Registrati    Login    Forum    Cerca    FAQ

Indice » I vostri problemi di pelle e capelli » Trattamenti per il corpo


Regole del forum


Gli iscritti possono postare progetti o ricette solo se hanno almeno 30 giorni e 30 messaggi all'attivo; entrambe le condizioni devono essere soddisfatte.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 28/08/2017, 19:19 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 13/01/2017, 19:09
Messaggi: 54
Località: brescia
Mia nipote Camilla di 17 anni e mezzo soffre di cheratosi pilifera su braccia e gambe (soprattutto cosce) . Mi ha chiesto se è possibile farle una crema simile ad una che mi ha segnalato, CREMA ESFOLIANTE LEVIGANTE di BELLEZZA E BENESSSERE , ma non ho trovato l'inci .
Girando il web ho trovato questa, che è all’urea
Immagine
EUTROSIS 500 CREMA IDRATANTE INTENSIVA
Crema idratante intensiva per pelli secche e forme gravi di xerosi e ipercheratosi. Ripristina la normale cheratizzazione della pelle.
Dopo un'accurata detersione applicare Eutrossis 500 in piccole quantità sulle zone da trattare massaggiando delicatamente fino a completo assorbimento. Se ne consiglia l'applicazione mattino e sera o secondo direttiva medica.
INGREDIENTI
Aqua, Urea, C 12-20 Acid Peg-8 Ester, Cetearyl Ethylhexanoate, Glycerin, Persea Gratissima, Sodium Lactate, Glyceryl Stearate, Peg-100 Stearate, Allantoin, Olea Europaea, Lactic Acid, Glycine, Glycine Soja Oil, Glycine Soja Sterol, Lecithin, Sodium Pca, Potassium Cetyl Phosphate, Brassica Campestre Sterols, Dimethicone, Sorbitol, Linoleic Acid, Linolenic Acid, Arachidonic Acid, Tocopherol, Fructose, Niacinamide, Inositol, Disodium Edta, Imidazolidinyl Urea, Methylchloroisothiazolinone, Methylisothiazolinone, Bha, Sodium Benzoate.

Ho quindi pensato di aggiungere l’acido salicilico al 2% , cercando di mantenere le mp inserite in inci ovvero di sostituirle con qualcosa di simile. (ovvero quelli che credo di aver capito, )
Ho alcuni dubbi:
1) quale percentuale di urea usare 10-15-20 % per avere l’effetto esfoliante per una ragazzina ? Io sarei per un 15%
2) Inserendo anche l’acido salicilico per l’effetto cheratolitico si possono creare connessioni irritanti? Anche se ho visto che ci sono molte creme commerciali che li hanno entrambi ma non le percentuali e anche nel forum ci sono state composizioni con entrambi.
3) Ho inserito emulsionanti cerosi . Meglio evitarli dato che si tratta di prodotto per pori "occlusi" e usare emulsionanti non cerosi?
Per il resto un po di nutrizione ( 8 % grassi) e idratazione con varie sostanze utili allo scopo.
Per l’uso ho visto che consigliano una/due volte al giorno, ma mi sembra esagerato, io pensavo due/tre volte massimo alla settimana, utilizzando nel resto dei giorni una crema molto idratante , come letto nei vari topic , per mantenere la pelle morbida e idratata , che potrebbe essere effettivamente uno dei metodi per migliorare la cheratosi.
O va bene tutti i giorni, magari alternando settimane / mesi?
Dato che è un po’ particolare vi chiedo aiuto per capire se può andare bene . Ho letto un po dappertutto ma non sono esperta e più che altro cerco "conforto"
Naturalmente prima della nipote la proverò su di me per vedere se irrita.
Grazie e scusate la prolissaggine .
La ricetta è questa

