Registrati    Login    Forum    Cerca    FAQ

Indice » L'inci, questo sconosciuto » Spazio 1999 - L'ultima frontiera del cosmetico




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: non sciogliete quel sapone!
 Messaggio Inviato: 19/02/2007, 13:50 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35438
Località: Monfalcone
Fresco fresco appena copiato di nascosto in negozio per voi!

Trattasi del sapone alla glicerina da sciogliere venduto in barattolo per gli amanti del fai da te, costo: 19.50 euro per 1 Kg.

Inci:

aqua, propylene glycol, sodium stearate, sucrose, sodium laureth sulfate, glycerin, sodium laurate, sodium lauryl sulfate, sorbitol, stearic acid, sodium chloride, sodium myristate, lauric acid, pentasodium pentetate, tetrasodium etidronate

E' in bufale sia per il prezzo sia per la composizione, se si vuole fare le saponette da sè ci si arma di grassi e soda, queste schifezze aggressive lasciamole dove le vendono!!!!

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: non sciogliete quel sapone!
 Messaggio Inviato: 19/02/2007, 16:15 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35438
Località: Monfalcone
Hermès-San ha scritto:
Non ho capito 2 cose. La prima è la marca e il luogo in cui viene venduto questo prodotto, la seconda è: a me questo coso sembra (non sono un'inciologa, ma insomma) un sapone fatto e finito, allora perchè sarebbe per il "fai da te"? :oo:


E' venduto nei negozi di bricolage, tra lo scaffale del decoupage e quello per le candele fai da te :D
Non aveva una vera e propria marca, c'era scritto sapone da sciogliere alla glicerina, o qualcosa del genere; ma sono riuscita pure a farmi fare una foto e quando posso la posto (il tutto fatto senza che se ne accorgesse il negoziante, abbiate pietà!).

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 19/02/2007, 16:51 
 
Questo composto "alla glicerina" è prodotto da varie ditte che si occupano solo di bricolage. In Italia per esempio lo vende il marchio "Stamperia". Oppure si trova su cataloghi vendita, sopratutto alto-atesini. Si, si fanno "saponi" a prova di scemo. Nel senso che basta colare nello stampo et voilà! Viene pubblicizzato come il non plus ultra del "fare saponi casalinghi", anche perchè, essendo un composto trasparente ci puoi inglobare tutto ciò che vuoi: colori, pailettes, fiori freschi e secchi, piccoli oggetti... Ed esistono fior di libri sull'argomento. Ovviamente chi non conosce origini e ingredienti del sapone "vero" pensa di realizzare chissà che libidine di sapone. Io piuttosto, anche quando ignoravo gli Inci, mi accontentavo di fondere gli avanzi di sapone, ci mettevo le spezie e ci facevo formine carine. E' un pò come fare le "candele in gel" (stessi costi): fondi, coli e ci metti quel che vuoi, anche un carciofo ripieno! Ma con la tecnica del far candele vere c'entra come...i carciofi a merenda. Mah, io sono appassionata di fai da te, ma sinceramente ne sto vedendo di tutti i colori. Se per creatività s'intende acquistare (a prezzi folli) prodotti "precotti" o kit solo da assemblare, in cui il prodotto finito è mooolto più costoso di altro corrispondente in commercio, beh rinuncio. Creare è usare la fantasia, riciclare dove possibile e, con pochi prodotti giusti, ottenere qualcosa di personale.
Ciao a tutte :D


Top 
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 19/02/2007, 17:15 
Non connesso
Moderatrice Alimentare
Moderatrice Alimentare

Iscritto il: 14/11/2006, 21:01
Messaggi: 3696
Località: Sud-ovest sardo
apollonia ha scritto:
E' un pò come fare le "candele in gel" (stessi costi): fondi, coli e ci metti quel che vuoi, anche un carciofo ripieno!


:oo: Voglio farlo.

