Registrati    Login    Forum    Cerca    FAQ

Indice » L'inci, questo sconosciuto » Spazio 1999 - L'ultima frontiera del cosmetico




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: marmotta o cervo... quale scegliere???
 Messaggio Inviato: 11/05/2009, 17:28 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 18/09/2008, 20:05
Messaggi: 734
Località: tra il regno dei papi e quello dei borboni..
Confido sul fatto che nessuno abbia mai provato codeste siffatte creme...

Immagine

Nome prodotto: Crema all'olio di marmotta
Indicazioine 1: Crema medicinale alle erbe
Indicazione 2: con olio di pino rosso e mentolo: per un aiuto nei problemi articolari
Confezione: Tubetto
Quantità: 75ml
Principio attivo: Tagete
Descrizione: Con una regolare applicazione si mitigano i dolori articolari e si migliorano le condizioni nei casi d'irrigidimento degli arti. Massaggiare intensamente due volte al giorno.



Immagine

Nome prodotto: Crema all'olio di cervo
Indicazioine 1: Crema medicinale alle erbe
Indicazione 2: per una pelle morbida, elastica e senza rughe
Confezione: Tubetto
Quantità: 75ml
Principio attivo: Tagetes
Descrizione: E' un collaudato prodotto naturale che con un massaggio delle parti più delicate del corpo mantiene la pelle morbida e elastica prevenendone le rugorosità e le screpolature.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 11/05/2009, 17:39 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35438
Località: Monfalcone
Guarda, giusto 15 giorni fa quando ero dura con la schiena mia suocera mi ha detto "vuoi spalmarti con la crema all'olio di marmotta? E' miracolosa" :oo:

Risposta mia: no grazie, povera bestia!!! :?

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 11/05/2009, 20:38 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 11/11/2007, 1:56
Messaggi: 203
Località: La Spezia
Sì, io li avevo visti presentati (ma non acquistabili direttamente online) sul sito di un agriturismo dell'Alto Adige...pare che l'unguento all'olio di marmotta sia un rimedio classico austriaco-tedesco


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 12/05/2009, 11:52 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 19/10/2008, 21:41
Messaggi: 67
Località: Udine
l'olio di marmotta mi sembra che sia solo un nome folkloristico per l'olio di pruno selvatico (Prunus spinosa o prugnolo) :)

tra l'altro la marmotta è specie protetta :)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 12/05/2009, 14:10 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 11/11/2007, 1:56
Messaggi: 203
Località: La Spezia
Ah davvero?? (intendo che l'olio di marmotta sia il nome folkloristico di una pianta..)

Ieri mi sono fatto un giro sul web di lingua tedesca e davvero questi unguenti alla marmotta e al cervo li vendono ovunque in germania e austria! Pare che quello al grasso di cervo (che in questo caso è proprio il grasso dell'animale, "stag tallow") sia un portento per le zone ruvide tipo gomiti e talloni..

Ce n'è uno anche "all'aquila" dove però è specificato che ovviamente si tratta di un nome tradizionale per un insieme di piante... ;)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 12/05/2009, 14:25 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 11/11/2007, 1:56
Messaggi: 203
Località: La Spezia
Mi pare che l'olio di marmotta sia proprio il grasso dell'animale...se è specie protetta magari lo prendono dalle marmotte morte o non so...

Ho trovato l'inci!!! ;) E' proprio grasso animale:

Aqua, Parafinum Liquidum, Isopropyl Palmitate, Marmotoil, Glyzerin, diisostearoyl, Polyglyceryl –3 Diisostearate, Cera Alba, Magnesium Sulphat, Hydrogenated Castor Oil, Aloe Barbadensis, 2 – brom – 2 - nitropropan – 1,3 - diol Benzylalcohol 3 – Jod –2- propinylbutylcarbamat, Tocopherol, Parfum, Geraniol, Limonene, Linalool.