FASE A
acqua 52,3
urea 15
xhantana sf 0,4
glicerina 3
allantoina 0,5
FASE B
jojoba olio 1
coco caprylate olio 1
macadamia olio 0,5
argan olio 0,5
etylexyl stearate 1
avocado olio 0,5
melograno olio 0,5
ricino olio 0,5
cocco frazionato 0,5
tocoferolo 0,5
gel di hectorite 0,5
Metilglucosio distearato 1
Metilglucosio sesquistearato 1,5
Gliceril stearate citrate 0,5
alcol cetilstearilico 0,3
FASE B1
karite burro 0,5
mango burro 0,5
insaponificabile di avocado 0,5
FASE C
acido salicilico 2
alcol buongusto 4
gluconolattone 2
sodio lattato 60% 1,5
glicina 1
sodiun PCA 0,5
sorbitolo sol. 70% 1
umectol 2
niacinamide 2
dryflo 0,5
phenonip 0,5
profumazione
colorante (eventuale)
ph a 4,5/5


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 28/08/2017, 19:45 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice
Avatar utente

Iscritto il: 04/01/2014, 23:04
Messaggi: 1788
Località: Bergamo
Ciao...
La trovò un pochino un minestrone nel senso che secondo me c'è troppa roba per una pelle problematica. Le idee di fondo sono corrette e le suddividerei così:
- una crema all'acido salicilico al 3% da usare 2 volte la settimana, fase a+B ed in C solo salicilico e conservante.
- una basic con urea senza troppi ingredienti, la trovò troppo piena, visto che è già una pelle problematica ne metterei di meno, (e comunque io starei intorno al 10% di urea viste alcune in commercio).
- infine una normale idratante con ingredienti mirati idratanti (come quelli in formula) che alternerà con quella all'urea.

_________________
- Dopo un pò impari la differenza tra tenere una mano e incatenare un'anima -
(\ /)
( . .) ♥

c(")(")


crea ricette ed etichette per i tuoi spignatti


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 28/08/2017, 20:27 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 13/01/2017, 19:09
Messaggi: 54
Località: brescia
Sharon1991 ha scritto:
Ciao...
La trovò un pochino un minestrone nel senso che secondo me c'è troppa roba per una pelle problematica. Le idee di fondo sono corrette e le suddividerei così:
- una crema all'acido salicilico al 3% da usare 2 volte la settimana, fase a+B ed in C solo salicilico e conservante.
- una basic con urea senza troppi ingredienti, la trovò troppo piena, visto che è già una pelle problematica ne metterei di meno, (e comunque io starei intorno al 10% di urea viste alcune in commercio).
- infine una normale idratante con ingredienti mirati idratanti (come quelli in formula) che alternerà con quella all'urea.


Sarà tragico convincere la befanina a spalmarsi così tanto .... per questo cercavo una crema unica. Ma visto che le stò insegnando a guidare, sarà questo il pagamento delle lezioni. 8)
Effettivamente è un bel minestrone (grossa pecca mia che metto sempre troppe cose)
Comunque è sicuramente una buona idea dividere per tipologia.
Riformulo
Grazie Sharon


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 28/08/2017, 21:25 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 10/06/2016, 21:38
Messaggi: 1288
Località: Milano
Ciao, non so se sia un'informazione che ti possa essere utile (per qualche ragionamento) ma quella crema è stata consigliata a mia madre dal podologo che le cura i piedini che sono tanto delicati (pre diabetica e con problemi strutturali e di artrosi) quanto pieni di calli...tipo suola naturale aggiuntiva... Per tutto l'insieme dei fattori 2 pedicure mensili ormai non bastavano e comunque erano dolorose...da quando le ha dato quella crema, da usare all'inizio tutte le sere, le basta un appuntamento mensile che dura molto meno (e quindi le provoca meno dolori)...ormai potrebbe tranquillamente fare un pedicure "estetico" più che "curativo". La usa da più di un anno e il cambiamento è stato davvero impressionante...ora la mette a sere alterne. La compra in farmacia.

_________________
...una???...nessuna...centomila!!!


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 29/08/2017, 7:07 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice
Avatar utente

Iscritto il: 27/01/2015, 11:16
Messaggi: 4102
Temo che Il pH da te richiesto non sia adatto alla niacinamide. Con pH inferiore a 5 rischi il rilascio di acido nicotinico, a meno che stai ad un pH 5, che non mi sembra l'ideale per l'Acido salicilico, oltre il fatto che sei proprio al limite..

