Registrati    Login    Forum    Cerca    FAQ

Indice » I vostri problemi di pelle e capelli » Le basi dello spignatto




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 98 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: DOVE HO SBAGLIATO? Profumare con gli OE
 Messaggio Inviato: 05/03/2007, 23:58 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 07/10/2006, 14:19
Messaggi: 52
Località: Milano
Carissime,
presa dal "sacro fuoco" degli oli essenziali, ho preso ispirazione da alcune ricettine del nostro forum per poi improvvisare un pò...
mi sono cimentata nella produzione di un olio per il corpo seguendo la ricetta di paiuccia nostra: avendo acquistato proprio oggi alcuni nuovi oli, volevo provarli. E qui temo di aver combinato un bel pasticcio: sebbene abbia cercato di mantenere il rapporto del 2% tra oli base e oli essenziali, la profumazione finale è risultata nauseante...! Dal che si evince che debbo aver necessariamente esagerato!
E qui vi chiedo:
- note di base, di testa e di cuore devono stare tra loro in un rapporto specifico, come penso dopo aver pasticciato questa sera?
- è possibile attenuare la dominante di uno degli oli essenziali se la profumazione risulta sbilanciata o è necessario riprendere tutto da capo?
- sciogliere gli oli essenziali in acqua anzichè nell'olio può risultare irritante?

_________________
http://gotsharing.com/images/hk1.jpg


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 06/03/2007, 0:21 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 01/10/2006, 21:12
Messaggi: 530
Località: Torino
Non ho capito se il profumo è troppo forte per eccesso di quantità di oe o se proprio non ti piace il risultato. Nel primo caso puoi sempre salvare il tutto usandone una piccola quantità da aggiungere ad un altro olio non profumato, nel secondo caso bisognerebbe capire qual'è l'ingrediente che "stona" e cercare di addolcirlo o smorzarlo..ma la vedo dura :roll:

Gli oli in acqua invece non si sciolgono, quindi se vuoi aggiungerli all'acqua dovrai poi agitare il flacone ogni volta prima di usarlo, oppure usare un solubilizzante tipo il polyglyceryle 10-laurato


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 06/03/2007, 1:04 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35666
Località: Monfalcone
hai infilato una serie di errori che adesso ti spiegherò.

Intanto hai fatto una base non neutra: l'odore è di nocciolina, che si sposerà bene con gli odori vanigliati o cacao o miele, non andrà di sicuro d'accordo con agrumi o fiori. Quindi tieni presente anche la base quando vuoi fare dei mix; se vuoi una cosa neutra usa mandorle e/o riso e/o jojoba.

La profumazione va preparata a parte. Un profumo che diluito è buono, a percentuale alta diventa nauseabondo, sempre. La prepari a parte e aggiungila a gocce all'olio di base.

Per capire se il mix può andare, fai la prova con una goccia degli Oe che ti interressano versati su un batuffolo di ovatta bagnato, e valuta se ti va.

di solito si usano 1 parte di olii di base, 2 parti di cuore, 3 di testa.

Con alcuni OE dalla profumazione fortissima bisogna stare attenti, metterne pochissimi, anche solo in sporcatura alle volte, perchè ti inquinano tutta la profumazione. Tra i fortissimi ci sono il gelsomino, l'ylang ylang, il muschio di quercia, il vetiver, il sandalo.
Le note vanigliate (vaniglia, benzoino) possono essere aggiunte in quantità più alta perchè sono poco pungenti.

Per stavolta devi ricominciare tutto da capo, cercando di armonizzare per bene la profumazione in modo che nessuna nota risulti dominante sulle altre. Ci sono parecchi libri con ricettine di profumazioni con OE, forse ti conviene partire da qualche ricetta pronta, creare profumazioni gradevoli non è affatto facile, soprattutto ai primi tentativi.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 06/03/2007, 9:56 
Non connesso
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Avatar utente

Iscritto il: 29/09/2006, 9:57
Messaggi: 16456
Località: Milano
Domanda: come faccio a sapere il tipo di profumazione (base, cuore o testa) hanno i vari o.e.?