Non serve risalire agli antichi cacciatori germanici ;) :

"Sulle nostre montagne la marmotta è stata cacciata fino al secondo dopoguerra. Cucinata arrosto, in umido o in salmì la sua carne rappresentava un importante apporto proteico per gli abitanti delle aree montane.
Prima di essere cotta, tuttavia, essa doveva subire diverse operazioni: all’asportazione del grasso e delle ghiandole utilizzate dall’animale per marcare il territorio, seguiva il bagno nelle fredde acque di un torrente, necessario affinché potesse perdere il tipico odore penetrante e sgradevole.
La forte pressione venatoria esercitata nei suoi confronti era giustificata anche dalle proprietà terapeutiche del suo grasso, tanto vantate dalla medicina popolare. Gran parte delle famiglie locali custodiva gelosamente dell’olio di marmotta, ottenuto dalla liquefazione del grasso al sole.
Il lìkuit, come era anche denominato, veniva impiegato per curare i processi infiammatori, le affezioni bronchiali e polmonari, i reumatismi, le emorroidi, le distorsioni e le lussazioni articolari. Ad esso si ricorreva anche per curare le botte, il mal di denti e di ventre. La posologia prevedeva la sua frizione sulla parte malata o l’ingestione. "



Magari sulle alpi austriache non è in estinzione e si caccia ancora...in Mongolia so che l'arrosto di marmotta è un piatto nazionale :D:

CIVETTA ha scritto:
l'olio di visone non è qullo dell'animale ma di una pianta, ma cambiarlo no :mah:


no no, il "mink oil/mustela" è proprio olio ricavato dal grasso dei visoni (scarto degli allevamenti per le pellicce), basta leggere libri di estetica degli anni '60-'80 per vedere come venisse sempre consigliato per la sua azione emolliente/antirughe. Oggi ha ancora un certo successo negli Usa mentre da noi con la moda del tutto-vegetale è rimasta solo una crema della DrFukuj

C'è anche l'olio di tartaruga..un fornitore di materie prime di genova lo ha in listino, mentre prodotti in vendita non ne ho visti (ne faceva una la Dr Fukuj ma l'ha sostituita con una all'olio di jojoba)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 12/05/2009, 20:55 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 29/09/2006, 11:58
Messaggi: 1811
Località: in Rhaude aeree
Scusate , a prescindere dalla derivazione degli oli di queste creme ( bleah !!! ) ma nessuno si è posto la domanda : Principio attivo: Tagetes
???????????????????????

Dovrebbe riferirsi agli oli animali, ma non ho trovato niente in merito...

In botanica Tagete è quel fiore puzzoso che si trova in giro per le aiuole e comunque non penso c' entri molto, visto che non viene menzionato nel bugiardino ( tra l' altro i suoi utilizzi, desueti, anche perchè la pianta è potenzialmente tossica, vertono su tutt' altro )
:?

_________________
Landr-eco-bio...con qualche piccolo compromesso

ARCADIA-IL FORUM DELLE ERBE OFFICINALI


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 12/05/2009, 21:01 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 18/09/2008, 20:05
Messaggi: 734
Località: tra il regno dei papi e quello dei borboni..
easyboy82 ha scritto:
no no, il "mink oil/mustela" è proprio olio ricavato dal grasso dei visoni (scarto degli allevamenti per le pellicce), basta leggere libri di estetica degli anni '60-'80 per vedere come venisse sempre consigliato per la sua azione emolliente/antirughe. Oggi ha ancora un certo successo negli Usa mentre da noi con la moda del tutto-vegetale è rimasta solo una crema della DrFukuj

L'olio di visone è presente anche in alcuni pregiatissimi balsami ristrutturanti della Klorane


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 12/05/2009, 21:15 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 11/11/2007, 1:56
Messaggi: 203
Località: La Spezia
Landre82 ha scritto:
Scusate , a prescindere dalla derivazione degli oli di queste creme ( bleah !!! ) ma nessuno si è posto la domanda : Principio attivo: Tagetes
???????????????????????


Sì me l'ero chiesto ma pensavo fosse un errore visto che la stessa marca fa anche pomate a base di varie erbe alpine...

Il sito in tedesco [no linguaggio sms], che è più dettagliato, è www.holzhacker.de , si può comprare anche online


Ultima modifica di easyboy82 il 13/05/2009, 14:39, modificato 1 volta in totale.

Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 13/05/2009, 9:48 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 01/10/2008, 12:53
Messaggi: 428
Località: Cesenatico
Io ad una fiera domenica ho visto la crema di EMU (avete presente l'uccello australiano amico dello struzzo?)
Il venditore si è affrettato a dire che la cream è 100% naturale (e effettivamente guardando l'inci non c'erano petrolati, peg, siliconi, etc...) però la mia amica gli ha risposto "immagino comunque che non sia approvato dalla LAV!" e lui "nooo ma guardi che non vengono inflitte sofferenze all'animale... il grasso di emu viene estratto dagli scarti della macellazione dell'emu che in australia avviene abitualmente...