_________________
Visita il mio mercatino! Cliccami ♡
«..zitta Jane, tu dai troppa importanza all'amore degli esseri umani. Sei troppo impulsiva, troppo appassionata..»
(Jane Eyre - Charlotte Brönte)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 29/08/2017, 7:34 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice
Avatar utente

Iscritto il: 04/01/2014, 23:04
Messaggi: 1788
Località: Bergamo
Esatto Silvia, infatti io le ho consigliato proprio solo una crema all'acido salicilico a parte, oltre al problema di pH che starà massimo al 4. Sarebbe meglio evitarlo in estate ed inoltre leggendo un po' di commenti in forum dicono massimo 2/3 volte la settimana.

Cleobs ti lascio il link del topic nel caso non lo avessi ancora visto, in particolare i consigli di Trotula, Laura e Lola sono molto utili.
viewtopic.php?f=20&t=13624

_________________
- Dopo un pò impari la differenza tra tenere una mano e incatenare un'anima -
(\ /)
( . .) ♥

c(")(")


crea ricette ed etichette per i tuoi spignatti


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 29/09/2017, 16:46 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 13/01/2017, 19:09
Messaggi: 54
Località: brescia
Molto in ritardo causa lavoro, sono riuscita a formulare le due creme per il problema della nipote Camilla. Una all'acido salicilico e una con urea . Poi come terza idratante da alternare a quella all'urea ho fatto la watersplash di Lola . Le ho provate qualche giorno su di me per vedere se ci fossero reazioni . La pelle non si è staccata quindi probabilmente non creano problemi.
Nei prossimi giorni le do alla nipote con le avvertenze di uso , facendo prima qualche foto al suo problema per poter poi documentare l'effetto positivo e non delle creme.
Credo che Barbara.S noterà una vaga somiglianza con la sua fast body cream ( copiata senza ritegno dato che l'ho trovata molto buona, spalmabile, veloce e adatta alla nipote pigrona, ed anche alla zia pigrona senza tempo e voglia di formularne una sua) Grazie Barbara.S. E naturalmente anche a Lola per la Watersplash che credo sia adatta sempre per gli stessi motivi (mi scuso per averla chiamata latte) . Bando alle chiacchiere posto le due ricette :

CREMA ALL'ACIDO SALICILICO AL 3%
Fase A:
acqua 71,1
glicerina 3,5
xanthana sf 0,3
carbopol 30 0,3
aristoflex avc 0,5
allantoina 0,3
Fase B:
phytocream 2000 3
abil care 1
olio di argan 0,5
olio di canapa 1,5
etilesil stearato 1,5
tocoferolo 0,5
olio di cocco 1
cetiol sensoft 1
Gc coco light 1
oleine de karite' 1
dry flo 0,5
Fase C:
acido salicilico 3
alcol buongusto 5
polarsome 3D 1
bava lumaca 1
multivit complex 1
arginina sol. 15% x tamponare a ph 4
phenonip 0,5
fragranza
PH 4
Ho usato l'arginina in soluzione per tamponare, ma non ho calcolato quanta ne ho messa, anche perchè dopo un bel pò non saliva il ph e sono andata con un po di soda in soluzione (avevo paura che diventasse troppo fluida, già liquefatta causa salicilico e alcol) E' venuta una crema fluida , ne troppo densa ne troppo liquida. Messa in flacone .

