Registrati    Login    Forum    Cerca    FAQ

Indice » I vostri problemi di pelle e capelli » Le basi dello spignatto




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 205 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 11  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Come fare una crema in pratica
 Messaggio Inviato: 04/09/2009, 18:18 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35688
Località: Monfalcone
Qui non vi insegno a formulare, vi insegno ad emulsionare in modo da ottenere un prodotto bello da vedere e da spalmare. Facciamo finta che la ricetta ce l'abbiate già.

Fase acquosa:

Se gelificate con carbomer, lasciatelo pure a bagno più tempo che viene meglio. Il carbomer va sparso a pioggia su tutta l'acqua e non va mai mescolato subito, si attaccherebbe alle pareti e al cucchiaino. Deve idratarsi con tutta calma. Quando i pallini di carbomer sono tutti idratati, prima di tamponare, frullate bene col minipimer in modo da aprire il polimero.
Se vi è possibile non tamponatelo con soda subito, meglio farlo a crema emulsionata ma prima dell'aggiunta della fase C.
Se gelificate con xantana fatela disperdere nella glicerina della formula semplicemente versandocela sopra e mescolando; poi aggiungete l'acqua a poco a poco e mescolate. Gelifica subito, ma di un gel un po' opaco e un po' bavoso. Per questo una volta fatto scaldate l'acqua gelificata e poi frullate col minipimer: il polimero si aprirà e il gel diventerà trasparente, un po' più denso e molto meno colloso.
Se gelificate con mix di xantana e carbomer dividete l'acqua in due, una parte ci mettete il carbomer, un'altra viene usata per la xantana.
Se gelificate con idrossietilcellulosa fate scaldare l'acqua versateci sopra l'idrossietilcellulosa, poi frullate per bene col minipimer: non ci saranno grumi di alcun genere.
Non vi preoccupate se il vostro gel ingloba bolle di aria, emulsionando spariranno.

Fase grassa:

deve contenere tutti gli emulsionanti sia idrofili che lipofili più tutti i grassi non termolabili della ricetta. Se ci sono polveri (tipo microsfere, titanio biossido, miche) vanno messi in oli vegetali densi estrapolati dalla fase grassa in un becher a parte. Non metterle in esteri o leggerissimi, cadono sul fondo e fanno i grumi, e non si recuperano più. La fase grassa, composta da uno o due becher se abbiamo usato polveri, va messa a scaldare a bagnomaria a 70° (controllare con un termometro è cosa buona e giusta) e la si versa a poco a poco nella fase acquosa scaldata anch'essa a 70°, mai il contrario. Mentre si versa la fase grassa dentro quella acquosa si frulla fino a sbiancamento ed uniformità.

Edit del 2015: se si fanno creme contenenti polveri tipo ossidi, miche o filler ottici è meglio fare la fase B in due becher separati: uno con le polveri e oli vegetali della ricetta e un pochino di emulsionante preferibilmente non abil care che non è compatibilissimo con le polverine, si stemperano bene e si fanno scaldare da soli; l'altro col resto. Quando si emulsiona, prima si versa tutta la fase con le polveri, pulendo bene il becher con una spatola in modo da non avere spreco; si emulsiona, poi si procede con l'altra fase b e si frulla ancora fino a sbiancamento ed uniformità.

Adesso la crema è calda, bisogna farla raffreddare. Può essere messa a bagno in acqua di rubinetto fredda, ma tocca mescolarla in ogni caso fino a che raggiunge i 30° più o meno, cioè quando è a temperatura ambiente o appena tiepida; oppure si può attendere il raffreddamento naturale, sempre mescolando. Se usate attivi smontanti del carbomer (sodio lattato, umectol, sali vari, acidi vari) è adesso il momento di tamponare, se lo fate dopo aver inserito questi in preparazione otterrete tanti grumi impossibili da mandar via.