_________________
Ricordate, voi che gioite dal podio, che chi è caduto, e per questo è restato indietro, non ha corso meno di voi che avete vinto.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 19/02/2007, 17:38 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35438
Località: Monfalcone
Con 20 euro ti faccio, fammi fare i conti... sapone con tre chili di grassi, ne verranno fuori 4 chili e mezzo immagino. Roba da lavarcisi per due anni di fila... :D E all'olio di oliva, non ste schifezzone!!!

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: non sciogliete quel sapone!
 Messaggio Inviato: 20/01/2011, 13:35 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 06/06/2009, 15:15
Messaggi: 116
Lola ha scritto:
se si vuole fare le saponette da sè ci si arma di grassi e soda,


Non la penso esattamente come te, guardando l'inci del panetto alla glicerina di aroma zone credo che si possa fare benissimo un sapone senza uso della soda caustica. Cosa ne pensate?

apollonia ha scritto:
Se per creatività s'intende acquistare (a prezzi folli) prodotti "precotti" o kit solo da assemblare, in cui il prodotto finito è mooolto più costoso di altro corrispondente in commercio, beh rinuncio.


Senza dubbio usare la soda caustica è più impegnativo, ma se riesco ad acquistare chi (restando sul naturale) ha già rischiato la sua pelle per arrivare allo stadio post soda caustica ben venga, è solo furbizia e si rientra tranquillamente nella creatività ;) Non credete?

_________________
"Noi atei crediamo di dover agire secondo coscienza per un principio morale, non perché ci aspettiamo una ricompensa in Paradiso." M.Hack


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 20/01/2011, 14:55 
Non connesso
maestrina moderatrice
maestrina moderatrice
Avatar utente

Iscritto il: 07/10/2006, 16:39
Messaggi: 10498
Muffin se ti riferisci a quello postato nel primo topic quello non è un sapone ma un syndet, controlla se lo sia anche quello di AZ; per il resto fare un sapone vero senza soda o potassa è impossibile: secondo te i grassi come dovrebbero saponificare senza una base caustica?
Ma non serve che rispondi, leggi piuttosto il topic su come fare il sapone nella sezione dedicata, non possiamo ogni volta ripartire dall'ABC.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 20/01/2011, 15:12 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 06/06/2009, 15:15
Messaggi: 116
Laura ha scritto:
Muffin se ti riferisci a quello postato nel primo topic quello non è un sapone ma un syndet, controlla se lo sia anche quello di AZ; per il resto fare un sapone vero senza soda o potassa è impossibile: secondo te i grassi come dovrebbero saponificare senza una base caustica?
Ma non serve che rispondi, leggi piuttosto il topic su come fare il sapone nella sezione dedicata, non possiamo ogni volta ripartire dall'ABC.


Mi riferisco al sapone alla glicerina di aroma zone che ha come inci:

Cocos Nucifera (coconut) oil*, Elaeis Guineensis (palm) Oil*, Glycerin, Aqua (water), Sodium hydroxide, Sorbitol, Sorbitan oleate, Soybean protein, titanium dioxide.
*Huiles végétales de culture biologique

http://www.aroma-zone.com/aroma/bases_savon.asp

Mi sembra verde e quindi utilizzabile come base. Sbaglio?

_________________
"Noi atei crediamo di dover agire secondo coscienza per un principio morale, non perché ci aspettiamo una ricompensa in Paradiso." M.Hack


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 20/01/2011, 15:15 
Non connesso
maestrina moderatrice
maestrina moderatrice
Avatar utente

Iscritto il: 07/10/2006, 16:39
Messaggi: 10498
muffin ha scritto:
[:

Cocos Nucifera (coconut) oil*, Elaeis Guineensis (palm) Oil*, Glycerin, Aqua (water), Sodium hydroxide, Sorbitol, Sorbitan oleate, Soybean protein, titanium dioxide.
*Mi sembra verde e quindi utilizzabile come base. Sbaglio?