CREMA ALL'UREA AL 12%
Fase A:
acqua 60,1
glicerina 3,5
xanthana sf 0,3
carbopol 30 0,3
aristoflex avc 0,5
urea 12
allantoina 0,3
Fase B:
phytocream 2000 3
abil care 1
olio di argan 0,5
olio di canapa 1,5
ethylhexyl stearate 1,5
tocoferolo 0,5
olio di cocco 1
cetiol sensoft 1
Gc coco light 1
oleine de karite' 1
dry flo 0,5
Fase C:
gluconolattone 2
acqua 5
polarsome 3D 1
bava lumaca 1
multivit complex 1
phenonip 0,5
fragranza
PH 5,5

Questa crema invece è venuta da vasetto, morbida ma soda. Ho messo urea al 12% , un poco sopra il limite del 10% che indicavano nel range idratante, e ne ho prelevato un vasettino piccolo per controllare che il ph non vada oltre il 6 (ne ho fatta 200 grammi , penso la consumerà prima , ma meglio tenerla d'occhio)

Quindi il progetto è passato alla fase di sperimentazione. Vi farò sapere.
Grazie per eventuali commenti , correzioni, cazziate.
Un abbraccio , mi scuso per l'assenza , ma il lavoro è da due mesi che è peggio di un marito geloso.... non mi lascia altri spazi.

Immagine
Ecco la produzione. L'immagine è una foto della nipote befanina .


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 29/09/2017, 16:51 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 34925
Località: Monfalcone
Speriamo che le funzionino!

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 29/09/2017, 18:06 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 13/01/2017, 19:09
Messaggi: 54
Località: brescia
Speriamo... comunque vada, almeno si sarà idratata :D:


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 30/09/2017, 10:06 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice
Avatar utente

Iscritto il: 04/01/2014, 23:04
Messaggi: 1788
Località: Bergamo
Tienici aggiornate! :ok:

_________________
- Dopo un pò impari la differenza tra tenere una mano e incatenare un'anima -
(\ /)
( . .) ♥

c(")(")


crea ricette ed etichette per i tuoi spignatti


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 30/09/2017, 21:36 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice
Avatar utente

Iscritto il: 13/07/2014, 13:55
Messaggi: 1435
Località: bergamo
Grazie a te di avermi pensata :) e di averti ispirata :cuori: ... sono certa che farai un figurone e che tua nipote ne beneficera' ... ottima l'idea di dividere in 2 creme ... sembra un rimedio perdi tempo, ma a mio parere invece e' un'ottima soluzione e dara' piu' effetti positivi, evitandoti un sacco di rogne tipo pH e incompatibilita' varie :D:

_________________
"cerca di capirmi Accademico, non ti sto' dando ragione...semplicemente non combatto guerre di intelligenza con gente disarmata" (Einstein)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 11/10/2017, 18:47 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 13/01/2017, 19:09
Messaggi: 54
Località: brescia
Cara Barbara l'idea della divisione in due è di Sharon , io minestrono sempre troppo (comunque appena ho più tempo voglio provarne una singola mista per me, ho qualche macchietta di cheratosi seborroica da aggredire ).
Sabato finalmente sono libera dal lavoro e riesco ad andare a controllare la befanina che , a domanda, ha risposto " il loro lavoro lo fanno, ma non ho visto grandi miglioramenti al momento " .... aaggghhh .... l'impazienza giovanile, manco 15 giorni di uso ... se funzionava flash ero già ricca!!
Alla prossima un poco di foto allora.
Ciao!!!


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 12/10/2017, 21:39 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice
Avatar utente

Iscritto il: 13/07/2014, 13:55
Messaggi: 1435
Località: bergamo
Si ho visto che l'idea e' di Sharon ... ma tu l'hai seguita ed eseguita diligentemente :) ... credo che magari tua nipote abbia effettivamente bisogno di qualche giorno in piu' per vedere un qualche risultato. Ti dice che il suo lavoro lo fa ... quindi presumo che comunque un seppur minimo miglioramento c'e'! :)

_________________
"cerca di capirmi Accademico, non ti sto' dando ragione...semplicemente non combatto guerre di intelligenza con gente disarmata" (Einstein)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 13/10/2017, 7:36 
Non connesso
moderatrice
moderatrice
Avatar utente