_________________
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 06/03/2007, 10:58 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35666
Località: Monfalcone
La cosa più semplice è di sicuro leggere sulla confezione dell'OE, dove il tipo di nota è normalmente riportato.
Oppure avere un libro di aromaterapia o di profumi fai da te, dove per ogni nota profumata indicano a che categoria appartiene.
Oppure ancora farsi guidare dal naso, che non sbaglia mai.

Le note di testa sono acute, colpiscono il naso subito ed evaporano velocemente. Sono, in generale, gli agrumi (escluso il petitgrain che è nota di cuore), la menta, citronella, le spezie piccanti (pepe nero, noce moscata, chiodi di garofano, che però hanno anche una parte di cuore, evaporata la piccantezza che colpisce subito il naso) e cose così. Tentare di fare una profumazione con solo note di testa (ad esempio un mix agrumato) ci garantisce che nel giro di mezz'ora la bella profumazione non si senta più.

Le note di cuore
sono in generale i fiori (lavanda, rosa, gelsomino, ylang ylang) e molte erbe verdi (salvia sclarea, rosmarino, ginepro, cipresso, issopo eccetera eccetera). Hanno un tempo di evaporazione medio e di solito costituiscono la nota che dà carattere al profumo, a cui le note di testa e di base fanno da contorno.

Le note di base sono importantissime per ancorare il profumo alla pelle e renderlo durevole.
Ci sono tre tipi di fissativi che si possono usare:
le resine (benzoino, incenso, mirra) che evaporano lentamente perchè fanno una specie di pellicola adesiva sulla pelle, e quindi trattengono in questa pellicola invisibile anche il resto delle essenze usate nella profumazione;
i fissativi dal profumo forte (vetiver, patchouli, muschio di quercia, legno di cerdro, sandalo) che "inquinano" con le loro note fortissime tutta la profumazione, caratterizzandola per bene, e che evaporano lentamente.
I fissativi esaltanti, di origine animale, come ambra grigia, castoreo, zibetto, muschio di cervo (a parte l'ambra grigia flottante per il resto comportano l'uccisione o la sofferenza dell'animale, e quindi non si usano sia per questo che perchè sono carissimi e introvabili). Questi, che in concentrazione hanno odori fortissimi e sgraditi, in forte diluizione arrotondano il profumo, ne esaltano le note conferendo un brio in più inafferrabile ma tangibile.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 06/03/2007, 18:11 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35666
Località: Monfalcone
Quando si inizia questo viaggio nel bio e nel naturale, all'inizio si cerca a tutti i costi di riprodurre per quanto possibile le consistenze e le profumazioni dei prodotti comprati, e più sintetica è un'essenza, più assomiglia alla merce in vendita, più ci sembra buona, mentre gli olii essenziali non li sentiamo mai adatti, o sono troppo grevi, o troppo spartani...

Bene, col passare del tempo le essenze sintetiche che ci piacevano tanto cominciano a diventarci sgraditissime al naso, tanto che ci domandiamo come cavolo faceva a piacerci una profumazione così.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 06/03/2007, 21:10 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 05/10/2006, 17:39
Messaggi: 670
Località: sulle dolci colline tra Pesaro e Urbino...
Lola, hai ragione, quando si imparano ad usare gli olii essenziali le fragranze diventano di colpo "false"... però come si fa a riprodurre certi profumi tipo le fragranze acquatiche, o i toni verdi tipici delle cumarine? Che a me piacciono oltremodo, de gustibus...
I balsamici, gli agrumati, gli speziati, i legnosi e molti fioriti si trovano sotto forma di olio essenziale... ma per questi non c'è cristo che tenga, o sintetico o niente :?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: archeologia olfattiva
 Messaggio Inviato: 04/09/2007, 16:48 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 30/10/2006, 21:23
Messaggi: 839
Località: Etruria
Mi piacerebbe riprodurre gli olii profumati in voga nell'antichità. Ho trovato qualche ricetta quihttp://www.protrevi.com/protrevi/cololi03d.asp, peccato he la maggior parte delle piante non le conosco, e forse non se ne trova un olio essenziale. Voi avete qualche ricetta"stagionata"?