Il sodium hydroxide è la soda caustica, questo è un sapone fatto e finito, base di che?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 20/01/2011, 15:26 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 21/07/2009, 18:21
Messaggi: 444
Località: Roma
Muffin, mi permetto anche di aggiungere che il sapone in questione ha effettivamente un inci verde, si, ma da darsi sulla pelle è un tantinello aggressivo (il primo grasso è l'olio di cocco, che al massimo si tende ad usare al 20% nell totale dei grassi) e costoso!
Eppoi voglio proprio vedere come fanno a scioglierlo a bagno maria...si fa una faticaccia!

E poi quoto Laura: questo è un blocco di sapone a tutti gli effetti: e per 450g di sapone nenache tanto fantastico ti devi prendere la briga di sciorglielo e ricolarlo nelle formine? A che pro? Ci metti di meno a comprare una saponetta dei Provenzali o della Saponaria..e spendi anche meno, facendo bella figura...


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 20/01/2011, 15:53 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 06/06/2009, 15:15
Messaggi: 116
Laura ha scritto:
muffin ha scritto:
[:

Cocos Nucifera (coconut) oil*, Elaeis Guineensis (palm) Oil*, Glycerin, Aqua (water), Sodium hydroxide, Sorbitol, Sorbitan oleate, Soybean protein, titanium dioxide.
*Mi sembra verde e quindi utilizzabile come base. Sbaglio?

Il sodium hydroxide è la soda caustica, questo è un sapone fatto e finito, base di che?


Scusatemi, io sono inesperta e le mie sono supposizioni :-)
Questo panetto è nato per esser sciolto (c'è un video su youtube su come viene utilizzato e si scioglie in due minuti contati perchè molto burroso) e poi modificato con ingredienti a nostro piacimento. E' fatto per chi non vuole usare la soda ma avere un sapone con già della soda facendo sì che si salti questo passaggio pericoloso.
Grazie per l'info caja sulla aggressività del sapone, vorrà dire che dovrò aggiungere del burro di cacao e qualche olietto per renderlo meno aggressivo. Sulla scioglibilità ripeto, da come si vede nel video, viene sciolto in 2 minuti contati e diventa liquidissimo non come i saponi dei provenzali che contengono tensioattivi e diventano grumosi ma mai liquidi.

Volevo anche aggiungere che c'è sempre su AZ la base di sapone alla glicerina al latte d'asina, che è meno aggressiva di quella alla glicerina e basta. Per quanto riguarda il costo beh, quello è sempre soggettivo, nel senso che per quanto mi riguarda pur di non maneggiare la soda spenderei molto :) Ma in effetti concordo sul fatto che costa quanto le saponette dei provenzali... e quindi di risparmio non ce n'è... (senza riflettere però sul fatto che le saponette dei provenzali sono a base di sles :-)

_________________
"Noi atei crediamo di dover agire secondo coscienza per un principio morale, non perché ci aspettiamo una ricompensa in Paradiso." M.Hack


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 20/01/2011, 16:27 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 13/10/2006, 16:29
Messaggi: 1704
muffin ha scritto:
(senza riflettere però sul fatto che le saponette dei provenzali sono a base di sles :-)


ma i saponi de i provenzali non sono a base di sles, sono saponi "normali" :mah:

Forse intendevi i saponi della lush, che se ricordo bene sono a base di sls?

_________________
Svignamocela
(Tolstoj, in punto di morte)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 20/01/2011, 17:47 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 21/07/2009, 18:21
Messaggi: 444
Località: Roma
muffin ha scritto:
E' fatto per chi non vuole usare la soda ma avere un sapone con già della soda facendo sì che si salti questo passaggio pericoloso. .

