Registrati    Login    Forum    Cerca    FAQ

Indice » L'inci, questo sconosciuto » Ingredienti dei cosmetici


Regole del forum


in questa sezione NON SI POSTANO INCI



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 108 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Acido citrico
 Messaggio Inviato: 19/01/2008, 18:10 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 15/10/2007, 22:15
Messaggi: 393
Seguendo i vostri consigli ho comprato in farmacia l'acido citrico anidro ma non l'ho ancora usato. In quale contenitore devo conservare la soluzione di acqua e acido citrico da utilizzare poi ulteriormente diluita volta per volta?
Una bottiglia di plastica temo mi si corroda o è una mia idea? E' meglio in una bottiglia di vetro tipo frigoverre? Voi dove lo tenete?
Ciao
Morales


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 19/01/2008, 18:12 
 
va bene in una bottiglia di vetro, ma quanto ne hai sciolto ed in quanta acqua?

Io lo conservo in polvere in un sacchetto ben chiuso.


Top 
  
 
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 19/01/2008, 18:49 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 15/10/2007, 22:15
Messaggi: 393
Ce l'ho ancora anidro conservato nel barattolino intonso. Appunto perchè non sapevo come conservare la soluzione. Pensavo di seguire queste diluizioni che ho trovato su saicosatispalmi:
la diluizione del citrico al 20%
In lavatrice: 50 ml di soluzione al posto dell'ammorbidente
Sui capelli: 20-25 ml di soluzione in un litro d'acqua
Come anticalcare: uno spruzzo sulla spugna e una goccina di detersivo ecologico, e vai che fai brillare tutto il bagno.
Nel wc: 50 ml di soluzione da lasciare lì anche tutta la notte, al mattino una spazzolata e il wc risplende di luce propria...
Sulle macchie di ruggine: lo tiro su con una siringa e comincio a mettere goccia su goccia finchè la macchia sparisce. Non funziona sempre, ma sul cotone ho avuto risultati decenti.
Come antinfeltrente: i soliti 50 ml in 5 litri d'acqua, ci ammolli il golfino infeltrito e se sei fortunata lo recuperi. Risciacqua poco in acqua fredda. Io ne ho sfeltriti tre su cinque...
Pentole d'acciaio con aloni di calcare: sulla spugna puro o con un po' di detersivo per piatti.
Per fissare i colori scuri (blu, marroni e neri): 100 ml in 5-6 litri d'acqua; ammolla il capo che rischia di stingere per 24 ore o più, poi lavi con detersivo leggero in acqua fredda. Funziona sia col cotone che col lino, sulla lana non so. I jeans si mantengono egregiamente per un sacco di lavaggi.

Quindi dovrei prendere i miei 100 grammi (comprati in farmacia dopo aver acceso un mutuo... Costa un accidenti..) li sciolgo in mezzo litro d'acqua distillata e poi lo uso come sopra.
E' corretto?
Cioa Morales


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 19/01/2008, 20:58 
Non connesso
utente
utente

Iscritto il: 02/10/2007, 15:09
Messaggi: 36
o, io ho usato la stessa concentrazione e dopo un tot la polvere si deposita sul fondo... ma è normale??


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 20/01/2008, 7:39 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Messaggi: 27929
Località: Monfalcone
Vuol dire che la soluzione è satura e l'acqua non riesce a tenerne di più.

Stiamo parlando di 100 grammi in mezzo litro di acqua demineralizzata? La solubilità dell'acido citrico a 20°C è di circa 300 grammi per mezzo litro di acqua. Non la conservare in frigorifero, perchè se hai fatto una soluzione satura a temperatura ambiente, diminuendo la temperatura diminuisce anche la solubilità.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 25/04/2009, 21:30 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 13/02/2009, 20:59
Messaggi: 178
Località: Milano
Domanda: una soluzione di acqua distillata e 20% di acido citrico anidro, in bottiglietta di vetro, quanto a lungo si conserva (indicativamente)?
Voglio dire, dato che una soluzione al 20% non è satura, il suo pH acido basta da solo a mantenerla libera da batteri per almeno qualche mese?


