Registrati    Login    Forum    Cerca    FAQ

Indice » L'inci, questo sconosciuto » Ingredienti dei cosmetici


Regole del forum


in questa sezione NON SI POSTANO INCI



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 114 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Estratti CO2 e macerati oleosi
 Messaggio Inviato: 19/06/2010, 14:25 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 16/12/2006, 22:31
Messaggi: 139
Località: tn
Potete spiegarmi le differenze tra estratti di CO2 e macerati oleosi?
Qual'è quello più ricco di principi attivi?

Per es. per la calendula di Az, ho trovato questa composizione:
-Macérât huileux de CALENDULA BIO--> Acides gras essentiels poly-insaturés (AGPI ou AGE) ou vitamine F : acide linoléique (oméga 6) (64.5%), Acides gras mono-insaturés (AGMI) : acide oléique (oméga-9) (22.6%), Acides gras saturés (AGS) : acide palmitique (7%), acide stéarique (4%)

-Extrait CO2 de Calendula BIO--> Esters de faradiol : 17 à 25 %, Caroténoïdes : 0,7 à 1,3 %

A quanto pare sono 2 cose diverse, l'una non esclude l'altra?
Ma se uno deve proprio scegliere tra i 2, quale consigliate? :mah:


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti C02 e macerati oleosi
 Messaggio Inviato: 19/06/2010, 23:43 
Non connesso
esimio cosmetologo
esimio cosmetologo
Avatar utente

Iscritto il: 13/12/2006, 9:58
Messaggi: 689
cris ha scritto:
A quanto pare sono 2 cose diverse, l'una non esclude l'altra?
Ma se uno deve proprio scegliere tra i 2, quale consigliate? :mah:

senza dubbio l'estratto CO2, se non altro perchè è molto più concentrato... poi perchè la presentazione dell'oleolito è una colossale presa per il... naso.

qualificare un oleolito di calendula in base alla distribuzione di acidi grassi dell'olio di macerazione (ad occhio direi olio di girasole ) è una presa in giro che dimostra la poca serietà del fornitore.

_________________
Paracelso -
stufo di bufale cosmetiche - http://www.nononsensecosmethic.org


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 31/01/2011, 14:27 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 04/11/2009, 21:05
Messaggi: 54
ciao ragazzuole :)
ho usato la funzione cerca e mi sono guardata tutti i titoli dei topic qui nella sezione ingredienti ma non ho trovato niente di specifico che parlasse degli estratti di co2
se sono diventata rinco cancellate pure :lol:
so che sono molto concentrati e quindi bisogna usarli a percentuali molto basse ma volevo chiedervi: sono solubili in acqua?olio?alcool?
io ho quello di calendula preso da aroma zone l'ho usato nella mia crema viso allo 0,2% l'ho aggiuto in fase c però mi sono rimasti dei puntini scuri piccolissimi nella crema...
e volendo aggiungere in un tonicò si può? :roll:


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 01/02/2011, 16:49 
Non connesso
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 10/09/2009, 17:27
Messaggi: 40
Località: dintorni di Bo
E' capitato anche a me con la calendula, ma armati di pazienza e prima o poi i puntini spariscono. Magari prova a mescolare ancora la crema.... Per la solubilità credo siano liposolubili ma non vorrei dire una fesseria. :oops: Aspettiamo gli esperti.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 01/02/2011, 17:02 
Non connesso
maestrina moderatrice
maestrina moderatrice
Avatar utente

Iscritto il: 07/10/2006, 16:39
Messaggi: 10498
Non mi risulta che l'estrazione con CO2 determini l'affinità dell'estratto con acqua o olio, cioè quel che è idrosolubile resta tale idem quel che è liposolubile; mi sbaglio?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 01/02/2011, 17:14 
Non connesso
Spignattatore Esperto
Spignattatore Esperto

Iscritto il: 03/10/2006, 9:54
Messaggi: 4654
Mah .. anch'io ho qualche dubbio. In realtà quello che vedo venduto come estratto CO2 è sempre liposolubile.
In pratica utilizzi la CO2 al posto dei solventi chmici e non è poi detto che per tutte le piante sia il metodo ideale.

