problema dell'alcohol etilico , che da tempo si discute per inserirlo nella lista CRM , con conseguente proibizione di inserimento nel cosmetico in qualunque concentrazione, ma che produrrebbe un " rigor giusto ma sbagliato" considerato il massivo utilizzo "ubriaco-alimentare".
Paracelso -
stufo di bufale cosmetiche - http://www.nononsensecosmethic.org
Avatar utente
Vati
Spignattatrice Esperta
Spignattatrice Esperta
Messaggi: 1002
Iscritto il: 04/11/2008, 23:42
Località: Pisa
Contatta:

Messaggio da Vati »

Ho trovato un sito che vende ingredienti e materie prime principalmente per fare il sapone. Tra i conservanti vende anche il Kathon CG. Posso acquistarlo tranquillamente, con l'unica preoccupazione di avere una bilancia molto precisa, oppure mi devo preoccupare e prevedere di mettere nelle ricette che lo dovessero contenere sali di magnesio (mi riferisco a quello che diceva Paracelso)? In questo secondo caso eviterei l'acquisto, oppure avrei bisogno di indicazioni precise in merito.
Il sito dice poco:

Paraben-Free brand-name preservative system suitable for use in most aqueous-based foaming products such as foam baths, shower gels, liquid soaps. Not suitable on it's own for lotion and cream preparations.
This preservative is recommended at a maximum inclusion of 0.08%, but typically between 0.03% and 0.05% for most foaming aqueous products.
Ingredients:... Methylisothzolinine: Methylchloroisothiazoline

quindi non so se il Kathon CG. è già stabilizzato di suo.
Mi farebbe comodo nei detergenti per il fatto che ne serve molto poco.

Cercando in rete ho trovato:
http://www.rhpersonalcare.com/pdf/KathonCG.pdf
magnesium chloride e magnesium nitrate sarebbero già contenuti al 23% nel prodotto. Sembrerebbe stabilizzato, se ho ben capito :)
.
.
La Felicità è uno stato mentale

avatar: Illustrazione di Elena Cannella, ispirata all'acquarellista svedese Stina Persson
Avatar utente
paracelso
esimio cosmetologo
esimio cosmetologo
Messaggi: 689
Iscritto il: 13/12/2006, 8:58

Messaggio da paracelso »

Vati ha scritto:Ho trovato un sito che vende ingredienti e materie prime principalmente per fare il sapone. Tra i conservanti vende anche il Kathon CG. ...
Room and Hass stabilizza il katon CG ( cosmetic grade ) ormai da molti anni . Lo fanno e lo dichiarano , contrariamente ad altri produttori ( molto meno corretti ) di questa miscela conservante.
Attenzione a spignattare...
ph sopra 7 , solfiti ( possibili impurità di solfati vari ) e temperatura alta non vanno d'accordo col katon cg.
Paracelso -
stufo di bufale cosmetiche - http://www.nononsensecosmethic.org
Rispondi