Registrati    Login    Forum    Cerca    FAQ

Indice » I vostri problemi di pelle e capelli » Le basi dello spignatto




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 63 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Igiene nella preparazione di cosmetici
 Messaggio Inviato: 16/08/2007, 10:06 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 17/10/2006, 14:36
Messaggi: 111
Località: Roma
Chiedo quali possono essere i rischi di una contaminazione batterica eventuale di un cosmetico preparato in casa....voglio dire che, pur adottando tutte le precauzioni igieniche (bollire gli strumenti utilizzati, toccando il tutto con le mani il meno possibile), il cosmetico fatto in casa è suscettibile di maggiori contaminazioni rispetto a un laboratorio cosmetico "a norma".

Ebbene, forse è una domanda stupida, ma è una cosa che mi chiedo sempre, ogniqualvolta spignatto: quali rischi si possono correre (soprattutto per le creme per il viso...quelle per il corpo non mi preoccupano...)? Una follicolite? Ce ne accorgiamo subito se un cosmetico autoprodotto può essere contaminato, rispetto ad eventuali reazioni?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 16/08/2007, 10:21 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35666
Località: Monfalcone
Usando conservanti come usiamo noi e consumando il prodotto entro qualche mese non credo davvero ci siano problemi.
Se mangi quello che cucini, puoi tranquillamente spalmarti quello che spignatti.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 16/08/2007, 12:09 
Non connesso
Moderatrice Alimentare
Moderatrice Alimentare

Iscritto il: 14/11/2006, 21:01
Messaggi: 3725
Località: Sud-ovest sardo
Sull'alcool: ragazze, NON E' un disinfettante. Al più è un batteriostatico. Ma la sua azione batteriostatica la deve semplicemente al fatto di essere un solvente. Se volete usarlo per la perfetta pulizia dei contenitori fate pure (l'assoluta pulizia è conditio sine qua non per l'eliminazione dei batteri, questo sì, significa levare il substrato nutritizio), ma per la disinfezione vera e propria ci vuole ben altro.

L'alcool possiamo usarlo per altro... :cin:

_________________
Ricordate, voi che gioite dal podio, che chi è caduto, e per questo è restato indietro, non ha corso meno di voi che avete vinto.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 16/08/2007, 20:37 
 
Valeria,

l'alcool etilico almeno a 70° è un buon disinfettante; basterà lavare bene ogni oggetto e spruzzarlo con dell'alcool lasciando evaporare entro breve come diceva apolla.

Buona serata.


Top 
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 16/08/2007, 21:40 
Non connesso
Moderatrice Alimentare
Moderatrice Alimentare

Iscritto il: 14/11/2006, 21:01
Messaggi: 3725
Località: Sud-ovest sardo
Mi sentirei di insistere sul fatto che non sia un disinfettante, sai? Conferma anche mio padre, che disinfetta strumenti ogni giorno (è endoscopista in un ospedale pubblico). Sul fatto che possa essere più che sufficiente per l'uso che ne fate voi, per carità, non ci piove.

p.s. sì, l'ipoclorito di sodio va benissimo. Anche acqua ossigenata, ma a concentrazioni decenti.

_________________
Ricordate, voi che gioite dal podio, che chi è caduto, e per questo è restato indietro, non ha corso meno di voi che avete vinto.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 06/09/2010, 18:36 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35666
Località: Monfalcone
Se il suo alcool è rosa è normalisismo alcool denaturato, per i cosmetici la legge non impone il colore rosa per la denaturazione. Ecco quelloc he recita:


Composizione denaturante generale dell'alcool etilico:

per ettolitro aggiungere:

a-Tiofene: 125 grammi.

b-Denatonium benzoato: 0,8 grammi.

c-Soluzione al 25% p/p di C.I. Reactive Red 24 (colorante rosso): 3 grammi.

d-Metilchetone 2 litri.