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 26/04/2009, 7:58 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Messaggi: 27929
Località: Monfalcone
Si conserva praticamente in eterno (o quasi, dai!!!!) L'unica notizia di soluzione di acio citrico rovinata che ho avuto è stata una al 20% di Lilli. Ha fatto filamenti bianchi.
Ma era stata messa in un ex contenitore di ammorbidente, e io che lavo tante bottiglie per gli ordini collettivi so che lavare bene l'ammorbidente sono dolori, e continuo a pensare che i fili bianchi fossero residui suoi perchè aveva ammesso lei stessa di non averlo pulito benissimo, ma solo sciacquato.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 17/06/2009, 7:32 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 16/05/2007, 17:21
Messaggi: 490
Ho fatto la soluzione di citrico, l'ho gelificata con idrossietilcellulosa ed ho aggiunto un po' di detersivo liquido (bio) piatti: sui rubinetti dei sanitari è andata bene, mentre sullo scolo della vasca e del lavandino no....la patina di acciaio si è staccata (lasciando uscire fuori il marrone)...non so di cosa siano fatti..sono in affitto...si sono proprio rovinati.... :oo: :oo:

:cry: jonis.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 17/06/2009, 8:25 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Messaggi: 27929
Località: Monfalcone
Sì sono rovinati, sono cromati. Se ti può consolare io ho rovinato i miei con acqua ossigenata Emoticons by Follettarosa

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: acido citrico e capelli
 Messaggio Inviato: 25/06/2009, 14:59 
Non connesso
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Avatar utente

Iscritto il: 29/09/2006, 8:57
Messaggi: 14477
Località: Milano
maruzza ha scritto:
tornando ai capelli però..
se faccio una soluzione al 20% e poi la diluisco ancora al 20/25 x 1000 (come da istruzioni in prima pagina di questo topic) a che soluzione arrivo volendone preparare un litro?
0,4 x 1000? non ce la faccio!


Tu vuoi fare una soluzione al 20% e poi diluire ancora 20-25 ml di questa soluzione in 1 litro?

Se è così la concentrazione finale è di 0,4% (nel caso di 20 ml) o di 0,5% (nel caso di 25 ml) :)

Riporto qui quello che ho scritto in altro post.
Quando dovete fare questi calcoli, usate la formuletta magica :D: :

Vf x Cf = Vi x Ci

spiego:
Vf = volume o peso finale (del prodotto che voglio ottenere)
Cf = concentrazione finale (della sostanza X nel prodotto che voglio ottenere)

Vi = volume o peso iniziale (della sostanza X che devo diluire)
Ci = concentrazione iniziale (della sostanza X che devo diluire)

Esempio di prima:

1000 ml di soluzione di acido citrico diluendo 25 ml di soluzione al 20%:

Vf = volume finale quindi 1000 ml
Cf = concentrazione finale dell'acido citrico (incognita X)

Vi= volume iniziale dell'acido citrico al 20%, cioè 25 ml
Ci = concentrazione iniziale dell'acido citrico, cioè 20%

quindi:

1000 ml x X = 25 ml x 20%

X = 25 x 20 : 1000 = 0,5%
Intendevo che in chimica si parla sempre di quantità di soluto (espressa in peso, volume o moli, insomma in una certa unità di misura) contenuta in un tot di soluzione (espressa anche lei in peso o volume) e non si parla mai (tranne nel caso delle proprietà colligative) di quantità di soluto in una certa quantità di solvente.

Nel caso poi di noi spignattatori, le nostre unità di misura sono sempre il peso, quindi le % che noi consideriamo sono sempre:

peso soluto
------------------ x 100
peso soluzione

nel caso dell'acido citrico di cui sopra:

20 g di acido citrico
------------------- x 100 = 20%
100 g di soluzione

quindi si può calcolare il peso del solvente (acqua) facendo la semplice sottrazione:

soluzione - soluto = solvente

ovvero:

100 - 20 = 80 g

_________________
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 26/06/2009, 12:05 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 14/02/2008, 11:59
Messaggi: 218
Ma cosa c'è di pericoloso nell'acido citrico?
è parecchio che lo uso per pulire casa, e correggere il ph delle creme, non ho mai avuto problemi...
l'ho chiesto in farmacia, (non mi andava di ordinarlo on line), non me lo hanno venduto, la farmacista mi ha guardato con aria indagatrice, stizzita gli ho detto "non mi sembra una sostanza tremenda" e lei "eeeee invece può essere molto molto pericolosa"


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 26/06/2009, 18:23 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato

Iscritto il: 05/10/2006, 16:39
Messaggi: 816
Località: sulle dolci colline tra Pesaro e Urbino...
E' usato per... diciamo sciogliere certe droghe pesanti. Chiaramente in farmacia ti squadrano perbene prima di mollarlo, cercalo nei consorzi agrari o nei magazzini che tengono articoli per la cantina e i vinificatori ;)

_________________
"Quando l'ultimo albero sarà abbattuto,
quando l'ultimo fiume sarà avvelenato,
quando l'ultimo pesce sarà catturato,
allora vi accorgerete che i soldi non si possono mangiare"
(monito degli indiani Cree del Quebec)


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 29/01/2010, 23:52 
Non connesso
utente
utente