Fase C:

E' arrivato il momento degli attivi. Le polveri vanno sciolte in mezzo adatto (il sodio ascorbil fosfato e tutte el cose idrosolubili o in un po' d'acqua oppure in qualcosa di acquoso fra gli attivi, che sia l'umectol o il sodio ialuronato fate vobis) in ogni caso tutto deve essere ben stemperato prima di essere infilato nella crema: se non si è sciolto prima è difficile che lo faccia poi e vi ritrovereste i granuli. Potete pure fare un brodone di attivi e conservante tutto insieme, un'occhiata al pH che non sia estremo (troppo acido o troppo basico) e quando è tutto bello uniforme lo aggiungete poco alla volta alla crema, si aggiunge e si mescola ogni volta. Se ci sono attivi smontanti metteteli proprio per ultimi, e non versateli di botto, ma poco a poco e mescolare; si ha una chance in più di non smontare troppo il prodotto.

La crema sembra finita, e invece no :) Ripassatela pure col minipimer, e scoprirete che sbiancherà di più, diventerà più uniforme e.. più densa!
L'ultima frullata va comunque fatta prima dell'introduzione dei nanosomi, che col minipimer si spaccano; dopo la loro aggiunta si può solo mescolare.

E' pronta.

Certo è tanto lavoro ma considerato che avete appena risparmiato una trentina di euro vale la pena di dedicarsi un'oretta a fare le cose per bene :)

_________________
...perchè io VI VEDO.


Ultima modifica di Lola il 27/09/2010, 9:33, modificato 1 volta in totale.

Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 28/06/2010, 11:47 
Non connesso
novellino
novellino

Iscritto il: 12/06/2010, 22:46
Messaggi: 4
Ok... però il mio problema è:
se ho degli attivi termolabili li devo aggiungere nella fase grassa dopo che si è raffreddata, e nella fase acquosa dopo che ho preparato il gel.
Una volta sciolti gli attivi unisco le due fasi?
E lo stesso vale per i conservanti?

Se poi alla mia crema aggiungo una polvere perlescente la metto nell'olio ma a caldo?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 28/06/2010, 12:03 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35688
Località: Monfalcone
No. Tieni a parte un po' di olio e un po' di acqua, fai i tuoi pastoni e li aggiungi alla crema già emulsionata e raffreddata.
la polvere perlescente non è termolabile.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 28/06/2010, 12:35 
Non connesso
novellino
novellino

Iscritto il: 12/06/2010, 22:46
Messaggi: 4
grazie mille Lola...
ancora una cosa...
nalla crema che voglio preparare voglio aggiungere il tocoferolo(come attivo)
ma lo devo considerare nella fase grassa insieme agli altri olii per il calcolo della concentrazione degli emulsionanti o posso tenerlo a parte ed aggiungerlo con gli altri attivi liposolubili come mi hai detto, alla fine????


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 28/06/2010, 12:40 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35688
Località: Monfalcone
L'ho sempre messo a scaldare, non si rovina.

Il calcolo degli emulsionanti e della cascata va fatto comprendendo tutti i grassi che metti in formula, che sia no aggiunti in fase B o in fase C è uguale.

Ma io ti consiglio di non lanciarti per ora in formulazioni fai da te che sei ancora inesperta e già mi immagino il topic in cui racconti i mille errori fatti; prendi una ricetta pronta e seguila.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 10/11/2010, 16:10 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 11/06/2009, 9:44
Messaggi: 197
Località: roma
Ciao :)
volevo sapere se posso profumare le creme che faccio con veri e proprio profumi,
premetto che ho le profumazioni di gracefrui e mi trovo bene
ma ho tanti profumi che non uso e vorrei impegare in qulache modo
ma ho paura che l alcol contenuto nella formula o altri ingredienti non possano andare bene.,
Grazie


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 10/11/2010, 16:27 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35688
Località: Monfalcone
devo averlo già scritto: rende bene con profumazioni che non siano verdi e fresche. Ok fiorite, ambrate, orientali. Le verdi e fresche cambiano odore.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 30/11/2010, 20:13 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 28/10/2009, 22:19
Messaggi: 168
Località: Messina
Bene, mi sono letta tutto il topic, la materie prime stanno per arrivare... ma un dubbio comunque rimane: se tampono alla fine della fase B, prima di inserire gli attivi (che potenzialmente possono essere smontanti del carbomer), una volta che la crema è tamponata non si smonta più?
Nel senso, può succedere che unisco fase A e B, tampono, preparo la C con attivi smontanti, la metto in A+B e visto che A+B è già tamponata non dovrebbe smontarsi più... giusto? O comunque controllo il ph anche di C, lo porto a 5,5-6 e poi lo aggiungo?
Inoltre, il carbomer si smonta solo quando non è stato ancora tamponato con la soluzione di soda? Quindi una volta tamponato non dovrebbe smontare più... giusto?
Ok... mi sono confusa :(