_________________
Non rispondo a messaggi privati con richieste di consigli su trattameti e mie ricette. Per favore, se devi chiedermi un consiglio, scrivilo sul forum, può interessare anche ad altri, ti risponderò lì.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 20/11/2007, 21:07 
 
Mi sposto di qua...dunque

Salve,essendo a digiuno di profumazioni degli oli essnziali e volendo comprarne qualcun'altro oltre alla vaniglia e all'arancio dolce che già ho, mi potreste dare qualche consiglio sui diversi abbinamenti da fare fra i vari oli essenziali?


Top 
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 29/11/2007, 13:40 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35666
Località: Monfalcone
hai fatto una domanda che richiede un trattato intero, è davvero molto generale.

Di solito:
-gli agrumi stanno tutti bene insieme tra loro, e assieme alle spezie
- i fiori stanno bene assieme agli agrumi
- le resine stanno bene fra di loro e coi fiori.

In generale: prendine uno di cui ti piaccia il profumo e agli abbinamenti penserai poi.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 29/11/2007, 19:38 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 10/06/2007, 20:20
Messaggi: 199
http://en.wikipedia.org/wiki/Perfume

http://www.osmoz.it/encyclo/familles.asp
http://www.lillanatura.com/magentina/ol ... ofumo.html
http://www.profumo.it/e-comm/kit_profumiere.asp
http://www.lancome.it/_it/_it/fragrance ... index.aspx

http://perfumemaking.blogspot.com/searc ... 20formulas
http://www.pioneerthinking.com/perfumes.html
http://world.std.com/~krahe/perfumes.html


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 29/11/2007, 20:18 
 
Non è che devo profumare niente di che, è che oltre a questi due (arancio e vaniglia) ne volevo comprare altri due, però appunto volevo sapere con cosa si potevano abbinare per evitare di comprare o.e. che poi mixati farebbero uscire fuori una schifezza.
A me piacciono molto le profumazioni agrumate e speziate (la vaniglia in effetti è un pò dolciastra per i miei gusti...ma è stato un affare)

laurelin grazie, solitamente a cercare sono molto brava e trovo un sacco di cose, ma questi siti che suggerisci tu, proprio non li avevo trovati


Ultima modifica di larossa il 29/11/2007, 20:27, modificato 1 volta in totale.

Top 
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 29/11/2007, 20:25 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35666
Località: Monfalcone
allora vai su mandarino e cannella o chiodi di garofano (gli ultimi due: solo una goccia e mai per il viso).

Non ti serviva un trattato intero, se fai la domanda giusta la risposta è più semplice da dare :)

Laurelin hai fatto un lavoro eccezionale, grazie!

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 30/11/2007, 0:57 
 
alla cannella ci stavo pensando anch'io, poi forse il petitgrain (che mi piace il nome, ma non so che odore abbia).....inoltre a Roma, ho trovato dove poter sniffare gli oli essenziali della flora, cosi prima di comprare annuso...sia mai mi innamoro di un olio che costa un patrimonio(speriamo di no)!


Top 
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 30/11/2007, 8:32 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35666
Località: Monfalcone
tranquilla, quelli che costano un patrimonio non ci sono nell'espositore :maria:

prova il mirto, che a me piace molto; il petit grain sa di foglie dell'albero di limone, è davvero buono.
C'è un lungo topic in dritte o ingredienti non ricordo, aperto da Tagliar, nel quale descrivo il profumo degli OE, magari può aiutarti.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 14/12/2007, 11:46 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 10/06/2007, 20:20
Messaggi: 199
Su questo sitoho trovato alcuni esempi di miscele per profumazione bagno o casa (bisgna andare sulla tabella generale degli oli essenziali e cliccare su "Michele (sic!) di oli essenziali"). Sono date le quantità in gocce per (suppongo) 50 ml di olio vegetale o altro veicolante, quindi può essere utile per chi si accinge a entrare nei segreti dell'arte profumiera... ;)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 15/12/2007, 12:05 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 10/06/2007, 20:20
Messaggi: 199
Io l'altro giorno, rifacendomi il deodorante all'allume, ho sciolto l'oe di menta nella glicerina, poi ho messo tutto nella soluzione di acqua e allume ed è rimasto tutto trasparente...