Iscritto il: 12/12/2009, 4:15
Messaggi: 27
Località: ALBISSOLA MARINA (SV)
ciao a tutte, finalmente ho trovato l'acido citrico in un negozio di articoli per agricoltura, 1kg a 6 euro e qualcosa. sul sacchetto però non era specificato anidro o monoidrato. come faccio a sapere che tipo è? a seconda del tipo cambiano le diluizioni giusto? inoltre vorrei sapere se ha una scadenza perchè il sacchetto che mi ha presentato il venditore sebrava piuttosto vecchiotto.. :mah: in sostanza alla fine ero dubbiosa e non l'ho acquistato :? . qualcuno sa rispondermi? grazie


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 30/01/2010, 14:04 
Non connesso
spignattatrice
spignattatrice
Avatar utente

Iscritto il: 24/09/2009, 12:22
Messaggi: 1110
Località: Gorizia
E' sicuramente monoidrato, anch'io lo compro in agraria per circa 5 euro e poi lo metto in forno mezz'ora a 100 gradi per disidratarlo (non so se si dice così) per fare le ballistiche.
Però mi associo alla domanda di laladymia: se volessi usare l'acido citrico monoidrato per fare delle soluzioni per la pulizia della casa o per acidificare (in futuro...!) posso metterlo nello stesso peso dell'acido citrico anidro? Tecnicamente no, vero? Ma immagino che non ci sia una grande differenza.

_________________
melarossa


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
 Messaggio Inviato: 30/01/2010, 14:18 
Non connesso
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Avatar utente

Iscritto il: 29/09/2006, 8:57
Messaggi: 14477
Località: Milano
C'è poca differenza in termini di peso tra l'acido citrico anidro e il monoidrato.

In pratica, per avere l'equivalente di 1 g di acido citrico anidro, devo prendere 1,09 g di acido citrico monoidrato.

Quando acidifichi qualcosa, normalmente non metti X g di acido citrico anidro o monoidrato che sia, ma ne aggiungi un po' alla volta fino a portarti al pH desiderato, quindi che tu usi l'anidro o il monoidrato non fa differenza. :)

_________________
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Acido citrico
 Messaggio Inviato: 06/04/2011, 8:06 
Non connesso
spignattatrice
spignattatrice
Avatar utente

Iscritto il: 02/08/2010, 16:41
Messaggi: 787
ho comprato un sacchetto di acido citrico in una fitofarmacia, sul sacchetto non c'è scritto se è anidro oppure no, come faccio a sapere com'è?
serve per vinificare e usandolo per le bombe frizzanti, una volta messo in vasca, frizza...
è a granellini grossi, qualcuno mi può aiutare? :cry:

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Acido citrico
 Messaggio Inviato: 06/04/2011, 8:15 
Non connesso
Moderatrice VIP
Moderatrice VIP
Avatar utente

Iscritto il: 29/09/2006, 8:57
Messaggi: 14477
Località: Milano
Se è per vinificazione temo sia idrato, comunque prova a mischiarlo ad un po' di bicarbonato: se dopo un po' il tutto si gonfia è idrato, altrimenti è anidro (e comunque non è lui che frizza, ma è il bicarbonato che libera anidride carbonica).

_________________
Immagine

“Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità” (R. Benigni)


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Acido citrico
 Messaggio Inviato: 25/10/2011, 11:44 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 28/11/2008, 13:23
Messaggi: 458
aroma-zone vende acido citrico monoidrato e lo consiglia per le ballistiche. io sapevo serviva quello anidro. voi dite che posso sotituirlo con quello monoidrato? ho letto tutto ilpost e non ricordo chi aveva detto che le si erano gonfiate ma non ho capito se dipendeva dall'acido citrico.

_________________
mercatino

viewtopic.php?f=24&t=2183


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Acido citrico
 Messaggio Inviato: 25/10/2011, 14:19 
Non connesso
Grande Capa
Grande Capa
Avatar utente

Iscritto il: 28/09/2006, 9:47
Messaggi: 27929
Località: Monfalcone
Ilizia cara, forse vale la pena di ricordare per la milionesima volta che aroma zone è affidabile sugli spignatti quanto lo è mia mamma sulla fisica quantistica. Il monoidrato contenendo acqua fa in modo che inizia subito la reazione effervescente tra acido citrico e bicarbonato, facendoti lievitare le ballistiche.

_________________
...perchè io VI VEDO.


Top 
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Acido citrico
 Messaggio Inviato: 13/01/2012, 21:52 
Non connesso
utente avanzato
utente avanzato
Avatar utente

Iscritto il: 27/03/2010, 0:23
Messaggi: 1315
Ho fatto la soluzione al 20% per la lavatrice però da mezzo litro avevo solo la bottiglietta in plastica trasparente dell'acqua (p*nna) per conservarla. Va bene o è meglio dividerla in bottigliette di vetro più piccole?


Top 
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 108 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Indice » L'inci, questo sconosciuto » Ingredienti dei cosmetici


Chi c’è in linea

Visitano il forum: stana110794 e 5 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
cron
Hosted by MondoWeb