_________________
This is the only life for me... surround myself around my own fantasy... «Queen»


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 30/11/2010, 23:31 
Non connesso
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Avatar utente

Iscritto il: 29/09/2006, 9:57
Messaggi: 16457
Località: Milano
Il carbomer si può smontare o per l'effetto del pH (troppo acido o troppo basico) o per i sali contenuti nella fase C: nel primo caso, è bene portare la fase C ad un pH di circa 5-6, in modo da non smontare il carbomer già tamponato; nel secondo caso non c'è niente da fare: se la fase C è troppo salina, il carbomer si smonta, punto e basta.

_________________
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 01/12/2010, 10:34 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35688
Località: Monfalcone
C'è un problema.

se non si usano materie prime smontanti non c'è problema, o per lo meno c'è di meno.

L'emulsionamento viene meglio se il prodotto è più liquido, metti di avere fatto un gel troppo denso, avrai difficoltà a frullarlo bene fino a sbiancamento.
Se tamponi un gel prima di mettere gli smontanti si smollerà, ma in maniera uniforme (il che ci può andare pure bene). Se tamponi il gel dopo aver messo gli smontanti, per quanto magari tamponati nel pH, ti ritroverai dei grumi di carbomer più densi all'interno della tua crema, che neppure frullando andranno via completamente.
Ecoc perchè, secondo le mie ultime scoperte, si tampona dopo emulsionamento prima di incorporare la fase C, e la fase C poco alla volta (meglio se ti fai un bel brodone misto da aggiungere un cucchiaio alla volta).
Ricordatevi che i nanosomi e i liposomi con forte frullamento si spaccano, quindi metetteli per ultimi senza frullare.
Ricordatevi che gli smomntanti (umectol, pantenolo) depolimerizzano il sodio ialuronato (cioè lo smontano, rendendolo meno efficace) quindi non unitali insieme subito, ma solo nel brodone in modo che lo smontante non riesca, troppo concentrato, a smontare efficacemene il mio sodio ialuronato. Traduzione: vietato mescolare sodio ialuronato e pantenolo da soli a parte e poi metterli nella crema.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 01/12/2010, 16:26 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 03/12/2007, 22:54
Messaggi: 1646
Località: Trieste
Pongo ancora una domanda.. non mi bastonate. io tampono dopo aver emulsionato, poi metto la fase C. Tagliar diceva di portare la fase C a ph 5, ma così facendo (mettendo eventualmente soda o lattico a seconda dei casi) nel mio brodo di attivi, non li rovino? :mah:

_________________
In forma con la crema Gargnè: usavela! Tutti a comprare la crema alle erbe di Gargné
.... Nuova crema di Gargné alle foglie... Alle foglie de che? Ma niente, alle foglie in generale (Vulvia)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 01/12/2010, 16:36 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35688
Località: Monfalcone
tampona solo se il pH è estremo, se sta tra 5 e 7 lascialo come sta.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 15/12/2010, 10:06 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 28/10/2009, 22:19
Messaggi: 168
Località: Messina
Chi mi aiuta con questo problema pratico?
Dovendo pesare quantità di oli da 0,5 gr (anche meno a volte) a 1 gr, con bilancina a sensibilità 0,10 gr, certe volte di olio ne scende troppo e sfora anche sensibilmente la mia quantità prestabilita.
Come fate voi a misurare con precisione? Con le cose dentro barattoli a bocca larga mi sono messa col cucchiaino del gelato che danno con le coppette, ma con le bottigliette e bottiglione come faccio?
Grazie in anticipo! :)