Iscritto il: 27/12/2008, 16:52
Messaggi: 5543
Località: Puglia
Scriveresti il titolo in minuscolo? Grazie. ;)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 14/10/2017, 18:12 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 16/01/2013, 1:12
Messaggi: 202
bella l'idea della divisione in 2 di Sharon! In questo caso potresti mantenere la tua crema con urea 12% e associarle un tonico preparatore a pH acido (4 circa) per acidificare la cute (in parole povere, prima si applica il tonico come pre-trattamento e poi la crema). Sono solo idee.
Solo 1 cosa anzi 2 mi permetto di suggerirti: per la crema come emulsionante, se riesci usa lo xalifin15 o emulpharma15 (dosaggio 10-12%) e inserisci in formula acido lattico (eventualmente anche con il suo sale per creare un tampone)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 14/10/2017, 18:44 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 10/06/2016, 21:38
Messaggi: 1288
Località: Milano
Xalifin 15 ed emulpharma 15 hanno lo stesso INCI, sono uguali? Il primo è reperibile ma su un sito che ha prezzi mooolto più alti dei nostri "soliti" fornitori...perché consigli il suo uso in particolare e non uno deģli altri 1000 emulsionanti che abbiamo a disposizione? Se non ci dai una minima spiegazione solo forse Lola e qualche altro spignattatore esperto (o chimico) può capire il senso di questa tua preferenza.

_________________
...una???...nessuna...centomila!!!


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 16/10/2017, 20:21 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 16/01/2013, 1:12
Messaggi: 202
Di materie prime con inci C12-C20 acid peg-8 esters ne esistono molte. Sono tutte uguali? Proprio no! Con quell'inci emulpharma15 e xalifin15 sono i due più qualitativi. Quindi qualunque tu scelga tra quei due, cadrai bene. Se vogliamo riassumere tra le due possiamo dire che emulpharma15 ha più una cultura cosmetica, mentre lo xalifin15 ha più una tradizione pharma.
Ti ho suggerito questi due perché sono basi autoemulsionanti molto forti e contribuiscono a dare una certa sensorialità al prodotto. Non sono emulsionanti a cristalli liquidi (anche se associati a qualcos'altro si potrebbe anche ottenere emulsioni lamellari), ma hanno alta affinità cutanea proprio per la struttura geometrica della molecola. Inoltre, pur essendo esteri li ho sempre trovati stabili anche a pH abbastanza acidi.
Spero di essermi spiegato.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 16/10/2017, 20:39 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 10/06/2016, 21:38
Messaggi: 1288
Località: Milano
Grazie!

_________________
...una???...nessuna...centomila!!!


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 17/10/2017, 11:07 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 34925
Località: Monfalcone
Cosa significa che un emulsionante ha una certa cultura? all'atto pratico intendo. Cosa cambia a me spignattatore nel mio prodotto se uso un emulsionante con background diverso?

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: PROGETTO “CREMA CAMILLA” ALL’UREA E ACIDO SALICILICO
 Messaggio Inviato: 17/10/2017, 11:30 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 10/06/2016, 21:38
Messaggi: 1288
Località: Milano
Io ho inteso che parlasse di qualità della materia prima, quella da cui poi producono l'emulsionante e per cultura il diverso target, nel senso che forse essendo rivolto al settore farmaceutico risponde meglio anche a principi attivi farmacologici...che poi nel nostro uso probabilmente le differenze non siano valutabili né importanti...poi la frase "certa sensorialità" poteva essere scritta in altri termini perché così è vaga...cioè rende la crema (oltre che più stabile - nei 3/4 mesi in cui le usiamo noi???) corposa ma fondente, asciutta, morbida, secca, più spalmabile...almeno un paio di aggettivi per capire quel "certa"...
Io sono una pivella in questo campo ma in generale se mi viene dato un consiglio perché ne possa trarre vantaggio ho bisogno di capirne un po' di più il senso...perché se si ritiene che possa applicarlo si deve credere anche che possa capirlo e quindi spiegarmelo in un linguaggio comprensibile e non vago...dire fai così perché è meglio nel mio piccolo non è molto costruttivo...

_________________
...una???...nessuna...centomila!!!


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Indice » I vostri problemi di pelle e capelli » Trattamenti per il corpo


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Hosted by MondoWeb. Viaggi