E fin qua ci può stare, però prima di definire pericolosa una cosa, che, con i dovuti accorgimenti, non lo è, io mi documenterei, anche qui nel forum :)
Inoltre trovo molto meno palloso (esperienza personale :D: ) farmi il sapone come voglio io che scioglirne uno per modificarlo!

muffin ha scritto:
Grazie per l'info caja sulla aggressività del sapone, vorrà dire che dovrò aggiungere del burro di cacao e qualche olietto per renderlo meno aggressivo. Sulla scioglibilità ripeto, da come si vede nel video, viene sciolto in 2 minuti contati e diventa liquidissimo

Attenta alle aggiunte: la mia perplessità sta proprio in questo: quando si saponifica dei grassi, con soda o potassa, si calcola l'esatta quantità di base caustica che serve per poter trasformare la massa di grassi in sapone. Ora, se io vado a surgrassare un sapone con una ulteriore quantità di grassi, questi addolciranno il sapone di sicuro, ma alzeranno la possibilità e la velocità con cui il mio sapone andrà a male, presentando le orride macchie arancio. Indicano almeno la quantità massima di grassi da utilizzare? Ti dicono cosa puoi o non puoi mettere in quel sapone? Lo sai che Az quanto a ricette è abbastanza inattendibile?

muffin ha scritto:
non come i saponi dei provenzali che contengono tensioattivi e diventano grumosi ma mai liquidi

questo non mi risulta
viewtopic.php?t=1604&mforum=lola
viewtopic.php?t=6232&highlight=&mforum=lola
viewtopic.php?t=2539&mforum=lola
queale sarebbe il tensioattivo nell'elenco dell'inci? :mah:

PS. ti farei notare che l'inci dell'ultima saponetta è molto simile a quello di AZ, con la differenza che loro hanno assemblato la pasta di sapone da olio di palma e di cocco (prima il palma e poi il cocco, notare bene) e poi l'hanno surgrassata... :D:


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 20/01/2011, 18:18 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 06/06/2009, 15:15
Messaggi: 116
Ok Ok chiedo umilmente scusa per aver detto delle castronate allucinanti.
Sono veramente una dilettante :-(
Non so perchè ma ricordavo che le saponette dei provenzali fossero con sles :-( Tra l'altro la questione sui grassi prima o dopo non la conosco proprio e quindi mi sa che mi avete evitato un bel pasticcio !

E se alla saponetta con latte d'asina aggiungessi solo del colorante e qualche goccia di olio essenziale a piacimento?
Ok, sono ostinata, ma ho tanta paura delle soda! :-(

_________________
"Noi atei crediamo di dover agire secondo coscienza per un principio morale, non perché ci aspettiamo una ricompensa in Paradiso." M.Hack


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 20/01/2011, 18:49 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 21/07/2009, 18:21
Messaggi: 444
Località: Roma
muffin ha scritto:
Ok Ok chiedo umilmente scusa per aver detto delle castronate allucinanti. ]

meglio tardi che mai :D: scherzo :D:

muffin ha scritto:
Tra l'altro la questione sui grassi prima o dopo non la conosco proprio e quindi mi sa che mi avete evitato un bel pasticcio !

Topic sul sapone, da leggrsi da cima a fondo (e imparare a memoria :D: )
viewtopic.php?t=18694&postdays=0&postorder=asc&start=0&mforum=lola
viewtopic.php?t=851&postdays=0&postorder=asc&start=0&mforum=lola
viewtopic.php?t=9560&postdays=0&postorder=asc&highlight=sapone+kiwi&start=0&mforum=lola
(in trattamenti per il corpo e nei nostri spignattamenti ci sono moltissime ricette da cui trarre ispirazione!)

sono convinta, guarda te, che appena te li leggerai ti convincerai che fare il sapone non è tutta questa cosa pericolosa.. ;) ...io ho cominciato a spignattare proprio quello per primo! :firu:

muffin ha scritto:
E se alla saponetta con latte d'asina aggiungessi solo del colorante e qualche goccia di olio essenziale a piacimento?
Ok, sono ostinata, ma ho tanta paura delle soda! :-(

e se ti comprassi una saponetta dei provenzali che costa meno e cominciassi a spatociare con quella, che, male che vada, ci hai rimesso 1-2 euri? :D: a parte gli scherzi, colorare e profumare una base non dovrebbe darti problemi..basta che tu sappia cosa stai facendo... :mah: però per olii essenziali dovresti non aver problemi (anche qui studiati il topic sul sapone e sugli OE! ci sono degli OE troppo volatili, se ne metti troppo pochi il profumo sparisce nel giro di poco.. :D: )

muffin ha scritto:
.. è solo furbizia e si rientra tranquillamente nella creatività ;) Non credete?