Al fine di garantire la completa solubilizzazione di tutti i componenti, la miscela denaturante deve essere preparata in alcole etilico di gradazione inferiore a 96% in volume misurato all'alcolometro CE. La funzione vera e propria del denaturante è svolto dalle sostanze indicate ai punti a, b e c. Infatti il Tiofene ed il Denatunium benzoato alterano le caratteristiche organolettiche del prodotto rendendone impossibile l'ingestione, mentre il metilchetone, avendo un punto di ebollizione (79,6°C) prossimo a quello dell'alcool etilico (78,9°C) risulta di difficile eliminazione se con tecniche antieconomiche e questo agevola i controlli da parte dell'amministrazione finanziaria volta ad individuare eventuali usi distorti. Il C.I. Reactive Red 24 ha la funzione di conferire al prodotto la caratteristica colorazione rosa.

Composizione dell'alcool etilico denaturato destinato alla fabbricazione delle profumerie e dei prodotti cosmetici

L'alcole etilico destinato alla fabbricazione delle profumerie e dei prodotti cosmetici di cui all'art. 1 della Legge 11 ottobre 1986, n. 713 deve essere denaturato mediante l'aggiunta, ad ogni ettolitro di alcole, delle seguenti sostanze:

a-Denatonium benzoato: grammi 0,8; alcool ter-butilico(TBA): grammi 78,8.

b-Dietil ftalato: grammi 500; alcool ter-butilico (TBA): grammi 78,8;

c-Alcool isopropilico: grammi 5000; alcool ter-butilico (TBA): grammi 78,8;

d-Muschio naturale o sintetico: grammi 39,5; alcool ter-butilico (TBA): grammi 78,8;

e-Timolo: grammi 500.

Le formulazioni di cui alle lettere a e b devono essere utilizzate per la preparazione delle profumerie alcoliche, quelle della lettera c per i prodotti liquidi e trasparenti ed in particolare per le lacche ed i prodotti per capelli, quella della lettera d per deodoranti creme ed altri prodotti per la pelle e quella della lettera e per prodotti per l'igiene dei denti e della bocca. Previa autorizzazione dall'amministrazione finanziaria, le suddette formulazioni possono essere utilizzate per correlazioni diverse da quelle specificate; analogamente, può essere autorizzata la denaturazione con altre sostanze ammesse negli Stati membri dell'Unione europea.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 13/09/2010, 16:58 
Non connesso
novellino
novellino

Iscritto il: 12/08/2010, 13:10
Messaggi: 5
Io in casa ho del disinfettante battericida con questa composizione:

Alchil (C8H11) dimetilbenzilammonio cloruro 0,0975%
Diisobutilfenossietil-dimetilbenzilammonio cloruro 0,0325%
Sodio Nitrito 0,045%
Glicole propilenico 0,100%

Potrebbe andar bene?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 13/09/2010, 17:01 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35666
Località: Monfalcone
per fare cosa? L'unica cosa che mi viene in mente è che con questo ci si avvelena :roll:

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 13/09/2010, 17:05 
Non connesso
novellino
novellino

Iscritto il: 12/08/2010, 13:10
Messaggi: 5
Volevo usarlo per disinfettare tutti i mie contenitori riciclati... :roll:
ma immaginavo fosse un tantino... eemm... come dire... aggressivo


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 13/09/2010, 17:23 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35666
Località: Monfalcone
Lusy ma se io ho detto un sacco di volte che disinfettare non serve perchè volete disinfettare lo stesso? Disinfetti i piatti in cui mangie i bicchieri in cui bevi e le pentole in cui cucini?

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 13/09/2010, 17:38 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 29/03/2007, 16:00
Messaggi: 355
infatti... a me questa mania è venuta dopo aver visto qualche video su you tube di cosmetici fai da te dove le guru si raccomandano sempre di disinfettare tutti i contenitori dove si vanno a mettere i cosmetici :roll: (anche per i pennelli da trucco, ad esempio, prima lavavo con semplice shampo una volta a settimana, poi, ho iniziato a disinfettarli con alocl ma tempo si danneggino nel lungo periodo)
Tempo fa (agli esordi spignattatori :D: ) non avevo questo timore: lavavo bene con acqua e sapone e stop ... tornerò a fare così!!!