C'era tutto un discorso (qui? su Promis? da Valussi? ) proprio sulla calendula ma non me lo ricordo più...


Ultima modifica di anto il 01/02/2011, 17:24, modificato 1 volta in totale.

Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 01/02/2011, 17:20 
Non connesso
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 10/09/2009, 17:27
Messaggi: 40
Località: dintorni di Bo
Ho trovato questo sito http://www.cosmetic-business.com/en/sho ... sprache=it (perdonatemi ma non ho capito come rendere una scritta cliccabile nel nuovo forum, poi studio). E' di un azienda che fa estratti Co2, parla del metodo e dice che sono oleosolubili.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 01/02/2011, 17:23 
Non connesso
Spignattatore Esperto
Spignattatore Esperto

Iscritto il: 03/10/2006, 9:54
Messaggi: 4654
Allora ricordavo bene.

Il problema è "cosa" estrai, in più o in meno, usando la CO2

Fino a che sono semplici oli da estrarre magari non c'è problema ma i costuenti della calendula mi pare siano in parte anche idrosolubili ... questo mi pare fosse il problema


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 01/02/2011, 17:42 
Non connesso
Spignattatore Esperto
Spignattatore Esperto

Iscritto il: 03/10/2006, 9:54
Messaggi: 4654
Una cosa l'ho trovata

E' di Meristemi (Landre potresti sentirlo?)

"L'estrazione supercritica limita l'esposizione all'ossigeno, opera a temperature molto basse e quindi in questo senso è molto favorevole nel limitare la degradazione degli antiossidanti. Pero' è molto più efficace nell'estrarre sostanze a polarità medio-bassa, per cui in genere è svantaggiosa per estrarre polifenoli ed affini. Meglio con il tocoferolo e con i carotenoidi o con gli antiossidanti formati da molecole molto piccole anche se polari (il tirosolo ad es.). Si possono attuare alcuni accorgimenti, aggiungendo modificatori dell'estrazione (ad esempio piccole percentuali di solventi polari addizionati all'anidride carbonica, per aumentare la polarità del solvente estrattore), ma fanno quello che possono. Altro vantaggio, soprattutto se si usa solo CO2, è che il solvente d'estrazione si elimina per effetto del ritorno a pressione atmosferica e l'estratto è da considerarsi solvent-free a tutti gli effetti, senza residui che in un'estrazione convenzionale sono pressoche' inevitabili."


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 01/02/2011, 23:26 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 04/11/2009, 21:05
Messaggi: 54
nella pagina che ha suggerito cedrina c'è scritto che "è possibile estrarre sostanze lipofile" quindi in teoria l'estratto dovrebbe sciogliersi completamente in olio :mah: :roll:
inoltre c'è scritto : "Tutti gli estratti con CO2 sono oleo-solubili. Alcuni hanno una consistenza cerosa, e passano allo stato liquido mediante lieve riscaldamento per essere poi immessi in qualsiasi fase oleosa o grassa"
allora appena ho un pò di tempo sacrifico un pò del mio estratto per il bene della scienza :leggo: verifico sia in olio che in acqua :twisted:
comunque cedrina a me i puntini non se ne sono andati nemmeno premendoli bene bene contro le pareti del becker con il cucchiaino :evil:


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 01/02/2011, 23:36 
Non connesso
Spignattatore Esperto
Spignattatore Esperto

Iscritto il: 03/10/2006, 9:54
Messaggi: 4654
Ilaria non sacrificarlo .. ti assicuro che il co2 di calendula è sostanzialmente lipo .
Quelli di Aromantic li uso da anni e camomilla e calendula li ha sempre avuti


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 02/02/2011, 16:36 
Non connesso
utente
utente
Avatar utente

Iscritto il: 10/09/2009, 17:27
Messaggi: 40
Località: dintorni di Bo
ilaria* ha scritto:
comunque cedrina a me i puntini non se ne sono andati nemmeno premendoli bene bene contro le pareti del becker con il cucchiaino :evil:

Forse non mi sono spiegata bene...a me i puntini sono spariti...ma dopo diversi giorni e dopo altre mescolate. Abbi fede.. :)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 07/02/2011, 13:21 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 04/11/2009, 21:05
Messaggi: 54
la mia crema è lì da 2 mesi e così anche i pallini :evil:
@anto grazie dell'info ;)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 07/02/2011, 13:34 
Non connesso
maestrina moderatrice
maestrina moderatrice
Avatar utente

Iscritto il: 07/10/2006, 16:39
Messaggi: 10498
anto ha scritto:
.. Pero' è molto più efficace nell'estrarre sostanze a polarità medio-bassa, ...