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 21/01/2008, 19:20 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 09/01/2007, 23:15
Messaggi: 93
Parto subito con la richiesta: come si fa a fare un profumo (un mix di o.e.) che sappia di agrumi (agrumi e basta, belli acerbi) e duri nel tempo? Ad esempio il pompelmo -che adoro-, come si fa a mantenerlo nel tempo? Io ci metterei pure il pepe nero per dargli un pò di brio, ma non mi pare abbia molto senso, visto che comunque anche questo è di testa...

Ho letto la cosa delle note di cuore, testa etc.; ho comperato all'uopo il petitgrain (il mio naso si è un pò offeso appena l'ho aperto, a me sa di medicina...:?), ma non mi ha dato comunque un risultato persistente: mancava la base. Ho provato ad aggiungere una goccia una di legno di cedro...ma si sente solo lui. Idem con il costosissimo sandalo; non meglio mi è andata con la mirra (mi è bastato annusarla per dire di no). Gli agrumi li ho quasi tutti (limone, le due arance, mandarino, pompelmo e 'sto petit grain che dovrebbe ancorare), manca solo il cedro (frutto)...con cosa diavolo li ancoro senza che il profumo si adulteri?
La vaniglia costa non poco, ma se serve la compero (per me però è troppo dolce, se rischia di sentirsi troppo "no gliela fò"); questo vale per tutti i fiori. La verbena andrebbe meglio secondo te? Per ora ho evitato il neroli per via della sua potenza, ma sono disposta a provare se mi dici che vale la pena (magari in dosi omeopatiche o molto basse).
Una nota erbacea la tollero pure, se serve a "sostenere" la mia spremuta...

_________________
Se non così, come? Se non ora, quando? (P. Levi)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 22/01/2008, 11:25 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 10/06/2007, 20:20
Messaggi: 199
La verbena mi sembra parecchio "di testa", anche lei...


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 22/01/2008, 23:51 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 03/12/2007, 22:54
Messaggi: 1646
Località: Trieste
M i attacco anche io a questo topic per formulare la mia domanda...
vorrei profumare una crema/burro corpo ma a me piacciono essenzialmente le note di testa. Vorrei che *sapesse* di cannella, vaniglia e uqlacosa come l'opoponax (benzoino?!) e magari incenso... visto che devo fare un ordine su Aroma Zone sarei tentata di prendere questi oe o oleoresine ma non so se poi le posso splamare copiosamnete sul mio corpaccione :pig: ne so se si *sciolgono* nel mio cremone.
A casa posseggo karitè, olio di sesamo aromatizzato alla vaniglia, olio di mandorle, idrolato di cannella (yummm :D: ) e... basta. Il resto lo prenderei apposta.
Sono stufa delle profumazioni sintetiche e vorrei qualcosa di caldo ed avvolgente...
Su arpma zone avevo anche visto una ricettina di concentrato di profumi speziato... :yuhu: veniva fuori una specie di cosino solido da spalmarsi al posto del profumo ma... sarà persistente? si sentirà almeno un minomo?! :mah:
Forse come secondo esperimento è un po' troppo, vero?!

_________________
In forma con la crema Gargnè: usavela! Tutti a comprare la crema alle erbe di Gargné
.... Nuova crema di Gargné alle foglie... Alle foglie de che? Ma niente, alle foglie in generale (Vulvia)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 98 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Indice » I vostri problemi di pelle e capelli » Le basi dello spignatto


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Hosted by MondoWeb. Viaggi