_________________
Gli ideali sono come le stelle:non possiamo raggiungerli ma tracciamo la rotta in base ad essi.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 13/09/2010, 17:38 
Non connesso
novellino
novellino

Iscritto il: 12/08/2010, 13:10
Messaggi: 5
Umm... in effetti no, ma l'idea di avere un contenitore il più possibile sterile prima di metterci dentro qualcosa che poi ci dovrà rimanere almeno un mesetto (e quindi a rischio di proliferazione di tanti ospitini indesiderati) mi da, forse anche solo psicologicamente, una tranquillità in più!


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 13/09/2010, 17:41 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35666
Località: Monfalcone
Lusy è molto più importante metterci il conservante che disinfettare (e col conservante dura un annetto minimo).

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 27/09/2010, 2:34 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 03/02/2010, 13:02
Messaggi: 1544
E allora non disinfettiamo più i contenitori... oh basta dirlo!!!!! :oops:

Che una bottiglia di alcool buongusto costa pure 8 euro!! :twisted: Infatti mio padre m'ha detto "ma non sarebbe meglio che usassi l'acool denaturato che riparmiamo? " :D:
....eppure non so dove ma ho letto sta cosa di disinfettare con alcool buongusto... :firu: Ma se Lola dice di no, sarà no ;)

Quindi basta acqua e sapone, come coi piatti??? 8) Figoooo vado a dirlo al papy :cin:

_________________
Me gusta spignattar, me gustas tu.



Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 27/09/2010, 9:17 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35666
Località: Monfalcone
Ma l'hai letta dappertutto, solo che non l'ho mai scritta io. :roll: Per quanto riguarda l'alcool rosa, come notate in questo stesso topic è pieno di schifezze, che restino nel mio vasetto non ne ho voglia. Meglio niente piuttosto. Tanto i cosmetici che mi sono andati a male in sei anni di spignattamenti si possono contare sulla punta delle dita (due) quindi direi che sono abbastanza sicura di quello che faccio.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 03/12/2010, 19:51 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 30/11/2010, 13:32
Messaggi: 93
<strozza>.>

Anche io quando piastriccio le mascherine fai da te per il viso le faccio nelle coppettine di plastica, ma prima mica le lavo, è come quando prendo un piatto di plastica per mangiare, prima non lo lavo <.<


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Igiene nella preparazione di cosmetici
 Messaggio Inviato: 04/02/2011, 13:09 
Non connesso
novellino
novellino

Iscritto il: 18/08/2010, 17:36
Messaggi: 14
quindi ricapitolando..niente alcool x pulire i nostri barattoli! o se proprio è necessario basta usare un pò di alcool rosa denaturato!
però se serve nei prodotti cosmetici non ho capito quale posso usare..sempre questo rosa? io ne ho uno etilico a 90°..


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Igiene nella preparazione di cosmetici
 Messaggio Inviato: 04/02/2011, 14:18 
Non connesso
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Avatar utente

Iscritto il: 29/09/2006, 9:57
Messaggi: 16456
Località: Milano
NON SI USA L'ALCOOL ROSA NEGLI SPIGNATTI!!!

Nell'alcool rosa (o denaturato) ci sono sostanze aggiunte appunto per denaturarlo, ovvero renderlo non utilizzabile a livello alimentare (sull'alcool per questo scopo ci sono tasse che non ci sono invece su quello denaturato).
Tali sostanze non sono proprio il massimo per la pelle, quindi evitatelo negli spignatti e usate l'alcool buongusto (quello che si trova al supermercato nel reparto liquori).

_________________
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Igiene nella preparazione di cosmetici
 Messaggio Inviato: 04/02/2011, 14:30 
Non connesso
novellino
novellino

Iscritto il: 18/08/2010, 17:36
Messaggi: 14
costa davvero tanto quello.....ieri all'auchan l'ho trovato a 12€...


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Igiene nella preparazione di cosmetici
 Messaggio Inviato: 04/02/2011, 16:25 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35666
Località: Monfalcone
ma vivi in un ambiente altamente infettivo? Io mi preoccuperei, prima che della disinfezione die vasetti, piuttosto della mia salute in quel caso. :oo:

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 63 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo

Indice » I vostri problemi di pelle e capelli » Le basi dello spignatto


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Hosted by MondoWeb. Viaggi