dimenticavo: è pigrizia, non furbizia, e non rientra nella creatività, ma in una parvenza di questa...ossia nel marketing... ;)
dai Muffin, buttati nella vera creatività, quella consapevole!


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 20/01/2011, 23:49 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 06/06/2009, 15:15
Messaggi: 116
caja82 ha scritto:
muffin ha scritto:
.. è solo furbizia e si rientra tranquillamente nella creatività ;) Non credete?

dimenticavo: è pigrizia, non furbizia, e non rientra nella creatività, ma in una parvenza di questa...ossia nel marketing... ;)
dai Muffin, buttati nella vera creatività, quella consapevole!


Non so come ringraziarti e soprattutto condividere quello che dici. Sono una persona fortemente pigra e studio marketing. Praticamente mi hai letta dentro ahahah

ok, hai ragione, devo dirti che in realtà avevo letto i topic che hai postato ma probabilmente non li ho letti così attentamente da vedere realmente come stanno le cose, diciamo che ero offuscata dalla pigrizia.
Tra l'altro avevo provato in attesa dell'ordine da az a fondere una saponetta dei provenzali, quella al karitè, ma non si è sciolta del tutto e sono rimasta delusa :-( E' evidente che non ho letto bene nemmeno il topic sul come risciogliere un sapone. :-(

Grazie per l'aiuto!!!!!

_________________
"Noi atei crediamo di dover agire secondo coscienza per un principio morale, non perché ci aspettiamo una ricompensa in Paradiso." M.Hack


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: non sciogliete quel sapone!
 Messaggio Inviato: 28/08/2011, 15:36 
Non connesso
novellino
novellino

Iscritto il: 29/06/2010, 21:11
Messaggi: 4
ma il "soap for dummies" di aromazone è il solito pasticcio di questo, oppure è un pò meglio?
ora corro nella sezione presentazioni :-D


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: non sciogliete quel sapone!
 Messaggio Inviato: 30/08/2011, 9:15 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35438
Località: Monfalcone
E' un po' meglio e lo scopri leggendo l'inci che aroma zone mette sempre nella fiche tecnique.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: non sciogliete quel sapone!
 Messaggio Inviato: 30/08/2011, 9:33 
Non connesso
Spignattatrice
Spignattatrice
Avatar utente

Iscritto il: 22/09/2010, 9:51
Messaggi: 4108
Località: Roma
Io ho preso un panetto di sapone all'ipercoop, ha la consistenza di un gel con bollicine è duro però, gli ingredienti sono soltanto 4: olio di cocco "neutralizzato", acqua demineralizzata, glicerina e aromi naturali...sono quest'ultimi che mi lasciano interdetta, secondo me non è sapone però lava. Dicono che si deve sciogliere a mano o in lavatrice. :nonso:

_________________
Il mio canale Youtube: Shakarì

Non accontentarsi mai della propria conoscenza!!


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: non sciogliete quel sapone!
 Messaggio Inviato: 30/08/2011, 9:45 
Non connesso
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Avatar utente

Iscritto il: 29/09/2006, 9:57
Messaggi: 16446
Località: Milano
olio di cocco neutralizzato non è altro che olio di cocco trattato con soda = sapone

Perchè dici non è un sapone?
Ma è un sapone da bucato?

_________________
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Indice » L'inci, questo sconosciuto » Spazio 1999 - L'ultima frontiera del cosmetico


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Hosted by MondoWeb. Viaggi