Ho letto in un articolo che la CO2 è il metodo d'elezione di estrazione della caffeina.
anto ha scritto:
.. Altro vantaggio, soprattutto se si usa solo CO2, è che il solvente d'estrazione si elimina per effetto del ritorno a pressione atmosferica e l'estratto è da considerarsi solvent-free a tutti gli effetti, senza residui che in un'estrazione convenzionale sono pressoche' inevitabili."

Sempre nello stesso articolo, ma mi sembra lo avesse fatto presente anche Paracelso tempo addietro, si segnala che, nonostante sia ottima, questa tipologia di estrazione abbia il difetto che la CO2 a condizioni così critiche possa assumere le caratteristiche dell'esano, con le conseguenze "perniciose" del caso.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 07/02/2011, 13:43 
Non connesso
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Avatar utente

Iscritto il: 29/09/2006, 9:57
Messaggi: 16447
Località: Milano
Cosa intendi con "conseguenze perniciose"?
Non penso sia il fatto che l'esano è un solvente e che, quindi, può rimanere in tracce nell'estratto, perchè la CO2 se ne va a condizioni ambientali, essendo un gas.

_________________
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 07/02/2011, 13:46 
Non connesso
Spignattatore Esperto
Spignattatore Esperto

Iscritto il: 03/10/2006, 9:54
Messaggi: 4654
Sfugge anche a me questa pericolosità .. cercheremo info..

Sulla caffeina, se non sbaglio, i caffè decaffeinati li fanno da un bel po' proprio con questo sistema.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 07/02/2011, 14:14 
Non connesso
maestrina moderatrice
maestrina moderatrice
Avatar utente

Iscritto il: 07/10/2006, 16:39
Messaggi: 10498
tagliar ha scritto:
Cosa intendi con "conseguenze perniciose"?
Non penso sia il fatto che l'esano è un solvente e che, quindi, può rimanere in tracce nell'estratto, perchè la CO2 se ne va a condizioni ambientali, essendo un gas
.

Forse ho fatto una deduzione errata, l'articolo scrive questo:
Una tecnica abbastanza recente è l’estrazione con fluidi supercritici specialmente anidride carbonica. La limitazione di questa tecnica, che prevede il contatto della pianta con anidride carbonica allo stato di fluido, sta nel fatto che l’anidride carbonica nello stato supercritico acquista le caratteristiche chimico-fisiche dell’esano.
quale potrebbe essere l'interpretazione più attendibile?


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 07/02/2011, 14:53 
Non connesso
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Avatar utente

Iscritto il: 29/09/2006, 9:57
Messaggi: 16447
Località: Milano
Laura ha scritto:
l’anidride carbonica nello stato supercritico acquista le caratteristiche chimico-fisiche dell’esano.


Vai a capire a cosa si riferiscono citando le caratteristiche chimico-fisiche dell'esano... :neutral:

_________________
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 07/02/2011, 16:40 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 10:47
Messaggi: 35456
Località: Monfalcone
L'esano è il solvente usato per estrarre gli OE che richiedono un solvente, significa semplicemente che funziona uguale.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Estratti di co2
 Messaggio Inviato: 07/02/2011, 16:49 
Non connesso
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Avatar utente

Iscritto il: 29/09/2006, 9:57
Messaggi: 16447
Località: Milano
Ma si parla di "limitazione di questa tecnica"... forse si intende che, come l'esano, l'anidride carbonica supercritica estrae sostanze apolari? Boh... può essere... certo che come frase è un po' criptica.

_________________
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)


Top 
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 114 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Indice » L'inci, questo sconosciuto » Ingredienti dei cosmetici


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 19 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Hosted by MondoWeb. Viaggi