_________________
This is the only life for me... surround myself around my own fantasy... «Queen»


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 15/12/2010, 10:25 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35688
Località: Monfalcone
La mia ultima idea, che funziona piuttosto bene, è questa: verso l'olio o quello che è su un cucchiaino sopra il becher e poi faccio colare dal cucchiaino stesso, si riesce a dosare molto bene. Quello che avanza lo riverso dal cucchiaino nella bottiglia, poi pulisco il cucchiaino stespos con carta e vado avanti con un'altra sostanza.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 15/12/2010, 11:05 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 28/10/2009, 22:19
Messaggi: 168
Località: Messina
Ottimo grazie! Così evito anche di disperdere preziosi olietti

_________________
This is the only life for me... surround myself around my own fantasy... «Queen»


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 10/01/2011, 20:50 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 26/07/2008, 16:20
Messaggi: 239
Non sapevo bene dove scrivere.. perchè se faccio ad es. un balsamo con una ricetta per 600g poi me ne vengono fuori meno di 500???? :oo:
Tra l'altro ho messo il conservante per 600 g :evil:
C'è qualcosa che mi sono persa??? prima ho messo il balsamo nel barattolo e ho visto che stranamente ci stava tutto così ho provato a pesarlo e pesava molto meno rispetto alla ricetta! e io controllo sempre 3 volte i gr degli ingredienti :?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 11/01/2011, 11:14 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35688
Località: Monfalcone
E' normalissima una perdita del 20-25% se si fanno 100g, del 10% se si fanno 1000g di prodotto. Più sono le aggiunte e i becher usati più è la perdita (ad esempio, si ha più perdita in una crema viso con tanti ingredienti piuttosto che con una crema corpo o con un latte detergente più semplici). Per questo si prevede sempre di farne di più di quello che serve, se voglio fare 3 creme viso da 50g normalmente ne faccio 200g e mi avanzerà pochino.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 11/01/2011, 11:55 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 26/07/2008, 16:20
Messaggi: 239
Grazie a tutte :) Lola ma allora il conservante lo devo mettere in base al peso finale giusto??

Vi chiedo un'altra cosa, quando versate la fase B in A fate scendere tutto con un cucchiaio ad esempio o no? perché a me rimane un pò di fase B nella terrina in quanto tende a solidificarsi subito (pochissima tipo un cucchiaino scarso) e non mi sono mai fidata a tirarla giù per paura che faccia grumi ecc. Forse sbaglio? l'ultima volta il dry flo si è depositato nel fondo durante la cottura e quindi nè è rimasto un bel pò nella terrina versando :(

Poi non ho mai capito se devo mescolare la fase B mentre si scalda, io mescolo un pochino :D: ...GRAZIE


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 11/01/2011, 12:00 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35688
Località: Monfalcone
No mettilo in base a ricetta! Tanto lo mettiamo a meno della metà della dose massima, anche se, con le perdite, arriviamo a metà siamo comunque giusti.

io mi domando perchè abbiate tutte queste idee strane. se nessuno ha mai posto il problema (nessuno intendo spignattatrici esperte9 è altamente improbabile sia ininfluente.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Come fare una crema in pratica
 Messaggio Inviato: 15/02/2011, 15:56 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice
Avatar utente

Iscritto il: 18/04/2010, 14:42
Messaggi: 849
Località: Cagliari-Bologna
ho un problema di bolle con la xantana. non capisco in che parte del procedimento posso aver sbagliato, potreste darmi un consiglio?
ho versato nel becher la glicerina, aggiunto la xantana, mescolato, aggiunto l'acqua a temperatura ambiente e mescolato ancora. ho lasciato riposare una notte, e al mattino si era formato il gel, senza nessuna bolla. quando ho scaldato al microonde (per unirlo alla fase B) si sono formate moltissime bollicine, che non sono andate via con l'emulsione (ho usato il minipimer). la fase A va scaldata per forza, quindi non capisco dove ho sbagliato!

avrei dovuto aggiungere l'acqua a glicerina+xantana poco per volta, invece che in una sola volta? invece che a temperatura ambiente avrei dovuto scaldarla? eppure il gel si è formato.
oppure ho sbagliato a scaldare la fase A al microonde, ed è meglio scaldare sempre a bagnomaria?
grazie...


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 205 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 11  Prossimo

Indice » I vostri problemi di pelle e capelli » Le basi dello spignatto


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Eria e 7 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Hosted by MondoWeb. Viaggi