(insomma una sorta di grasso di maiale in versione "australiana")

certo che dire che non vengono inflitte sofferenze ad un animale che viene "macellato"....

Però, non essendo vegetariana, mi chiedo: se già l'animale lo elimino per mangiarmelo... se poi gli scarti li metto in una crema che male c'è?

_________________
Cownik
Viviamo solo per scoprire nuova bellezza. Tutto il resto è una forma d'attesa. (Kahalil Gibran)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 13/05/2009, 9:57 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2008, 12:35
Messaggi: 1284
Località: Cagliari
cownik ha scritto:
Però, non essendo vegetariana, mi chiedo: se già l'animale lo elimino per mangiarmelo... se poi gli scarti li metto in una crema che male c'è?


Anche io mi sono posta questa domanda...
Non sono vegetariana, ma un conto è se l'animale lo mangio (perchè mi serve per nutrirmi), un conto è se è ficcato in una crema...Bhè, è una cosa di cui posso fare a meno... ;)

Non iniziate a dire che posso fare anche a meno di mangiarlo, perchè come ho già detto non sono vegetariana e tantomeno vegana :firu:


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 13/05/2009, 10:04 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35438
Località: Monfalcone
Da non vegetariana/vegana ovviamente se si usano gli scarti di amcellazione di animali che vengono uccisi per mangiare ci può pure stare, ma uccidere animali per cosmetica proprio no (vedi marmotte e cervi).

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 13/05/2009, 14:22 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 11/11/2007, 1:56
Messaggi: 203
Località: La Spezia
[no linguaggio sms] il cervo è selvaggina a base di un sacco di piatti tipici, soprattutto nell'area germanica...quindi direi che anche il suo grasso rientra tra gli scarti alimentari


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 03/08/2010, 14:56 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 30/03/2008, 11:03
Messaggi: 88
tratto dal web

La marmotta è una specie di selvaggina molto perseguitata. La caccia alle marmotte si fa durante i mesi di settembre e ottobre. Questa viene cacciata non certo per la passione venatoria, né per il valore della pelliccia, ma per la fiducia tramandata da padre in figlio, fin dai tempi antichissimi, nelle proprietà del grasso di marmotta detto anche olio di fontanella. Per cacciare la marmotta, il cacciatore deve essere molto prudente poiché, dopo averle sparato, spesso si finge morta e potrebbe mordere il cacciatore come è già successo. Per ricavare il grasso della marmotta, l’animale deve essere soltanto scuoiato e sventrato poi appeso al sole sopra una ciotola di legno di abete nella quale goccioli il grasso. A fine operazione le ossa vengono gettate, la carne viene ridotta a pochi muscoli fibrosi. Il bracconaggio avviene tra novembre e dicem


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: marmotta o cervo... quale scegliere???
 Messaggio Inviato: 06/04/2011, 23:18 
Non connesso
utente
utente

Iscritto il: 31/03/2011, 13:10
Messaggi: 31
Anche nella Gorenjska (zona montagnosa della Slovenia da cui viene mia madre, di fatto Austria per 500 anni) l'olio di marmotta è utilizzato come cosmetico dalle grandi presunte potenzialità


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: marmotta o cervo... quale scegliere???
 Messaggio Inviato: 27/04/2012, 17:11 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35438
Località: Monfalcone
Ossignur, potremmo concentrarci sul fatto che vengono usati grassi animali che non hanno alcun senso nè alcuna proprietà cosmetica se non quello di essere unti all'unico scopo di avere un quid in più e un argomento di marketing? +
lascerei perdere discorsi di vegetarianesimo e similari, da cui questo forum se può si mantiene alla larga, pur permettendo la libera esperessione di ognuno.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re:
 Messaggio Inviato: 05/07/2012, 7:55 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 29/06/2012, 4:52
Messaggi: 88
Località: Sardegna
easyboy82 ha scritto:
Ho trovato l'inci!!! ;) E' proprio grasso animale:

Aqua, Parafinum Liquidum, Isopropyl Palmitate, Marmotoil, Glyzerin, diisostearoyl, Polyglyceryl –3 Diisostearate, Cera Alba, Magnesium Sulphat, Hydrogenated Castor Oil, Aloe Barbadensis, 2 – brom – 2 - nitropropan – 1,3 - diol Benzylalcohol 3 – Jod –2- propinylbutylcarbamat, Tocopherol, Parfum, Geraniol, Limonene, Linalool.


io ne ho trovato uno pure peggiore..in INCI
inutile dire che disprezzo totalmente l'utilizzo di prodotti animali,
come dire...caccia e tortura legalizzata per una crema più schifosa del petrolio...

Ingredienti
Aqua, Caprylic/ Capric Triglyceride, Glyceryl Stearate SE, Butyrospermum Parkii Butter, Glycerin, Cetearyl Alcohol, Isopropyl Myristate, Marmota oil, Pronus Amygdalus Dulcis Oil*, Simmondsia Chinensis Seed Oil*, Pinus Pumilio Oil, Panyhenol, Dimethicone, Menyhol, Camphor, Disodium EDTA, Sodium Carbomer, Phenoxyethanol, Methylparaben, Ethylparanen, Propylparaben, Butylparaben, Isobutylparaben. * ingredients from biologically controlled environments
(fonte http://www.organicvita.it/salute/cosmet ... io-kr-uter)

inutile dirvi che la cosa mi fa veramente VOMITARE e che fino a oggi non sapevo dell'esistenza di quest'orrore.... :duro:

Storia: http://silvanadicristofano.blogspot.it/ ... motta.html


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: marmotta o cervo... quale scegliere???
 Messaggio Inviato: 25/08/2012, 22:54 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 07/12/2009, 0:45
Messaggi: 1800
Località: Bosco di Diana
Anni fa mi sono imbattuta in una pomata tedesca con il grasso di marmotta e, incredula, scoprii che era proprio il grasso di quell'animaletto. Il sito che la vendeva, citava l'ingrediente solo sulla pagina in tedesco e non su quella in inglese, già...

Però, per quanto ripugnante, penso che l'impiego del grasso di marmotta meriti di essere trattato nelle sua cornice.
L'uso finora fatto è proprio della medicina tradizionale dall'Europa centrale fino all'Asia. Ricco di corticosterone, sarebbe d'aiuto per molti acciacchi ed è stato scritto che:

[i]Corticosterone (or cortisol) in marmot spp. is secreted by the adrenal cortex in response to stressors. It has a strong antiinflammatory effect, increases mobilization of amino acids from
muscle (increasing protein breakdown), increases mobilization of fatty acids (increasing lipid concentrations in the blood), and increases blood glucose concentration (Wingfield and Romero 2001).[/i]

Per la maggiore tranquillità delle nostre marmotte alpine, a fornire questo grasso credo siano quelle della Mongolia dove vengono anche allevate e uccise per essere mangiate (molto ben cotte perché ancor oggi possono portare la peste bubbonica), per usare le loro pellicce contro il freddo e per usare questo grasso che pare diano come integratore ai bambini.

D'accordo, in Mongolia non ci sarà una farmacia dietro ogni jurta, ma vuoi che da noi non si trovi una pomata altrettanto efficace?

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: marmotta o cervo... quale scegliere???
 Messaggio Inviato: 03/08/2016, 14:22 
Non connesso
novellino
novellino

Iscritto il: 13/05/2016, 16:42
Messaggi: 13
Quando ero bambina, andammo in vacanza sulle Alpi e in un piccolo supermercato proponevano questo vasetto bianco con l'etichetta artigianale che illustrava l'utilizzo in caso di slogature, distorsioni, ematomi, così i miei decisero di acquistarla. Non pensavo che fosse vero olio di marmotta, ma solo un nome folkloristico, così l'avevo provata e ricordo che era puzzolente, unta e non sembrava essere di particolare aiuto per le distorsioni.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: marmotta o cervo... quale scegliere???
 Messaggio Inviato: 03/08/2016, 19:36 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35438
Località: Monfalcone
Povera marmotta... ovviamente non serve.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Indice » L'inci, questo sconosciuto » Spazio 1999 - L'ultima frontiera del cosmetico


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Hosted by MondoWeb. Viaggi